Stoppie bruciate di un campo di grano
Stoppie bruciate di un campo di grano

Consentita la bruciatura delle stoppie anche nelle zone protette

La Regione Puglia ha esteso la pratica di bruciatura dei residui di potatura e mietitura anche ai terreni ricadenti nella aree di Natura 2000

La regione Puglia ha autorizzato la bruciatura delle stoppie anche sui terreni ricadenti nelle aree protette che fanno parte dei siti di Natura 2000. Lo ha annunciato la Coldiretti Puglia in una nota stampa, precisando che la delibera della giunta regionale sarà pubblicata prossimamente sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia. Il presidente di Coldiretti Puglia Savino Muraglia ha dichiarato che la bruciatura dei residui della mietitura e della potatura consente di proteggere i quasi 200mila ettari che sono a rischio di infestazione da parte di erbe, che sono diventate resistenti a qualunque trattamento e di organismi patogeni e fitofagi che danneggiano le coltivazioni.

"La bruciatura delle stoppie non solo non toglie fertilità al terreno, come dimostrato da numerose pubblicazioni scientifiche ma non compromette nemmeno la presenza di fauna selvatica e risulta indispensabile alla preparazione dei terreni sui quali si ripete la coltivazione dello stesso cereale. Inoltre, è molto valida per l'eliminazione di patogeni ed infestanti per l'agricoltura biologica. Tra l'altro, nelle nostre zone non si possono effettuare arature profonde per la presenza di rocce che rendono impossibile l'interramento di residui colturali e con la bruciatura delle stoppie, le minori lavorazioni avrebbero un impatto positivo sull'ambiente, perché contribuiranno a ridurre di due milioni di chilogrammi l'emissione di anidride carbonica nell'atmosfera", aggiunge il direttore regionale Pietro Piccioni.
  • Agricoltura
  • Coldiretti Puglia
Altri contenuti a tema
Contributi per stato di calamità naturale: domanda di accesso online sul sito del Comune di Cerignola Contributi per stato di calamità naturale: domanda di accesso online sul sito del Comune di Cerignola Sul sito ci sono anche tutte le informazioni utili da conoscere per accedere alle risorse
Coldiretti, sarà presentato oggi il disciplinare della DOP Pomodoro di Puglia Coldiretti, sarà presentato oggi il disciplinare della DOP Pomodoro di Puglia L'evento si terrà alle 9:30 nella sala consiliare della Camera di Commercio di Foggia
Puglia, stato di calamità, Naturale (M5S): “Bene così, ma bisogna attivarsi in maniera duratura” Puglia, stato di calamità, Naturale (M5S): “Bene così, ma bisogna attivarsi in maniera duratura” La senatrice M5S fa il punto della situazione
Si celebra oggi la Giornata mondiale dell'olivo Si celebra oggi la Giornata mondiale dell'olivo Il punto di Coldiretti sulla produzione e sul consumo di olio pugliese
Crisi del grano, a rischio la semina autunnale Crisi del grano, a rischio la semina autunnale Da Cia Puglia lanciano un allarme a trovare soluzioni al più presto coinvolgendo tutti gli attori della filiera
A Cerignola influencer e blogger alla scoperta dell'eccellenza agroalimentare A Cerignola influencer e blogger alla scoperta dell'eccellenza agroalimentare "Tavoliere diVino" è il tour organizzato per diffondere via social le aziende che investono nell'agroalimentare
Crisi del prezzo del grano, disertate le borse merci a Bari e Foggia Crisi del prezzo del grano, disertate le borse merci a Bari e Foggia I costi di produzione salgono e pesano sempre di più sui profitti
Crisi agricola, l’assessore Cialdella convoca le associazioni di categoria Crisi agricola, l’assessore Cialdella convoca le associazioni di categoria Un Tavolo Agricolo permanente per affrontare le emergenze: “Siamo vicini ai nostri produttori”
© 2001-2023 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.