FRANCO METTA. <span>Foto Vito Monopoli</span>
FRANCO METTA. Foto Vito Monopoli
Cronaca

Via Alassio, quartiere Torricelli, denunciati gravissimi reati di allarme sociale

A darne notizia l’avv. Francesco Metta. Ex dipendente di un’impresa dell’ing. Donato Calice denuncia in Guardia di Finanza gravi reati. Nelle costruzioni di Via Alassio veniva usato materiale vietato

Pubblichiamo integralmente la nota stampa pervenuta in redazione a mezzo mail dall'avv. Francesco Metta.

L'avv. Francesco Metta scrive al Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, al Procuratore Generale presso la Corte di appello di Bari, al sig. Questore di Foggia, al Comando Provinciale dei Carabinieri, al Comando Provinciale della Guardia di Finanza, al Capitano dei Carabinieri della Compagnia di Cerignola, al Tenente della Guardia di Finanza della Compagnia di Cerignola, al Commissario di Polizia di Stato - Commissariato di Cerignola, al NOE di Bari, al Gruppo Carabinieri Forestali di Foggia, alla Commissione straordinaria Comune di Cerignola.

Il giorno 9 giugno u.s. il signor D.D . si è presentato spontaneamente al Nucleo Mobile della Guardia di Finanza- Compagnia di Cerignola – e ha esposto i fatti di cui al VERBALE ALLEGATO.

Ovviamente non si tratta di "querela", bensì di formale denuncia per fatti / reato gravissimi, di elevato allarme sociale.

Oggetto della esposizione la costruzione in Cerignola, alla via Alassio, quartiere Torricelli, di alcune villette a schiera, a cura di una delle tante società facenti capo all'ing. D. C., noto imprenditore della Città.
Nell'atto si attribuisce l'intervento alla s.r.l. " C. C.", ma, il signor D., poco aduso ad orizzontarsi tra le sigle societarie, mi ha precisato che potrebbe trattarsi di altra società, con altra denominazione sociale.
Comunque facente capo e diretta sempre dal medesimo ing. C. D.

Nell'atto di denuncia il D. precisava che tra le travi di collegamento e lo zatterone in cemento, per il cosiddetto "riempimento",

"….VENIVA USATO MATERIALE VIETATO…"

Il denunciante, a titolo esemplificativo, elencava:

PEZZI DI ETERNIT.
ROTOLI DI CATRAME.
IMMONDIZIA.
CALCINACCI DI RISULTA.
PEZZI DI LEGNAME.
RIFIUTI PLASTICI.

Materiale che si caratterizza per due specificità: 1) È dal punto di vista edilizio e statico del tutto non idoneo. 2) Dal punto di vista ambientale e della salute collettiva materiale pericolosissimo e molto nocivo.
Il denunciante ha anche specificato che detto materiale inidoneo e nocivo è stato utilizzato ai nn. 1 / 2 / 6 / 7 / 8 / 9 degli immobili di via Alassio.

L' ordine di eseguire la suddetta attività fu dato dall' imprenditore C. D., eseguito dal capo cantiere geometra L. V., materialmente posto in essere da tal B., soggetto di nazionalità albanese, addetto appunto alle attività di scavo, unitamente a tal "N.".

La denuncia, piuttosto scarna, segnala un difetto di approfondimento di una fattispecie fattuale di enorme gravità.

Singolare anche che il verbalizzante abbia operato da solo.

Il signor D. ha, pertanto, ritenuto di fornire allo scrivente la copia dell'atto, dandogli mandato perché venisse garantita la massima diffusione del contenuto, nel timore che le amicizie influenti del C. possano mettere la sordina ad una denuncia tanto grave.

Molteplici e gravi le ipotesi di delitto, in tema di ambiente e di utilizzo di rifiuti pericolosi.

Temibili le conseguenze in tema di sicurezza statica e di salute per quei cittadini che sfortunatamente vivono con quella roba intorno e sotto i propri piedi.

La decisione di inviare copia della denuncia a quanti in indirizzo si fonda sulla esigenza di

A) Evitare che la denuncia sia silenziata.
B) Sollecitare l'immediato accertamento in ordine a quanto denunciato.
  • notizie
  • guardia di finanza
  • Franco Metta
  • Comune di Cerignola
  • procura della repubblica
  • Notizie Cerignola
  • Carabinieri Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
  • Commissione Prefettizia Cerignola
  • Notizie Stornara
Altri contenuti a tema
Coronavirus, bollettino epidemiologico della Regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della Regione Puglia Nuova impennata del numero di positivi in provincia di Foggia, su 89 casi positivi registrati oggi in Puglia 35 sono nella nostra provincia
Cia Puglia: “Uva, al banco prezzi in altalena ma compensi da fame agli agricoltori” Cia Puglia: “Uva, al banco prezzi in altalena ma compensi da fame agli agricoltori” La grande distribuzione organizzata va dal sottocosto al sovraprezzo, ma ai produttori paga sempre di meno i prodotti
Un arresto a Cerignola Un arresto a Cerignola Arrestato giovane cerignolano per i reati di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale
Regionali Puglia, la lista Senso Civico supera il 4% ma non entra in consiglio Regionali Puglia, la lista Senso Civico supera il 4% ma non entra in consiglio La lista di Piscchio, Abaterusso e Borracino supera il 4% ma resta fuori dal Consiglio Regionale: “Furto di rappresentanza, pensiamo di avere il diritto ad una rapida e precisa correzione”
"Bentornata, scuola!" Messaggio del Vescovo Renna per il nuovo Anno Scolastico "Bentornata, scuola!" Messaggio del Vescovo Renna per il nuovo Anno Scolastico L’apertura necessaria, Willy e lo sguardo sul mondo
Festa liturgica di san Pio da Pietrelcina Festa liturgica di san Pio da Pietrelcina 52 anni fa saliva al cielo San Pio da Pietrelcina. A San Giovanni Rotondo oggi le celebrazioni eucaristiche delle ore 11:00 e delle ore 18:00
Donazione di midollo osseo, ai Riuniti di Foggia la settimana di promozione Donazione di midollo osseo, ai Riuniti di Foggia la settimana di promozione “Match it now” Al Policlinico Riuniti la settimana di promozione della donazione di midollo osseo
Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 67 casi positivi in Puglia, 1° in provincia di Foggia
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.