La festa patronale
La festa patronale
Vita di città

Festa della Madonna di Ripalta: tra sacro e profano

Inizia oggi la tre giorni della Festa Patronale a Cerignola

"Dopo la Madonna": è l'usuale frase che si pronuncia a Cerignola, per rinviare ancora un po' la ripresa lavorativa, dopo le ferie estive, anche per chi non fa le ferie. Serve per rinviare ancora di qualche giorno certi impegni e certe incombenze.

"Dopo la Madonna" lo si dice anche con un senso di malinconia, attenuata dalla gioia della Festa, con tutti i suoi risvolti soprattutto ricreativi.

Non manca l'aspetto religioso, per i fedelissimi della Madonna di Ripalta, anche se per molti di questi la sacralità della ricorrenza e della religione termina con i fuochi dell'8 settembre.

E' una festa che, per vari motivi, è molto sentita ed è l'occasione per molti emigrati, anche senza valigia di cartone, di tornare nel proprio paese natio, per rivedere la propria città di nascita, per rivivere i ricordi di fanciullezza o gioventù, e per incontrare ancora una volta i parenti e gli amici (miseri!) che sono rimasti in città. Ma potranno godere quei momenti di ritorno a casa con piacere e con entusiasmo (tanto sanno che poi andranno via, anche se alcuni lo faranno a malincuore) e vivere dei giorni diversi dalla routine quotidiana delle città di adozione.

Magari andranno via pure lamentandosi di certe arretratezze e di alcune brutte abitudini che tardano a scomparire, ma con la convinzione che, in ogni caso, è la loro città e la loro festa. Forse la rabbia è talmente forte perché attendono quell'evoluzione che anche tutti gli "indigeni" desiderano, per poter vivere in una città prosperosa e serena. Ma la festa è la Festa e, se molti storceranno il naso per la confusione creata dalle giostre che sporcano e disturbano chi non l'accetta di buon grado e non vedono l'ora che tutto finisca, gli stessi dovranno "rispettare" la festa di tutti e viverla, anche se di riflesso.

E' un momento per alcuni di farsi "vedere", di uscire dalla "tana" del proprio quartiere e indossare il vestito buono. E' vero che non è più la situazione di decenni fa, quando per il corso "strusciava" la nonna ottantenne che non usciva dalla liberazione dell'Italia o della figlia (femmina) che finalmente metteva il naso fuori di casa per farsi ammirare da qualche ragazzotto, che diversamente non avrebbe potuto conoscere. Però, l'occasione è ghiotta per stare nella calca, per dire "ci sono anch'io", per vivere un momento di confusione di una volta all'anno.

La festa finirà, conserveremo gli strumenti della festa e aspetteremo impazienti l'anno prossimo: per fortuna noi Cerignolani abbiamo l'appendice del ritorno della Madonna nella sua casa in campagna.
  • Cerignola
  • Festa Patronale
  • Notizie Cerignola
Altri contenuti a tema
Il vescovo Luigi Renna presiede il pellegrinaggio con l’icona della Madonna di Ripalta Il vescovo Luigi Renna presiede il pellegrinaggio con l’icona della Madonna di Ripalta Il 27 Aprile il ritorno a Cerignola dell’icona della Madre di Dio venerata con il titolo di "Madonna di Ripalta".
#incontrailtuofuturo, a Cerignola una due giorni di formazione e orientamento al lavoro #incontrailtuofuturo, a Cerignola una due giorni di formazione e orientamento al lavoro Promossa dall’Ambito Territoriale, si svolgerà a Palazzo Fornari il 29 e 30 aprile
Omicidio Silvestri Giuseppe: 2  arresti nel clan “Romito-Ricucci-Lombardi”. Omicidio Silvestri Giuseppe: 2 arresti nel clan “Romito-Ricucci-Lombardi”. I due arresti sono il risultato di una articolata attività d’indagine condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Manfredonia e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari – Direzione Distrettuale Antimafia.
La Camera approva il decreto emergenze agricole La Camera approva il decreto emergenze agricole Nessun voto contrario per il provvedimento sulle emergenze agricole che ora passa all'esame del Senato. La soddisfazione dei deputati pugliese Giuseppe L'Abbate e Gianpaolo Cassese (M5S)
Sindaco Metta: La Gazzetta del Mezzogiorno e le notizie totalmente false. Sindaco Metta: La Gazzetta del Mezzogiorno e le notizie totalmente false. “La notizia è priva di qualsivoglia fondamento non avendo mai acquisito la Guardia di Finanza, presso il Comune di Cerignola, la documentazione citata”.
Il calcio europeo e la fiducia nei giovani: Italia a due facce Il calcio europeo e la fiducia nei giovani: Italia a due facce Bwin ha preso in esame infatti quelle che sono le rose più giovani e più anziane dell’intero panorama europeo, un’analisi che ha messo in evidenza come che al primo posto ci sono sempre e comunque delle squadre italiane.
Cicolella & Dibisceglia (PD): Metta cancella il debito e da il colpo di grazia a SIA. Cicolella & Dibisceglia (PD): Metta cancella il debito e da il colpo di grazia a SIA. Il Comune di Cerignola, infatti, riconosce arbitrariamente a SIA un debito pari a 2 milioni e 700 mila euro e propone alla società di sottoscrivere un accordo transattivo.
Dal terremoto del 15 Aprile alla storia sismica della Capitanata. Dal terremoto del 15 Aprile alla storia sismica della Capitanata. A tal scopo si possono effettuare studi di microzonazione sismica e interventi di adeguamento antisismico del costruito o ricostruzioni antisismiche. Per incentivare la prevenzione esiste il "sisma bonus" .
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.