Carabinieri Cerignola
Carabinieri Cerignola
Cronaca

Carabiniere dal cuore d’oro finisce il turno a mezzanotte e procura farmaco ad anziano

Una richiesta di aiuto da parte di un ottantenne ai Carabinieri “Non posso muovermi, ho bisogno della mia medicina”

Perveniva nella serata di ieri alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Cerignola una richiesta d'aiuto da parte di un signore ottantenne che, vivendo da solo, non aveva la possibilità di muoversi e uscire per potersi procurare un farmaco da prescrizione medica.

L'inusuale richiesta nasceva dal fatto che il povero nonnino aveva già preventivamente contattato la Guardia Medica di Cerignola per farsi prescrivere la ricetta del farmaco, normalmente concessagli, ma non sapeva come andare a ritirarla perché il presidio medico non disponeva di un servizio a domicilio.

Data la sua impossibilità di azione, aggravata dall'età avanzata e dal fatto che non aveva nessuno a cui potersi rivolgere, chiedeva con molta gentilezza se eventualmente fosse stato possibile interessare una pattuglia dei Carabinieri per andare dalla Guardia Medica a ritirare la prescrizione e successivamente in farmacia per l'acquisto della medicina.

A quel punto l'operatore rispondeva che purtroppo, non essendoci i presupposti per catalogare la richiesta come urgente per immediata somministrazione e/o per terapia "salvavita", non poteva distogliere la pattuglia dai compiti istituzionali per la specifica necessità rappresentata, riuscendo però a strappargli la promessa che se avesse atteso la fine del suo turno in centrale, allo smontare sarebbe passato lui dalla Guardia Medica per il ritiro della ricetta e dalla farmacia di turno per comperare il farmaco.

Detto fatto: a mezzanotte, il carabiniere smontava dal servizio e provvedeva ad onorare la promessa fatta, recandosi presso i citati presidi per poter recapitare il farmaco al domicilio dell'anziano. Il nonnino lo aspettava già sull'uscio dell'abitazione in quanto la farmacista lo aveva preventivamente contattato avvisandolo dell'arrivo del militare.

Alla vista del carabiniere, visibilmente emozionato, il pover'uomo non sapeva come ringraziarlo e in quale modo avrebbe potuto sdebitarsi con lui, volendo insistentemente offrirgli di tutto, ma il carabiniere rifiutava spiegandogli che non poteva accettare nulla e che aveva avuto semplicemente il piacere di conoscerlo e di poterlo aiutare.

Ecco, questa è una bella storia che in epoca di "Coronavirus" scalda i cuori. Uno straordinario gesto di solidarietà e umanità per niente scontato, in un'era dove i rapporti umani diventano sempre più rarefatti e la predisposizione ad aiutare il prossimo sempre più desueta.

Sentiamo il dovere di voler rivolgere al "carabiniere buono" il ringraziamento di tutta la comunità, fieri dell'Istituzione che rappresenta, sempre vicina alla gente e per la gente, anche perché quel povero anziano potrebbe essere tranquillamente associato a un nostro genitore o a un nostro nonnino.
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Carabinieri Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Ancora bombe a Foggia, la criminalità torna a incutere terrore Ancora bombe a Foggia, la criminalità torna a incutere terrore Un ordigno è stato fatto esplodere ai danni della residenza per anziani “Il Sorriso di Stefano” in via Acquaviva
3500 contagiati, è lo scenario a cui si prepara la Regione Puglia 3500 contagiati, è lo scenario a cui si prepara la Regione Puglia Emiliano: «Uno scenario che speriamo non si verifichi mai ma che comunque dobbiamo preparare per evitare di essere presi in contropiede»
La Caritas diocesana nei giorni del coronavirus La Caritas diocesana nei giorni del coronavirus Oltre 40 volontari consegnano viveri a Cerignola e nelle borgate. Aiuto alle persone sole, agli anziani, accoglienza per i senza fissa dimora
Coronavirus, Speranza: «Confermate fino al 13 aprile le misure restrittive» Coronavirus, Speranza: «Confermate fino al 13 aprile le misure restrittive» Scuole e attività non di prima necessità ancora chiuse
Coronavirus, Maiora in campo con buoni spesa e bonus ai dipendenti Coronavirus, Maiora in campo con buoni spesa e bonus ai dipendenti Cannillo: «Ai nostri collaboratori un premio perché rappresentano il nostro patrimonio più importante»
Nevicate primaverili fanno strage di mandorle in campagna Nevicate primaverili fanno strage di mandorle in campagna Coldiretti Puglia “In fumo la produzione di mandorle,perdita di produzione di almeno il 90%. distrutte coltivazioni di carciofi, asparagi, bietole, finocchi, rape, cicorie e piselli”
Emergenza Coronavirus: sospensione rate dei finanziamenti alle imprese, è la richiesta di Emiliano Emergenza Coronavirus: sospensione rate dei finanziamenti alle imprese, è la richiesta di Emiliano «Mi auguro vadano incontro alle esigenze degli imprenditori, rischierebbero di subire ripercussioni insostenibili sulle loro attività»
RED, si allarga la fascia dei beneficiari: via libera ad altri 36 milioni RED, si allarga la fascia dei beneficiari: via libera ad altri 36 milioni Teresa Cicolella(pd): ennesima prova di buon governo di Emiliano, nessuno deve essere lasciato solo
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.