Fuori dalle righe & Fuori dal Coro

Sursum corda, Ceraunilia! – Cerignola, risuscita!

Profilo chiaroscuro tra passato e presente alla ricerca di un futuro migliore

L'importanza geopolitica di Cerignola, elevata a città grazie alla lungimiranza del compianto Salvatore Tatarella, si è andata affievolendo negli ultimi decenni, paradossalmente, considerato che essa, nel contempo, cresceva demograficamente ed economicamente con un ragguardevole numero di industrie agroalimentari ed altro genere (mobilifici in primo luogo), nel mentre si registravano defaiances in serie che, a mia memoria, sono le seguenti:
1)Stazione FS di Cerignola Campagna, 2) Ispettorato agrario Regionale, 3) EAAP (ora AQP), 4) Palazzo Carmelo, 5) Pretura – Palazzo di Giustizia, 5) Coop. Agricola "Tressanti", 6) CONCOMMERCIO, 7) Commissariato di P.S., 8) Librerie.
La situazione di degrado della Stazione di Campagna è già stata oggetto di pubblica denuncia, ma non mi risulta che ci siano iniziative a riguardo dell'ex sede dell'Acquedotto o dell'ex Municipio che si trovano in pieno centro urbano. Vorremmo qui ricordare che da oltre un anno siamo impegnati con l'associazione Fondazione Giuseppe Pavoncelli a valorizzarne la memoria, a fronte di questo "scippo", avvenuto parecchi anni fa, per cui sembra invece che si debba dimenticare che l'acquedotto più importante d'Europa fu ideato e voluto da un grande cerignolano! Intanto la classe politica ha avviato il processo di piena privatizzazione dell'acqua, primario bene di pubblica utilità, in un clima di indifferenza quasi totale, compresa la cittadinanza cerignolana, fiera "discendente" dell'illustre deputato del Regno, Conte Pavoncelli.
A proposito dell'assenza di una libreria, fenomeno diffuso soprattutto nelle regioni del sud (circa il 28% dei comuni), il consocio, prof. Saverio Russo me ne segnalava la gravità per una città della rilevanza storica e sociale come Cerignola. Come sono lontani gli anni '70 delle radio private… TRC, Radio Ofanto, et cetera..
Ricordo bene, inoltre, che a metà degli anni '90 l'organico del Commissariato era stato opportunamente potenziato (per interessamento del Gabinetto del Vice Presidente Tatarella, Pinuccio), al fine di contrastare repressivamente la criminalità organizzata con operazioni investigative di considerevole rilievo. Oggi detta situazione meriterebbe maggior attenzione da parte di chi (?) è politicamente eletto, a livello nazionale ed europeo, per rappresentare le istanze e gli interessi della popolazione locale e regionale.
E così sarebbe stato auspicabile creare una cospicua lobby trasversale che, appunto al di là degli schieramenti di partito, potesse difendere strenuamente la Pretura di Cerignola, soppressa dalla riforma deliberata dal Governo Monti. La qual cosa rappresenta, invero, una forte perdita per tutti e non solo per gli avvocati (anche il Palazzo di giustizia mi pare fosse stata opera dell'Amm.ne Tatarella).
Un esempio lampante di chiaroscurità è dato dal fattore stradale: se da un lato possiamo vantare ben due caselli autostradali ed una tangenziale che collega la Str. Statale 16 alla 16-bis, dall'altro non appare affatto all'orizzonte una bretella di collegamento, indispensabile direi, tra i due caselli Est ed Ovest.
Altro elemento decisamente chiaro-scuro è l'ospedale Giuseppe Tatarella, opera inaugurata addirittura due volte, in "pompa magna" dal Ministro Bindi e dal Vicepresidente Fini. Pur dotata di una buona struttura e di moderne tecnologie, non ha mai offerto prestazioni e servizi sanitari apprezzabili e tende verso un perentorio peggioramento con fughe di qualificate professionalità.
Ciò che preme, ancora, sottolineare è la scarsa visibilità, non che l'insoddisfacente attività svolta dal GAL Piana del Tavoliere, conclusasi per ora e "sub iudice", nel senso che ne è dubbia l'effettiva sopravvivenza. A memoria d'uomo cittadino, non è facile rievocare un importante evento di comunicazione, formazione o promozione/valorizzazione del territorio, a differenza di quanto viene fatto dai GAL limitrofi o della Puglia in generale. Direi, piuttosto, che il nostro ha brillato per l'assenza di un progetto politico di sviluppo sostenibile del territorio e per i giovani, responsabilità che incombe, ovviamente, su tutte le forze politiche e categoriali che hanno avallato tale situazione deficitaria, di cui segnalerei alcuni, particolari aspetti: a) mancata costituzione di parte civile nel processo Black land o "terra dei fuochi in Puglia", ove il Consorzio Pro Ofanto, insieme al Comune di Cerignola ed alla Regione Puglia, sta cercando di tutelare le ragioni del territorio; b) progetti qualificanti per favorire l'accesso dei giovani e delle donne in agricoltura e nella produzione agroalimentare a carattere artigianale o biologica; b) promozione dell'uso delle risorse energetiche alternative e rinnovabili in forme di partenariato con soggetti pubblici o privati; d)destinazione delle risorse economiche (comunitarie cioè pubbliche) secondo criteri di migliore qualità e non essenzialmente per le spese del personale, ovvero assegnandone una parte ingente per ristrutturazione di edifici "storici" che, una volta ottenuti i fondi, hanno immediatamente rivendicata la "privatissima proprietà" di Famiglia, non consentendo di fatto le visite da parte della cittadinanza, pur reclamate – l'anno scorso - dal Comitato Madre Terra (tredici associazioni socio-culturali ed ambientaliste), promosso dall'Associazione Fondazione Pavoncelli e da Cittadinanza Attiva Cerignola.

