SELECTED

Gruppi Consiliari del centro sinistra "Le volgarità di Metta lo rendono indegno a ricoprire il ruolo di Sindaco".

"Lo ha fatto non appena gli stessi avevano abbandonato l'aula (dimostrando invero anche poco coraggio)."


REDAZIONE CERIGNOLAVIVA
Venerdì 21 Aprile 2017
COMUNICATO STAMPA
<
Nell'ultimo Consiglio Comunale, infatti, ha definito "CANI" i membri dell'opposizione".
Lo ha fatto non appena gli stessi avevano abbandonato l'aula (dimostrando invero anche poco coraggio).
Questo insulto segue ai tanti, tra offese e vezzeggiativi, ripetuti in questi anni da lui e dal suo entourage.
Ne citiamo qualcuno che valga come esempio: infame, burattino, senza arte né parte, ragazzacci, mononueroni, ignoranti e così via.
Di certo, non ci stupiamo!
Sembrano quasi un complimento, se si considera che sono detti da colui, che secondo quanto riportato da diversi mezzi di stampa, è un noto PREGIUDICATO, un acclarato EVASORE FISCALE, inseguito da innumerevoli creditori (sarà che per scappare da questi sia diventato NULLATENTE?).
Tra l'altro amiamo gli animali e godremmo più della loro compagnia piuttosto che di quella di persone come Franco Metta.
Tuttavia, è doveroso sottolineare come le continue offese, il mancato rispetto dell'opposizione, il vilipendio delle regole democratiche, i suoi comportamenti inopportuni e la sua pessima gestione amministrativa lo rendono indegno di rivestire il ruolo di Sindaco della nostra città, la quale meriterebbe ben altro.
Così come non possono non effettuarsi alcune riflessioni sul ruolo della "solidarietà a convenienza" e su quello che andrebbe rivestito dalle altre istituzioni cittadine e non.
Forza Italia? Evidentemente non si è sentita offesa, prendendo atto di essere forza di maggioranza e non di opposizione. Si ricorda solo di fare finta di essere solidale, quando crede possa convenire e poi torna nell'assoluto anonimato.
Forse sanno che nell'edilizia non abbiamo niente da offrire!
Cicogna e Federazione Civica? Non pervenuti! Il padrone può fare e dire qualsiasi cosa! "Lui è fatto così!", ti risponderebbero.
Il Presidente del Consiglio Paparella? Sembrerebbe essere rimasto colpevolmente muto ! Dovrebbe impegnarsi di più per dimostrare di non essere inadeguato o incapace a svolgere questo delicato ruolo imparzialmente.
Dato il tenore della lettera inviatagli, lo pensa addirittura il sindaco stesso a dimostrazione di sintomi da delirio collettivo.
Speriamo solo che almeno dalle altre Istituzioni cittadine, politiche, religiose, e/o statali provenga un forte grido di condanna.
Il decoro di Cerignola ed il rispetto della Democrazia non hanno colore politico.>>
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Gruppi Consiliari del centro sinistra
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
CerignolaViva è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di FOGGIA. Direttore Fabio Lattuchella