CONSORZIO PRO OFANTO
CONSORZIO PRO OFANTO
Fuori dalle righe & Fuori dal Coro

Giornata nazionale del Paesaggio: come adattarla alla realtà della bassa Valle dell’Ofanto

"La svolta annunciata dall'ex Presidente del Consiglio in modo roboante, enfatico e reiterato, è oggi, martedì 14 marzo '17 ?"

La svolta annunciata dall'ex Presidente del Consiglio in modo roboante, enfatico e reiterato, è oggi realtà, martedì 14 marzo '17 ? Evviva, l'Italia si accorge improvvisamente.. di avere un patrimonio storico, artistico, archeologico e naturale di valore inestimabile e dunque dà "ufficialmente attuazione", in linea di principio giuridico e con una serie di eventi ad hoc sul territorio nazionale, all'art. 9 della Costituzione che, al comma 2, dispone: "La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione".
Sorvolando volutamente sul concetto di "nazione" a cui l'Assemblea Costituente volle particolare rilievo, scrivendola con la maiuscola e considerando soltanto che oggi siamo soprattutto un Paese-membro dell'Unione Europea, della NATO e dell'ONU, rileviamo che questa iniziativa istituzionale avviene ben dopo 69 anni dall'entrata in vigore della legge fondamentale dello Stato Italiano, periodo in cui abbiamo assistito spesso inerti, talvolta complici, molto raramente rispettosi e fedeli ai valori custoditi nella Carta costituzionale, grazie al pensiero illuminato ed alla lungimiranza sapiente dei "Padri costituenti", tra cui il "nostro Peppino Di Vittorio", al saccheggio del territorio, all'invasione eccessiva e non regolamentata di parchi eolici o di energia solare senza tangibili benefici per le popolazioni locali, ad impianti industriali "megagalattici" (ILVA di Taranto o centrale ENEL di Brindisi) con effetti devastanti in termini di inquinamento atmosferico e contaminazione terrestre e marittima, al degrado idrogeologico della costa pugliese ed alla cementificazione progressiva e scellerata delle nostre campagne.
Così come siamo stati spettatori di una politica ambientalista, non supportata dalla base democratica dei cittadini, bensì fatta spesso e volentieri per fini carrieristici, senza coerenza e rigore morale (quei principi a cui si raccomanda Papa Francesco nell'Enciclica Laudato sì per la cura della Casa comune).
Che dire, allora, delle cerimonie di vario genere, rivolte a dare risonanza e diffusione popolare a questa grande festa, così definita dal primo quotidiano della capitale Il Messaggero del 9 c.m.? Oppure della
dichiarazione resa dalla nobildonna Borletti Buitoni, già presidente FAI, attualmente Sottosegretario ai Beni e attività culturali, la quale presume che a partire da oggi ci sarà "un'attenzione… ancora maggiore perché non si ripetano certi assalti (?), incontrollati e anche piuttosto irrimediabili"?
Breve polemica "mi consenta": 1) finora dov'era e cosa ha fatto di concreto il FAI per resistere, contrastare e denunciare tali "assalti" che, spesso, hanno avuto un nome e cognome (industriale di turno ovvero criminali organizzati); 2) i danni sono assolutamente irrimediabili e non "piuttosto". Provi a documentarsi meglio il sottosegretario, magari leggendo l'Accordo di Parigi, dicembre scorso..
La cosa più interessante nelle intenzioni governative è decisamente il messaggio che la Giornata nazionale dovrà, in qualche modo, trasmettere politicamente: il paesaggio è patrimonio di tutti i cittadini e perciò può essere protetto a condizione che si formi una rete di soggetti pubblici e privati, quindi di cittadini associati o singoli, attenti e responsabili. Esattamente la mission che persegue il Consorzio Pro Ofanto dal 2011.
E' ora di rimboccarsi le maniche, con impegno e serietà, dalle istituzioni alle associazioni di categoria e quelle socio-culturali e volontariato, compreso chiunque abbia a cuore la madre terra (un anno fa nasceva il comitato composto da una dozzina di associazioni che non hanno avuto "la forza" morale e sociale di restare insieme!): una campagna oltraggiata e violentata nell'indifferenza generale dal cemento selvaggio e da montagne di rifiuti tossici e non degradabili, un inceneritore "Marcegaglia" che rimane un grosso punto interrogativo per la tutela ambientale e della salute, una raccolta differenziata che tarda ad affermarsi nel rispetto della normativa vigente; per non dire dell'abuso degli anticrittogamici, piuttosto che tornare alla produzione biologica e certificata.
E come dicevano gli antichi Roma: chi più ne ha più ne "metta"… così ben venga la Giornata di mobilitazione per la Legalità indetta per venerdì 17.
IL PRESIDENTE
Dott. Michele Marino
  • Cerignola News
  • CerignolaNews
  • consorzio pro ofanto
Altri contenuti a tema
Il vaso di Pandora, le svariate distinte responsabilità Il vaso di Pandora, le svariate distinte responsabilità Michele Marino (Consorzio Pro Ofanto): Questo è il “Vaso di Pandora” scoperto dal lavoro degli organi statali, incaricati dal Ministero dell’Interno
Al via TuttiInBici - Cerignola in bicicletta Al via TuttiInBici - Cerignola in bicicletta Appuntamento questa sera per la prima tappa. Raduno in Piazza Duomo alle ore 20:30
Fiaccolata per Donato Monopoli Fiaccolata per Donato Monopoli Giovedì 23, ore 20, partenza da Cristo Re. Una città intera chiede giustizia
Basket Club Cerignola, il quintetto di Santoro concede il bis contro la Federiciana Altamura Basket Club Cerignola, il quintetto di Santoro concede il bis contro la Federiciana Altamura Termina 99-87 in favore dei gialloblù con un Gvezdauskas da 33 punti. Sabato prossimo la sfida contro Rutigliano
Fenice Volley Cerignola, Casarano si impone al tie break: sfuma la prima chance per la promozione in B Fenice Volley Cerignola, Casarano si impone al tie break: sfuma la prima chance per la promozione in B I ragazzi di mister Tauro danno tutto ma non basta, la spunta la Perle di Puglia Casarano dopo una grande gara
Udas Basket Città di Cerignola, Giovanni Rugolo è un nuovo giocatore biancazzurro Udas Basket Città di Cerignola, Giovanni Rugolo è un nuovo giocatore biancazzurro Ancora un grande colpo del DS Guadagni per rinforzare il roster udassino
Lo Juventus Club scende in campo con iniziative sociali Lo Juventus Club scende in campo con iniziative sociali Organizzata una lotteria e una raccolta viveri per i più bisognosi
Wonder, emoziona il film sulla diversità Wonder, emoziona il film sulla diversità Nell’adattamento del bestseller di R.J.Palacio anche Owen Wilson e Julia Roberts
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.