Marianna Angerame
Marianna Angerame
Attualità

A C’è Posta per Te un amore nato (e perduto) a Cerignola

La signora Marianna, 85 anni, ha cercato un ragazzo conosciuto 68 anni fa

Nella puntata di "C'è Posta per Te" di ieri sera un'allegra e pimpante 85enne, Marianna Angerame, si è rivolta a Maria De Filippi per cercare un amore nato nelle campagne di Cerignola, a Borgo Libertà, ben 68 anni fa. Marianna, che è rimasta vedova qualche anno fa, ci teneva a ricordare al suo vecchio amore poi perduto che le aveva regalato una spilla come pegno, e che i due avevano un bacio "in sospeso".

"Ho conosciuto questo ragazzo quando avevo 13-14 anni, e abitavo in campagna nei dintorni di Cerignola. Lui mi guardava, un giorno mi ha avvicinato, ci siamo messi a parlare, e alla fine voleva darmi un bacio. Io però sono scappata, avevo una mamma molto severa che non voleva che uscissi, e che mi aveva detto di non baciare nessuno perché potevo rimanere incinta", racconta Marianna, suscitando la simpatia e l'ilarità del pubblico in sala.

Marianna ricorda bene il nome del suo amore perduto: quel ragazzo, che ci teneva a lei, le aveva dato una spilla come pegno, chiedendole di aspettarlo per quando avrebbe finito il militare, si chiama Francesco Carbone.

"Qualche tempo dopo lui è tornato a Milano, dove io abitavo, ma mia sorella gli ha riferito che intanto io mi ero sposata ed ero anche in attesa di un bambino", rivela Marianna. Finisce così la speranza dei due di dare seguito a quel bacio così acerbo e desiderato.

La redazione del programma ha trovato in tutta Italia tre persone con il nome di Francesco Carbone e l'età che Marianna ha indicato. I primi due vengono scartati dopo alcune domande della signora, mentre il terzo no, è proprio lui.

L'emozione da parte di Marianna è palpabile, mentre legge le domande che ha preparato la voce le si rompe in gola. Lui, Francesco, è pure emozionato ma avendo qualche problema di udito non riesce a cogliere nitidamente le parole di Marianna. Comunque la riconosce, chiede alla De Filippi: "E' una mia fidanzata?".

Quando Maria De Filippi decide di aprire la "busta" e far incontrare i due protagonisti della storia, la signora Marianna trascina Francesco con la sua simpatia. Chiede infatti all'uomo: "Sei vedovo?", "Hai ancora i denti?", mentre l'uomo tentenna a darle il braccio: "Non vorrei offendere mia moglie".

Anche se quel bacio non ci sarà, i due sicuramente avranno ripercorso la loro vita da giovani con piacere ed un pizzico di nostalgia. La vita riserva sempre sorprese inaspettate.

  • Borgo Libertà
Altri contenuti a tema
Con il gioco i più piccoli riscoprono Torre Alemanna Con il gioco i più piccoli riscoprono Torre Alemanna Presso Borgo Libertà una serie di iniziative rivolte alla scoperta dell’antico insediamento teutonico
“Una Torre per tutti”, a Borgo Libertà cultura e sociale per l’inclusione “Una Torre per tutti”, a Borgo Libertà cultura e sociale per l’inclusione Al via le attività aperte ai soggetti più svantaggiati promosse da Frequenze nel Complesso Museale di Torre Alemanna
“C’era una Volta al Museo” a Torre Alemanna “C’era una Volta al Museo” a Torre Alemanna Il 13 ottobre viaggio indietro nel tempo per grandi e piccoli con la Giornata F@Mu. Le famiglie alla scoperta di torre Alemanna
Rievocazione medievale a  Torre Alemanna Rievocazione medievale a Torre Alemanna Scopriamo la storia di Torre Alemanna, il 14 e 15 settembre a Borgo Libertà, cerimonia insediamento Cavalieri Teutonici tra musiche, abiti e cibi del 1200
Inaugurato il nuovo Centro Incoming Turistico Giovanile di Borgo Libertà Inaugurato il nuovo Centro Incoming Turistico Giovanile di Borgo Libertà Spiegati ed illustrati gli obiettivi del centro. Il sindaco Metta:"Non dovrà essere una cattedrale nel deserto”
20 dicembre: a Borgo Libertà si inaugura il Centro Incoming Turistico Giovanile 20 dicembre: a Borgo Libertà si inaugura il Centro Incoming Turistico Giovanile Scopriamo cos’è questo centro Incoming e di cosa si occuperà
"La notte di Torre Alemanna" "La notte di Torre Alemanna" Il servizio video
Centro di Accoglienza a Borgo Libertà: nessuno lo vuole ma si farà Centro di Accoglienza a Borgo Libertà: nessuno lo vuole ma si farà L'Amministrazione si dice costretta, i cittadini si vedono costretti al rifiuto. Intervistati L. Colopi e E. Lisi
© 2001-2023 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.