Audace Cerignola
Audace Cerignola

Audace Cerignola-Potenza: pareggio e un punto in classifica

Finisce 0-0 allo stadio "Viviani" la sfida tra il Potenza e l'Audace Cerignola

Un pareggio che permette alla squadra giallo-azzurra di mettere un mattoncino in più in classifica e allungare a sei gare la striscia positiva di risultati. La partita è stata molto tattica e con poche emozioni nel primo tempo.

Decisamente più divertente e con occasioni da rete la seconda frazione, con le due squadre che si sono date battaglia fino al 93° senza però riuscire a schiodare il risultato dallo 0-0 iniziale.

Più di qualità la prestazione del Cerignola, che nel complesso ha giocato una buona partita, esprimendo un gioco ben amalgamato e dallo sviluppo propositivo.
Forse con un pizzico di convinzione in più nelle tante potenziali occasioni in cui la squadra si è distesa in avanti, poteva anche portare a casa l'intera posta in palio.

Ma ci sono anche gli avversari, e non ha caso il Potenza si è confermata squadra Mister X con l'undicesimo pareggio in 16 partite. Statistica clamorosa che spiega bene quanto la squadra lucana è capace di ostacolare gli avversari e di bloccarli sul risultato di parità.

Il Cerignola si presenta a Potenza con lo schema mix delle ultime partite, un 3-5-2 con Achik cursore a renderlo 3-4-3 in fase offensiva. Non gioca Malcore dall'inizio al centro dell'attacco, al suo posto D'Andrea.

Torna titolare in difesa Ligi che prende il posto di Blondett. Un mini turnover in vista degli impegni ravvicinati che si amplifica al 24° minuto con l'uscita per Infortunio di capitan Allegrini, scala in difesa come braccetto Russo ed entra D'ausilio sulla corsia esterna.

Il Potenza di Mister Raffaele propone un 3-5-2 classico con Caturano e Di Grazia di punta.

È del Cerignola dopo 5 minuti la prima conclusione della partita con un bel movimento di Neglia che si accentra e tira di poco a lato. La risposta del Potenza arriva intorno al 20°, con Di Grazia che penetra dalla sinistra e mette al centro pericolosamente, provvidenziale l'intervento di Ligi che mette in angolo la palla. Si ripete Di Grazia al 40° sgusciando dall'altra parte, ma questa volta trova prontissimo il portiere Saracco a smanacciate il cross teso. L'Audace ci riprova con D'Andrea al minuto 44 con un tiro che finisce largo dai pali.

Si chiude così un primo tempo avaro di emozioni, che ha messo però in luce la qualità tecnica e di gioco superiore del Cerignola.

Nella ripresa la musica delle emozioni cambia.

L'Audace alza subito il volume e da più ritmo alle azioni. Infatti dopo un minuto dall'inizio Langella ruba palla e imposta per Achik che scambia con Tascone e si infila in dribbling secco verso lo spigolo dell'area di rigore, entra e viene steso, incredibilmente il piazzatissimo arbitro Collu di Cagliari indica calcio di punizione dal limite. Scelta infelice perché l'intervento del difensore è nettamente dentro l'area e quindi calcio di rigore.

Passano 5 minuti e arriva la più grande occasione del Cerignola al 50° minuto.

Solito e splendido lancio da 40 metri di Russo, D'Andrea scatta sul filo del fuorigioco e si presenta solo davanti a Gasparini, il tiro senza convinzione dell'attaccante viene parato del portiere che se lo ritrova praticamente addosso. È il momento migliore per l'Audace che spinge e insiste, al 57° grande servizio di D'ausilio per Sainz Maza che trova l'affondo giusto e mette la al centro, Tascone non ci arriva per poco e finisce per scontrarsi inevitabilmente con il portiere, sulla palla arriva D'Andrea e mette in rete . L'arbitro fischia fallo sul portiere e si resta 0-0.

Arrivano due sostituzioni per il Cerignola al 60°: entrano Coccia e Malcore per Achik e Dandrea, anche il tecnico di casa mette forze fresche con l'esterno Emmausso al posto dell'attaccante Di Grazia. Il Potenza non sta a guardare, e reagisce al 67° con Laaribi che tira pericolosamente ma viene stoppato da Ligi ben posizionato. Due minuti dopo al 69°, il gol sembra cosa fatta per i padroni di casa. Emmausso calcia a botta sicura da pochi metri e ci vuole un monumentale Saracco con una parata strepitosa per evitare il peggio.

