Arresto
Arresto
Cronaca

Furti nelle aziende del nord Italia, quattro cerignolani in manette

Sgominata banda pugliese dedita alla commissione di furti presso le aziende del nord Italia

In data 22 gennaio 2201 personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale dell'Emilia Romagna ha dato esecuzione a ordinanza di custodia cautela in carcere emessa da G.I.P. del Tribunale di Verona su richiesta del Procuratore della Repubblica scaligera.

Le operazioni eseguite con la collaborazione della Sezione Polizia Stradale di Foggia consentivano di trarre in arresto quattro cerignolani (A.I. di 56 anni, L.I di 29 anni, S.E.A di 27 anni e D.N.R. di 30 anni) che nel mese di ottobre 2019 si erano resi autori di un furto di una nota azienda operante nel veronese asportando un mezzo pesante ed un ingente quantitativo di merce.

Grazie alla costante attività del controllo effettuato dalla Polizia Stradale e, in particolare, dal monitoraggio continuo delle aree di servizio ricadenti sul territorio regionale, nel 2919 si procedeva al recupero dell'autocarro trafugato e di tutta la refurtiva all'interno dell'Area di Servizio Sillaro Ovest lungo l'autostrada A14, nel territorio del comune di Castel San Pietro Terme. Nella circostanza i malviventi erano riusciti a dileguarsi poco prima dell'intervento degli operatori di Polizia.
Gli investigatori, ricostruendo in maniera certosina gli spostamenti dei fuggiaschi, riuscivano ad identificare un veicolo "pulito" utilizzato prima come staffetta e poi come mezzo per allontanarsi dallo scenario: sono seguiti accertamenti di polizia scientifica e di natura tecnica conducendo la Polizia Stradale a raccogliere un vero e proprio coacervo di elementi probatori la cui valutazione da parte della Procura della Repubblica ha condotto alla emissione delle misure cautelari restrittive.

Il commando composto da due soggetti pluripregiudicati per reati specifici e da due uomini incensurati, ma già noti alle forze di polizia per il coinvolgimento in altri elementi di natura probatoria, è stato così sorpreso nel sonno e condotto presso la Casa Circondariale di Foggia. Sia il veicolo che la merce, dal valore di circa 50 mila euro, era destinato nell'entroterra pugliese per il successivo riciclaggio nei normali circuiti commerciai.
Dopo l'interrogatorio di garanzia eseguito dal G.I.P. del Tribunale di Foggi veniva confermata la custodia cautelare in carcere per tutti gli arrestati.
  • Arresto
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Indagini lampo: arrestato presunto killer del duplice omicidio di Cerignola Indagini lampo: arrestato presunto killer del duplice omicidio di Cerignola In corso l'interrogatorio
Bonito rifiuta l’indennità da Sindaco, Metta “ha fatto una cosa giusta” Bonito rifiuta l’indennità da Sindaco, Metta “ha fatto una cosa giusta” Come sarà organizzata l’opposizione mettiana. “Saremo opposizione esemplare. Non faremo lettere anonime, denunce intimidatorie, nessuna ripicca e ritorsione!”
Report aggiornato situazione pazienti Covid-19 ricoverati presso il Policlinico Riuniti di Foggia Report aggiornato situazione pazienti Covid-19 ricoverati presso il Policlinico Riuniti di Foggia I pazienti Covid-19 ricoverati sono 34 di cui 17 non vaccinati e 13 con la sola prima dose di vaccino
Rimbalzo del numero di attualmente positivi in Puglia: quasi 100 in più Rimbalzo del numero di attualmente positivi in Puglia: quasi 100 in più Scende però il numero dei ricoverati
Contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale Contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale 46.000 articoli sequestrati e 79 denunciati alla Procura della Repubblica
Franco Metta, l’analisi della sconfitta elettorale e il futuro politico Franco Metta, l’analisi della sconfitta elettorale e il futuro politico L'ex sindaco: “Abbiamo perso e basta. Lo abbiamo deciso noi. Se volevate una persona che comperasse il consenso della gente non sceglievate me”
A Stornara il Prefetto Esposito, il Questore Sirna e i vertici provinciali dei Carabinieri e Finanza A Stornara il Prefetto Esposito, il Questore Sirna e i vertici provinciali dei Carabinieri e Finanza Dopo l’aggressione ai gemelli 32enni lo Stato si è presentato compatto a Stornara. Si sarebbe dovuta presentare anche la Politica che governa la nazione
Il sindaco Bonito rinuncia all’indennità di mandato Il sindaco Bonito rinuncia all’indennità di mandato “Il mio impegno per Cerignola sarà totalmente gratuito per tutta la durata del mandato"
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.