Carabinieri Notturna
Carabinieri Notturna
Cronaca

Controlli tra Cerignola e San Ferdinando di Puglia. Cinque arresti

Controlli tra Cerignola e San Ferdinando di Puglia. Cinque le persone arrestate dai carabinieri della Compagnia Ofantina

Negli ultimi giorni i Carabinieri della Compagnia di Cerignola, durante i normali servizi perlustrativi, hanno tratto in arresto cinque persone, delle quali due colte nella flagranza del reato e tre in esecuzione di specifici provvedimenti del Giudice.

In particolare, a Cerignola i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile del NORM hanno arrestato FATTY FANDING, cl. '89, cittadino del Gambia. L'uomo, a cui era stato intimato l'alt mentre era alla guida di un furgone lungo la SS 544, in loc. Borgo Tressanti, non solo non si era fermato, ma, anzi, aveva accelerato la marcia facendone scaturire un lungo inseguimento. Il ventinovenne ha poi improvvisamente abbandonato il mezzo, dandosi alla fuga a piedi, venendo però subito raggiunto e bloccato. Gli accertamenti hanno quindi permesso di accertare che era sprovvisto di patente, e proprio per questo, probabilmente, si era dato alla fuga. Contestatogli il reato di resistenza a pubblico ufficiale, il FATTY è stato rinchiuso nel carcere di Foggia.

Sempre a Cerignola, poi, ancora i militari dell'Aliquota Radiomobile e della locale Stazione hanno tratto in arresto MUSICCO ANTONIO, cl. '84, e PIACENTINO ANTONIO, cl. '64, entrambi pregiudicati cerignolani, in esecuzi9one di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Gli stessi, infatti, già sottoposti agli arresti domiciliari, erano stati arrestati in più circostanze per il reato di evasione. Essendo ormai così chiaro che i domiciliari non erano sufficienti a garantire il rispetto delle esigenze cautelari, il Giudice ha per entrambi aggravato la misura, ordinando quella della custodia in carcere.

Stessa sorte, a San Ferdinando di Puglia, per MUGEO GIOVANNI, cl. '81, pregiudicato del posto. Anch'egli, sottoposto alla detenzione domiciliare, era stato arrestato nei giorni scorsi per il reato di evasione. E come per gli altri due, anche in questo caso il Giudice ha deciso di revocargli il beneficio dei domiciliari disponendone la custodia in carcere.

Ancora a San Ferdinando di Puglia, infine, i militari della locale Stazione hanno poi arrestato CIMPAN BOGDAL IONEL, cl. '92, pregiudicato di origine rumena. L'uomo, sottoposto agli arresti domiciliari per una rapina commessa in Romania, è stato sorpreso all'esterno della propria abitazione. Su disposizione del P.M. di turno, il CIMPAN è stato risottoposto agli arresti domiciliari. Risponderà del reato di evasione.
  • carabinieri
  • notizie
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Operazione "Estate sicura", ancora arresti Operazione "Estate sicura", ancora arresti Nell'ambito dell'operazione dei Carabinieri denominata "Estate sicura" fioccano altri arresti a Trinitapoli
Pattuglione anticrimine, arresti e controlli Pattuglione anticrimine, arresti e controlli Pattuglione anticrimine dei Carabinieri tre arresti in flagranza di reato e varie perquisizioni.
In carcere due pregiudicati, uno è di Cerignola In carcere due pregiudicati, uno è di Cerignola Diventano esecutevie le sentenze di condanna per reati vari, arrestati due pregiudicati ultratrentenni.
Assistenza scolastica alunni con disabilità, il bando Assistenza scolastica alunni con disabilità, il bando Assistenza all’Autonomia e alla Comunicazione per gli alunni con disabilità grave Pubblicato il bando, domande entro il 7 agosto
A Stornarella Pupo in concerto A Stornarella Pupo in concerto Festa patronale a Stornarella, riti liturgici, spettacoli musicali e Pupo in concerto
Ordine degli Avvocati di Foggia, Ursitti è Presidente Ordine degli Avvocati di Foggia, Ursitti è Presidente Eletto nel Consiglio l’avvocato cerignolano Marco Merlicco, non riesce nell’impresa l’avv. Francesco Disanto
Norme antiviolenza su donne e bambini, pene più severe Norme antiviolenza su donne e bambini, pene più severe Risposta concreta alla reale emergenza del Paese. Pene più severe, introdotto nuovo reato di lesioni permanenti al volto, lo dichiara Carla Giuliano M5S
Nessuna colpa e tanto dolore per i genitori dei 6 bambini investiti Nessuna colpa e tanto dolore per i genitori dei 6 bambini investiti Ogni genitore si era accertato che il proprio “bambino” fosse entrato allo Sporting Club e solo dopo l’ingresso ogni genitore è tornato in città
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.