bandiera Fratelli d'Italia
bandiera Fratelli d'Italia

Discarica Forcone Cafiero, FDI accusa Metta e Emiliano

FDI: "Tra Metta e Regione Cerignola ha perso sei anni rischiando il disastro. Ora speriamo sia finita "

Benissimo inserire la gestione del post mortem del V lotto di discarica tra le opere da finanziare con il Recovery Fund (gratis per il Comune?), ma è opportuno ricordare come Cerignola ci arrivi con 6 anni di ritardo: 3 per responsabilità e negligenza dell'amministrazione comunale sciolta per infiltrazioni mafiose, altri 3 da addebitare alla Regione Puglia. E in questi 6 anni: Tari alle stelle, rifiuti per strada, impianti bloccati (che noi vogliamo recuperare) e disastro ambientale sfiorato.
3 ANNI PERSI CON METTA | La messa in sicurezza del V lotto di Forcone Cafiero era infatti prevista nell'Autorizzazione di impatto ambientale n. 66 del 2014, l'ultima rilasciata dalla Regione Puglia, con Antonio Giannatempo sindaco. Ma Franco Metta sindaco disse "no", salvo poi rimangiarselo clamorosamente a frittata fatta. Così, dal 2015 al 2017: niente messa in sicurezza del V lotto esaurito (con fiumi di percolato nelle falde evidenziate nel 2017 dall'Ager, nel 2018 dai Carabinieri Noe e nel 2021 dall'associazione Ambientiamo), niente costruzione del VI, niente 16 celle per la biostabilizzazione, niente compostaggio. Frattanto la Sia naufragava perché Metta non aveva neppure seguito una riga delle disposizioni della Kpmg per risollevare l'azienda, che quindi finiva verso il fallimento. E di lì, differenziata allo 0%, rifiuti per strada e all'interporto nell'estate 2018 e Tari alle stelle (+36%), con l'immondizia mandata verso Taranto.
3 ANNI PERSI CON EMILIANO | Sulla mancata attuazione dell'ultima Aia, solo a dicembre 2016 la Regione s'è svegliata, col primo commissariamento: Aseco Spa (partecipata di Aqp) veniva a Forcone Cafiero a costruire quel che Metta non aveva fatto (biocelle, ad oggi non ancora collaudate), mettendo le mani sulla nostra Aia (ormai persa) e ridurci ad ospiti in casa nostra. E quanto costerà nei prossimi anni al Comune di Cerignola rifondere quanto speso fin qui da Aseco? Nel frattempo però niente è stato fatto neppure dalla Regione per emungere il percolato del V lotto: a marzo 2018 i Carabinieri del Nucleo operativo ecologico parlavano di percolato "ben oltre 12 metri rispetto al livello massimo consentito". Nelle scorse settimane, il video denuncia dell'associazione "Ambientiamo Cerignola". Oggi, la Regione ha aperto gli occhi per fortuna. E Cerignola ha perso 6 anni, grazie a Metta e grazie ad Emiliano.
  • fratelli d'italia
  • Regione Puglia
  • Franco Metta
  • Notizie Puglia
Altri contenuti a tema
PSR, Cia Puglia: “Bene Pentassuglia, ora ripartiamo insieme” PSR, Cia Puglia: “Bene Pentassuglia, ora ripartiamo insieme” Carrabba: “Si è posto rimedio agli errori del passato, ora non se ne commettano più”
Nuovo Dpcm, preoccupazione per le varianti: scuole chiuse in zona rossa Nuovo Dpcm, preoccupazione per le varianti: scuole chiuse in zona rossa Le misure resteranno in vigore fino al 6 aprile. Confermata, dal 27 marzo, la riapertura dei luoghi della cultura
Controlli dei Carabinieri nelle campagne e in periferia, un arresto e due denunce Controlli dei Carabinieri nelle campagne e in periferia, un arresto e due denunce Recuperati quattro veicoli rubati, in manette un 28enne senegalese, denunciati un 19enne bulgaro ed un 32enne cerignolano
Coronavirus,  bollettino epidemiologico dell' 1 marzo 2021 Coronavirus, bollettino epidemiologico dell' 1 marzo 2021 631 nuovi positivi in Puglia su 4686 tamponi. 29 i decessi di cui 6 in provincia di Foggia
Recovery plan, Coldiretti Puglia: dal cibo 100mila posti di lavoro green Recovery plan, Coldiretti Puglia: dal cibo 100mila posti di lavoro green L’agroalimentare può offrire 100mila posti di lavoro green entro i prossimi 10 anni in Puglia
Coronavirus,  bollettino epidemiologico del 28 febbraio 2021 Coronavirus, bollettino epidemiologico del 28 febbraio 2021 In Puglia su 7692 test sono risultati positivi 1053 casi di cui 182 in provincia di Foggia.
Report settimanale aggiornato al 26 febbraio sui casi Covid gestiti dal Policlinico Riuniti di Foggia Report settimanale aggiornato al 26 febbraio sui casi Covid gestiti dal Policlinico Riuniti di Foggia Il totale dei ricoverati è di 171
Reddito di Cittadinanza sospeso nei confronti di  50 beneficiari arrestati Reddito di Cittadinanza sospeso nei confronti di 50 beneficiari arrestati L'art. 7-ter D. L. 4/2019 prevede la sospensione del beneficio del Reddito di Cittadinanza in caso di condanna o applicazione di misura cautelare personale
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.