parco giugno
parco giugno

Parco 2 Giugno Cerignola: la segnalazione di un residente della zona

Da quando hanno posizionato i paletti per i motorini, questi sfrecciano davanti ai portoni delle abitazioni

Sono trascorse circa due settimane da quando, con lo scopo di evitare il transito di motorini e bici elettriche all'interno del Parco, sono stati impiantati alcuni paletti all'entrata. Purtroppo, però, quello che doveva essere un deterrente per il passaggio di mezzi potenzialmente pericolosi per i pedoni, si è rivelato uno strumento del tutto inutile. A segnalare l'incresciosa situazione che si verifica soprattutto nelle ore serali e al tardo pomeriggio è un residente in una palazzina prospiciente il Parco 2 Giugno.

"Per evitare i paletti che l'Amministrazione ha fatto posizionare all'entrata del Parco, i conducenti dei mezzi elettrici o motorini sfrecciano a grande velocità davanti ai portoni delle abitazioni delle palazzine. Più volte alcune persone, uscendo di casa, hanno rischiato di essere travolte. La situazione sfugge al controllo soprattutto nelle ore serali, quando i motorini si riuniscono all'interno del Parco e i giovani trascorrono qui gran parte della sera fino a notte".

Secondo il signor Michele, che ha contattato la nostra redazione per segnalare ciò che accade nella zona in cui abita, serve un maggior controllo in questa parte della città. "Non è possibile pensare di risolvere il problema della sicurezza con dei paletti. S sa, una volta messo l'inghippo, a Cerignola si trova subito l'inganno. Qui sanno bene come aggirare gli ostacoli, anzi, ora siamo tutti più esposti al rischio ogni giorno."

  • Parco 2 Giugno
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.