Il portierone giallo-azzurro si ripete al 74° con un intervento altrettanto decisivo sul primo palo, sulla conclusione potente di Verrengia.
Pazienza corre ai ripari e aggiunge forze fresche con l'ingresso di Botta e Bianco al posto di Sainz Maza e Langella.

La partita sfila via sull'equilibrio fino all'ultimo tentativo al 90° del Cerignola, con un gran tiro da lontano di Tascone che sfiora l'incrocio dei pali.
Saranno tre come il triplice fischio del sig. Collu di Cagliari i minuti di recupero che sanciranno il segno x di una partita godibile soprattutto nel secondo tempo, nonostante lo zero a zero finale.

Domenica prossima al "Monterisi" Big Match contro il Crotone, che è bene ricordare, solo due stagioni fa, giocava in serie A.

Potenza- Audace Cerignola 0-0

Potenza (3-5-2): Gasparini, Rillo, Gyamfi, Matino, Caturano, Di Grazia (52' Emmausso), Armini (73' Verrengia), Laaribi (73' Del Pinto), Logoluso (52' Sandri), Steffè (36' Di Talia), Girasole.
A disposizione: Alastra, Celesia, Del Pinto, Emmausso, Sandri, Del Sole, Riccardi, Polito, Belloni, Verrengia, Masella, Talia, Schimmenti. Allenatore: Giuseppe Raffaele.

Audace Cerignola (3-5-2): Saracco, Ligi, Capomaggio, Allegrini (24' D'Ausilio), Langella (79' Botta), Tascone, Russo, Saint-Maza (79' Bianco), Achik (61' Coccia), Neglia, D'Andrea (61' Malcore).

A disposizione: Fares, Trezza, Olivera, Bianco, Coccia, Inguscio, Malcore, D'Ausilio, Botta, Gonnelli, Basile, Vitali, Giofrè, Signorile. Allenatore: Michele Pazienza.

Arbitro: Giuseppe Collu di Cagliari.

Ammoniti: 19' Armini (P), 27' Capomaggio (AC), Langella (AC), 90' + 3 Ligi (AC).
  • Audace Cerignola
Altri contenuti a tema
Audace Cerignola, ufficiale: Miguel Angel Sainz Maza ha rinnovato fino al 2026 Audace Cerignola, ufficiale: Miguel Angel Sainz Maza ha rinnovato fino al 2026 Il centrocampista spagnolo classe 1993 vestirà ancora la maglia gialloblù
Ivan Tisci rivela ad un’emittente radiofonica: “Mi piacerebbe allenare il Pescara, a Cerignola esperienza positiva” Ivan Tisci rivela ad un’emittente radiofonica: “Mi piacerebbe allenare il Pescara, a Cerignola esperienza positiva” L’ex tecnico dell’Audace, esonerato ad Aprile scorso, si dichiara soddisfatto e guarda avanti
Audace Cerignola al secondo turno dei Play Off, i tifosi si stringono attorno alla squadra Audace Cerignola al secondo turno dei Play Off, i tifosi si stringono attorno alla squadra Secondo alcuni “a Caserta servirà un’impresa”: i gialloblù devono vincere per forza
Audace Cerignola: un pareggio dal gusto vincente Audace Cerignola: un pareggio dal gusto vincente Il Cerignola pareggia con il Giugliano e stacca il pass per il secondo turno dei play-off
Audace Cerignola: il derby, la festa, i cori romantici dei tifosi Audace Cerignola: il derby, la festa, i cori romantici dei tifosi “Amarsi ancora”: l’inno di amore della Curva Sud dopo la vittoria allo Zaccheria
Nel derby l’ex Foggia Dardan Vuthaj torna allo Zaccheria con la maglia dell'Audace Cerignola Nel derby l’ex Foggia Dardan Vuthaj torna allo Zaccheria con la maglia dell'Audace Cerignola L’attaccante albanese, che ora sta vivendo un ottimo periodo, non aveva brillato a Foggia
La società Audace Cerignola ha ricordato Saverio Spicciariello al Monterisi La società Audace Cerignola ha ricordato Saverio Spicciariello al Monterisi Il tifoso 78enne, da sempre fedele alla squadra, è scomparso l’8 Aprile scorso
Audace Cerignola, Zak Ruggiero operato al menisco: il bollettino medico Audace Cerignola, Zak Ruggiero operato al menisco: il bollettino medico Anche i giocatori Bezzon e Trezza sono in fase di recupero
© 2001-2024 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.