Comune di Cerignola
Comune di Cerignola
Fuori dalle righe & Fuori dal Coro

Piccolo dilemma: meglio un GAL Piana del Tavoliere ieri o un “Tavoliere” oggi ?

E' nato da pochi giorni un nuovo Gruppo di Azione Locale, dicasi GAL Tavoliere, con sede in Cerignola,

E' nato da pochi giorni un nuovo Gruppo di Azione Locale, dicasi GAL Tavoliere, con sede in Cerignola, frutto dei consueti accordi politico-sindacali-imprenditoriali ed in qualche modo delle categorie produttive, alla cui dirigenza per prassi e – avrebbe detto mio padre – per ragioni di stile vanno manifestati i nostri auguri, più sostanziali che formali di buon lavoro.
Forse consapevoli della gravosità dell'impegno, i promotori si sono astenuti dal dare adeguata pubblicità alla neonata "creatura istituzionale" che, fruendo di fondi pubblici, si caratterizza come una sorta di agenzia di promozione, salvaguardia e valorizzazione del territorio a nord dell'Ofanto (erroneamente definito Tavoliere, il quale si estende fino al Fortore), coinvolgendo inevitabilmente le tante associazioni ambientaliste, socio-culturali e di volontariato che pullulano nella comunità civile, quindi i giovani in attesa (da anni!) di qualche evento o progetto considerevole, di attori pubblico-privati che siano in grado di proporre loro qualcosa di allettante, cioè che possa significare sviluppo economico, agricolo ed agroalimentare, sostenibile.
Grazie a Dio non ci troviamo affatto nel "deserto dei Tartari", avendo un patrimonio naturale e storico di indubbio valore che va tutelato e valorizzato attraverso un disegno organico, un modello di sviluppo che lo renda riconoscibile sotto il profilo identitario senza trascurare, anzi recuperando l'immagine, l'habitat come sistema di biodiversità e la funzione centrale del fiume Ofanto la cui importanza storica non viene sufficientemente rievocata. Cerignola è la città ofantina per eccellenza, avendo il più lungo tratto tra i comuni pugliesi, bagnati dall'unico, vero fiume della regione: questo elemento è essenziale per caratterizzare un'attività di tutela, promozione e sviluppo anche turistico-culturale.
E' importante considerare che nell'organismo presidenziale l'Amministrazione comunale sia rappresentata al suo massimo livello, ovvero dal Sindaco Metta, la qual cosa significa formalmente assunzione diretta di responsabilità nella gestione politico-economica del GAL; così come vogliamo leggere la conferma del Direttore Antonio Stea, come fattore positivo, proveniendo comunque da un'esperienza specifica.
Qualche perplessità può sorgere, invece, dalla lettura di articoli apparsi sulla stampa locale, secondo cui l'obiettivo primario sarebbe la capacità di attrarre i fondi comunitari ! Ovviamente, questo non è e non potrà essere il fine ottimale ed esclusivo dell'attività del GAL, bensì il mezzo = le risorse economiche, necessarie per fare girare il motore dello sviluppo locale, alias la benzina per mobilitare le proposte, le idee e le iniziative che, auspicabilmente in modo sinergico, entreranno a fare parte attiva del programma a breve-medio termine.
I temi in agenda sono parecchi e ben noti al Presidente Giuliano, sempre che non si preferisca "vivacchiare" o gestire in modo autoreferenziale: oltre ai problemi della filiera agricola e agroalimentare, l'utilizzo delle fonti energetiche alternative, la difesa del suolo (si ricorda che è in corso il processo Black land in Puglia, Tribunale di Foggia, ove il Consorzio Pro Ofanto è parte offesa, insieme a Comune di Cerignola, Regione Puglia, ecc.), incentivi per il biologico e per l'imprenditoria giovanile o femminile, valorizzazione dei prodotti tipici agroalimentari e così via…
Una cosa è certa: oltre ad associazioni di categoria e sindacati, noi ci saremo insieme alla Pro Loco ed altre realtà associative, pronti a collaborare e vigilare per il raggiungimento di finalità di vero sviluppo locale.
"Dulcis in fundo", è il caso di ricordare una celebre frase del Puer Apuliae, Federico II di Svevia: se il Signore avesse conosciuto questa piana di Puglia, luce dei miei occhi, si sarebbe fermato a vivere qui.


IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO
Dott. Michele MARINO






























  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
  • consorzio pro ofanto
Altri contenuti a tema
Coronavirus, si attende nuovo DPCM a firma del Presidente Conte Coronavirus, si attende nuovo DPCM a firma del Presidente Conte Sarà emanato un nuovo DPCM per prorogare le misure anti contagio già in vigore ed in scadenza il 14 luglio ed apportare alcuni nuovi accorgimenti
Angela Sara Ciafardoni al Festival del Libro Possibile di Polignano Angela Sara Ciafardoni al Festival del Libro Possibile di Polignano La presentazione del libro “Con tutto l’amore che so” è stata affidata a Annalisa Tatarella. Un momento ricco di cultura, passione ed emozione
Tragico incidente a Cerignola, perde la vita un uomo (classe 38) Tragico incidente a Cerignola, perde la vita un uomo (classe 38) L’incidente è avvenuto in Via Fra Daniele (zona Fornaci), le auto coinvolte sono una Mini Cooper di colore nero ed una Ford Fiesta
La Puglia  verso le elezioni. Il PSI sta con Fitto e Palmisano va col PD La Puglia verso le elezioni. Il PSI sta con Fitto e Palmisano va col PD Oltre alle candidature del sociologo Palmisano a Cerignola è stata ufficializzata la candidatura di Teresa Cicolella, resta in sospeso il nodo Elena Gentile
Coronavirus, bollettino epidemiologico della Regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della Regione Puglia Nelle ultime 24 ore un positivo in provincia di Bari, non sono stati registrati decessi
Torremaggiore: Produzione di marijuana in appartamento serra Torremaggiore: Produzione di marijuana in appartamento serra In un appartamento coltivava marijuana, apparecchiature sofisticate per l'essicazione
Rapina al portavalori sulla Lecce – Brindisi, nel commando due cerignolani Rapina al portavalori sulla Lecce – Brindisi, nel commando due cerignolani Il gruppo armato era composto da dieci persone identificate nelle indagini dell’operazione denominata “Long Vehicle”
Coronavirus:  stato di emergenza, si ve verso la proroga al 31 dicembre Coronavirus: stato di emergenza, si ve verso la proroga al 31 dicembre A dichiararlo è il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “Ragionevolmente ci avviamo verso la proroga dello stato di emergenza”
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.