Cura e mantenimento cani randagi Cerignola
Cura e mantenimento cani randagi Cerignola

Gara per la cura e il mantenimento dei cani randagi nel Comune di Cerignola

Assessore Mininni: "Dovrà essere garantito il benessere degli animali, il rispetto dei Criteri ambientali Minimi ministeriali per la sanificazione degli spazi e le adozioni".

Pubblicato in data 20/06/2019 il bando di gara finalizzata all'individuazione di un soggetto che gestisca la cura e il mantenimento dei cani randagi nel Comune di Cerignola.
Criterio di aggiudicazione: Offerta Economica Più Vantaggiosa
Data di scadenza bando: 22/07/2019 12:00
Il bando prevede che l'Appaltatore dovrà garantire:
  • il mantenimento in vita degli animali in condizioni igieniche sanitarie soddisfacenti e secondostandard del benessere animale;
  • La fornitura e alla somministrazione dei pasti con alimenti idonei e conformi alle tabelle A.S.L. e comunque in quantità adeguata alleesigenze fisiologiche di ogni singoloanimale conun'alimentazione a base di carboidrati,proteine e fibre integrative; inoltre dovrà avere cura di mettere a disposizione costantementeacqua pulita da bere.

Dovranno essere impiegati buoni prodotti ad azione disinfettante, al fine di favorire l'eliminazione di microrganismi responsabili di malattie e a contribuire a ridurrele cause di cattivo odore all'interno della struttura, nel pieno rispetto dei Criteri Ambientali Minimi(CAM), a ridotto impatto ambientale conformi al Decreto del Ministro dell'Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare approvato il 24 maggio 2012 in G.U. n°142 del 20 giugno 2012., nonché DM 18 ottobre 2016, in G.U. n.262 del 9 novembre 2016

I prodotti disinfettanti utilizzati dovranno essere autorizzati dal Ministero della Salute:
a) come presidi medico-chirurgici, ai sensi del DPR n. 392/1998;
b) come prodotti biocidi, ai sensi del D.Lgs. n. 174/2000.

Tutte le sostanze tensioattive utilizzate nel prodotto dovranno essere rapidamente biodegradabili (reazione aerobica).
I cittadini o le associazioni di volontariato potranno ottenere gratuitamente i cani ospitati nella struttura.
L' Appaltatore dovrà incentivare l'affido dei randagi catturati sul territorio comunale al fine di avere unnumero minore di cani ospiti.Per questo dovrà impegnarsi a promuovere l'affidamento degli animalicon iniziative disensibilizzazione rivolte alla popolazione, tramite una campagna promozionale diconcerto con l'A. S.L. ed il Comune, avvalendosi dei relativi mezzi di informazione
Dovrà consentire le visite con orari di apertura al pubblico: la ricezione del pubblico avverrà peralmeno 3 giorni la settimana, di cui uno festivo o prefestivo, per almeno quattro ore al giorno.
Ad accompagnare i cittadini nella visita saranno volontari appositamente addestrati ed in gradodi fornire loro tutte le informazioni necessarie a costruire un rapporto equilibrato e duraturo conl'animale, offrendo adeguata assistenza ai visitatori e fornendo agli aspiranti affidatariinformazioni sulle caratteristiche dei cani presi in considerazione. Il personale incaricato vigileràsul comportamento dei visitatori al fine di prevenire atteggiamenti inopportuni, molesti opericolosi, ivi compresa la somministrazione di alimenti.
L'apertura al pubblico con visite guidate dovrà favorire anche rapporti di socievolezza tra uomoe animale, scopi didattici e pet-therapy, sempre nel rispetto delle misure di sicurezza.

"Bisogna garantire la salute e la sicurezza degli animali: l'alimentazione, le cure mediche e profilassi e soprattutto l'igiene e la sanificazione delle strutture dove essi dovranno stazionare – dichiara la dott.ssa Anna Maria Mininni, Assessore all'Ambiente e Sanità del Comune di Cerignola - - Per questo ho voluto fortemente che la procedura prevedesse il rispetto dei Criteri Ambientali Minimi per l'uso di detergenti e sostanze biocide: alta biodegradabilità, sostanze che non siano solo "profumi" ma che, obbligatoriamente autorizzate dal Ministero della salute, siano presidi medico chirurgici e che non siano tossiche per i nostri amici animali.
Grande cura è richiesta al mantenimento della struttura: piani di disinfestazione, derattizzazione, attenzione alle fessure del pavimento che potrebbero far ristagnare acqua, insetti, i roditori e/o le uova dei parassiti intestinali.
Conclude l'Assessore Mininni - Oltre agli aspetti tecnici, legati alla salute e all'igiene, abbiamo voluto evidenziare l'importanza dell'incentivazione delle adozioni: adottare un animale è un gesto splendido che dà come risultato solo infinito amore"
  • notizie
  • Comune di Cerignola
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
  • Anna Maria Mininni
Altri contenuti a tema
Primo caso di Coronavirus in Puglia Primo caso di Coronavirus in Puglia A riferirlo è il Governatore Michele Emiliano
Coronavirus: - 20% in agriturismi di Puglia saltano prenotazioni estive Coronavirus: - 20% in agriturismi di Puglia saltano prenotazioni estive Coldiretti Puglia: Si registra una sostanziale stasi delle richieste per Pasqua, a causa dei timori legati al coronavirus
Palazzo Lelli,le prove di stabilità e la denuncia di Franco Metta Palazzo Lelli,le prove di stabilità e la denuncia di Franco Metta Metta: “Sono a disposizione di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza. Ci sono dei reati”. Le famiglie ancora fuori casa
Open Day a Cerignola dell’APS Puglia Spettacolo Open Day a Cerignola dell’APS Puglia Spettacolo Venerdì 28 Febbraio 2020 alle ore 19:00 a Cerignola presso la Sala Convegni di "Palazzo Fornari" sarà organizzato un “Open Day” di presentazione dell'Associazione
Ferie obbligatorie per Disaster Manager della Protezione Civile Ferie obbligatorie per Disaster Manager della Protezione Civile Il botta e risposta tra l’avv. Franco Metta e il Commissario Prefettizio dott. Michele Albertini
Boom ordini frutta e verdura in puglia per garantire rifornimenti Boom ordini frutta e verdura in puglia per garantire rifornimenti Coldiretti Puglia: A partire dalla scorsa settimana si è registrato un sensibile aumento negli acquisti di prodotti alimentari freschi e trasformati
Omicidio Filomena Bruno, i parenti fanno causa all’arma dei Carabinieri Omicidio Filomena Bruno, i parenti fanno causa all’arma dei Carabinieri Le misure di protezione adottate sono risultate assolutamente insufficienti e non furono quelle previste dalla legge cosiddetta “codice rosso”
Coronavirus: le disposizioni della Regione Puglia Coronavirus: le disposizioni della Regione Puglia Obbligo rivolto a tutti i cittadini che rientrano in Puglia provenienti dal Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna di comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.