Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale

46.000 articoli sequestrati e 79 denunciati alla Procura della Repubblica

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Foggia, in concomitanza con la tangibile ripresa dei flussi turistici in provincia, ha intensificato l'attività di controllo del territorio attivando, tra l'altro, un piano straordinario di interventi finalizzati alla prevenzione e alla repressione del fenomeno della contraffazione, dell'abusivismo commerciale ed altre correlate forme di illegalità.

Il piano di intervento, tuttora in essere, che vede impegnati finanzieri di tutti i Reparti del Corpo della provincia, soprattutto nelle località turistiche, in prossimità delle stazioni ferroviarie nonché presso i mercati settimanali, si è concretizzata in 93 interventi, conclusi con il sequestro di circa 46.000 articoli contraffatti o pericolosi per la sicurezza e la salute pubblica e con la denuncia di n. 79 soggetti alla Procura della Repubblica di Foggia, che coordina gli approfondimenti investigativi scaturiti per reati connessi alla commercializzazione di prodotti - principalmente capi di pelletteria, di abbigliamento, calzature sportive di noti marchi, occhiali e bigiotteria - recanti marchi registrati contraffatti, la falsa indicazione di "made in Italy" o risultati potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori.

L'attività di contrasto, che ha interessato principalmente venditori in forma ambulante, ha consentito di individuare 30 soggetti privi di ogni forma di autorizzazione nei cui confronti sono in corso ulteriori accertamenti per eventuali profili di irregolarità fiscale.

I fenomeni della contraffazione e dell'abusivismo commerciale sono moltiplicatori di illegalità perché alimentano i circuiti della criminalità organizzata, dell'evasione fiscale e contributiva, del lavoro nero, dell'immigrazione clandestina e del riciclaggio. Chi commercia prodotti falsi e insicuri danneggia il mercato, sottraendo opportunità e lavoro alle aziende che rispettano le regole.

All stesso modo, chi compra merce contraffatta mette a rischio la propria salute, perché si tratta di prodotti che quasi sempre non rispettano gli standard di sicurezza richiesti dalla normativa europea.

Lo sforzo operativo della Guardia di Finanza, in tale comparto, è altresì finalizzato a disarticolare l'intera filiera distributiva delle merci contraffatte o insicure, risalendo ai poli produttivi, allo scopo di garantire un mercato competitivo a garanzia degli operatori economici onesti che possono beneficiare di condizioni di equa concorrenza.
  • Guardia di finanza
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
La finanza sequestra immobili ad un pregiudicato di Cerignola La finanza sequestra immobili ad un pregiudicato di Cerignola I militari ritengono che l’uomo sia solidale al clan cerignolano dei Ditommaso
I finanzieri di Cerignola impegnati in un'operazione di contrasto alla malavita foggiana I finanzieri di Cerignola impegnati in un'operazione di contrasto alla malavita foggiana L'intervento è in corso in provincia di Foggia. Sequestrati appartamenti e denaro
Arrestato per usura un uomo residente a Cerignola Arrestato per usura un uomo residente a Cerignola Il fenomeno è cresciuto nel periodo della pandemia
Lavoro illegale e contraffazione, a Cerignola impegnata la Guardia di Finanza Lavoro illegale e contraffazione, a Cerignola impegnata la Guardia di Finanza Scoperti lavoratori in nero e apparecchiature senza marcatura CE
Automobili “cannibalizzate” per rivedere i ricambi, maxi sequestro a Cerignola Automobili “cannibalizzate” per rivedere i ricambi, maxi sequestro a Cerignola Il materiale veniva commercializzato anche sul web per un valore di oltre 3 milioni di euro
Furbetti del reddito di cittadinanza, denunciate 55 persone Furbetti del reddito di cittadinanza, denunciate 55 persone Tra loro anche lavoratori in nero a Cerignola
Scoperto deposito clandestino di alcol, nei guai due cerignolani Scoperto deposito clandestino di alcol, nei guai due cerignolani Sequestrati anche tre macchinari speciali utilizzati per il confezionamento dei prodotti
Bonito rifiuta l’indennità da Sindaco, Metta “ha fatto una cosa giusta” Bonito rifiuta l’indennità da Sindaco, Metta “ha fatto una cosa giusta” Come sarà organizzata l’opposizione mettiana. “Saremo opposizione esemplare. Non faremo lettere anonime, denunce intimidatorie, nessuna ripicca e ritorsione!”
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.