Il Presidente del Consorzio Pro-Ofanto
Dott. Michele Marino



  • Cerignola News
  • CerignolaNews
Altri contenuti a tema
Al via TuttiInBici - Cerignola in bicicletta Al via TuttiInBici - Cerignola in bicicletta Appuntamento questa sera per la prima tappa. Raduno in Piazza Duomo alle ore 20:30
Fiaccolata per Donato Monopoli Fiaccolata per Donato Monopoli Giovedì 23, ore 20, partenza da Cristo Re. Una città intera chiede giustizia
Basket Club Cerignola, il quintetto di Santoro concede il bis contro la Federiciana Altamura Basket Club Cerignola, il quintetto di Santoro concede il bis contro la Federiciana Altamura Termina 99-87 in favore dei gialloblù con un Gvezdauskas da 33 punti. Sabato prossimo la sfida contro Rutigliano
Fenice Volley Cerignola, Casarano si impone al tie break: sfuma la prima chance per la promozione in B Fenice Volley Cerignola, Casarano si impone al tie break: sfuma la prima chance per la promozione in B I ragazzi di mister Tauro danno tutto ma non basta, la spunta la Perle di Puglia Casarano dopo una grande gara
Udas Basket Città di Cerignola, Giovanni Rugolo è un nuovo giocatore biancazzurro Udas Basket Città di Cerignola, Giovanni Rugolo è un nuovo giocatore biancazzurro Ancora un grande colpo del DS Guadagni per rinforzare il roster udassino
Lo Juventus Club scende in campo con iniziative sociali Lo Juventus Club scende in campo con iniziative sociali Organizzata una lotteria e una raccolta viveri per i più bisognosi
Wonder, emoziona il film sulla diversità Wonder, emoziona il film sulla diversità Nell’adattamento del bestseller di R.J.Palacio anche Owen Wilson e Julia Roberts
Francesco e Alessia alla riscossa Francesco e Alessia alla riscossa Alla scoperta dei due fidanzatini che a suon di video stanno spopolando sui social
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.