dimichele
dimichele
Territorio

Giulia di Michele presenta "How a dream can change a life": la mostra fotografica che racchiude il linguaggio dei sogni

Intervista all'autrice

A pochi giorni dalla "Fiera del Libro" dal 22-24 presso l'Officina delle Arti, la fotografa cerignolana Giulia Di Michele propone la mostra "How a dream can change a life", una sequenza di tele che descrivono da sole il potere dei propri sogni.

Intervista

V - Chi è Giulia di Michele? Come la descrivono gli altri e come si definirebbe lei?
G - Giulia è una ragazza sorridente, con la r moscia e i capelli arancioni. Penso che gli altri mi vedano come una persona molto indaffarata e con la testa un po' fra le nuvole. Io credo di essere, semplicemente, un'amante della vita.
V - Quando è nata la passione per la fotografia e qual è stato il momento in cui ha capito che sarebbe diventata la sua strada?
G - È nata per caso quando regalarono a mia sorella una macchinetta compatta;a lei non interessava molto mentre io m'innamorai della fotografia. Il momento in cui ho capito che fosse la mia strada è stato un anno fa, ad un workshop a Bologna. Quando finii, capii che quello che volevo fare nella vita era poter parlare ogni giorno di fotografia e che nient'altro mi avrebbe resa felice.
V - Dai primi piani alla natura, dagli scatti di still life alle foto sportive, com'è cresciuta giulia da fotografa per la notiziaweb a fotografa indipendente? Quali i suoi progetti e i suoi sogni nel cassetto?
G - Lanotiziaweb è stato il mio "trampolino di lancio". Ormai sono passati quattro anni da quell'esperienza che ho fatto quando avevo sedici anni e che mi ha formato tantissimo soprattutto in ambito sportivo. I progetti sono tantissimi, vorrei continuarne uno sulle case pugliesi che ho iniziato un anno fa e nel 2024 realizzare un grande sogno…
V - Siamo abituati a molteplici scatti in ambiti differenti targati esclusivamente Giulia di Michele. Cosa ama realmente fotografare e quali sensazioni prova durante gli scatti che esegue per piacere o per lavoro?
G - Sicuramente gli ambiti che preferisco sono quello artistico e sportivo. Fotografando sia per passione che per lavoro provo due sensazioni molto diverse, quello che le accomuna è la voglia di raccontare una storia, un sentimento, una passione.
V - Sta per presentare la sua prima mostra fotografica alla "Fiera del libro".Com'è nata l'idea di farla e quali i messaggi che vuole lanciare? Dove ha trovato ispirazione per immortalare i nuovi giovani ambiziosi e perché è riaffiorata in lei la voglia di rappresentare il sogno?
G - Volevo realizzare un progetto che fosse collegato ai libri e ho pensato a cosa hanno significato per me che ne ho sempre letti tantissimi. I Libri mi hanno insegnato delle cose importantissime: sognare, credere in se stessi e non arrendersi mai. Mi hanno insegnato ad amare le storie e quelle che racconto con le mie foto sono proprio le storie delle passioni di questi otto ragazzi che hanno deciso, di sognare, credere in se stessi e non arrendersi mai.
Così è nata "How a dream can change a life."
V - Quanto peso, nel suo lavoro, hanno le opinioni della gente e quanto è importante crearsi un nome a Cerignola per iniziare a lavorare come professionista nel settore? Quanto peso ha poi questo nome nella vita privata?
G - Mentirei se dicessi che non hanno peso, cerco in genere di prendere spunto da ogni opinione per migliorarmi. Crearsi un nome è necessario, per far questo bisogna lavorare sodo. Il mio nome non ha nessun peso, il tempo che mi porta via quello che faccio pesa a volte un po' di più.
V - Black Hope ha pensato a lei per sperimentare delle nuove forme d'arte. Come ha appreso la notizia e come la fa sentire? E' felice di vedere una sua foto su una delle loro maglie?
G - Amo sperimentare cose nuove e sono felicissima di questa situazione in cui sono stata coinvolta. Bè il primo pensiero è stato a come sarebbe stata una mia fotografia sulla maglia… che figata! Sono davvero onorata che abbiano pensato a me.
V - Cosa consiglierebbe a tutti i fotografi emergenti?
G - Di sognare, ovviamente.
  • Fiera del Libro
  • mostra
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
L’estremo saluto ad Aurora e Agostino. L’estremo saluto ad Aurora e Agostino. Questo pomeriggio alle ore 15:30 il momento del dolore da rispettare, delle lacrime, della compartecipazione, del silenzio, della riflessione… della sofferenza che invade, aleggia, lega e annoda una comunità che si deve sentire unita.
Bk Club Cerignola, parte con una vittoria sul Barletta l'era Vozza Bk Club Cerignola, parte con una vittoria sul Barletta l'era Vozza 81-69 contro i biancorossi di coach Scoccimarro e vetta della classifica sempre ad un passo
Continuano le memorie difensive del Sindaco Metta mediante la trasmissione  “Buonasera Cerignola” -VIDEO- Continuano le memorie difensive del Sindaco Metta mediante la trasmissione “Buonasera Cerignola” -VIDEO- “Oggi vi parlo del capitolo intitolato “recupero e restauro del murale dedicato a Giuseppe Di Vittorio… un altro dei miei reati. Io ho la colpa di aver recuperato il murale a Giuseppe Di Vittorio”.
Ordinanza di Proclamazione del Lutto Cittadino Ordinanza di Proclamazione del Lutto Cittadino Il Sindaco dispone la proclamazione del Lutto cittadino per il giorno in cui verranno eseguite le esequie.
Commissione antimafia a Cerignola. Il Sindaco Metta si difende in rete con il “Buonasera Cerignola”. Commissione antimafia a Cerignola. Il Sindaco Metta si difende in rete con il “Buonasera Cerignola”. Come riferisce Metta, si tratta di presunte irregolarità, da accertare e approfondire, non di certo di notizie di reato. Queste le motivazioni che hanno spinto il Sindaco di Cerignola a “difendersi democraticamente e pubblicamente” mediante una trasmissione intitolata “Buonasera Cerignola”
Lattanzio all'ultimo respiro: il Cerignola sbanca Sorrento 2-1 Lattanzio all'ultimo respiro: il Cerignola sbanca Sorrento 2-1 Vittoria di grande carattere dei gialloblù di Bitetto che conquistano tre punti importantissimi
Incidente stradale nel quartiere Fornaci. Perdono la vita un 17enne e una 16enne Incidente stradale nel quartiere Fornaci. Perdono la vita un 17enne e una 16enne Perdono la vita Agostino Antonacci (classe 2001) e Aurora Traversi (classe 2003) mentre il giovane alla guida del veicolo e il passeggero che occupava il sedile posteriore sono stati ricoverati presso il Nosocomio “Tatarella” di Cerignola
Rifondazione Comunista partecipa alla marcia della pace e propone  la fiaccolata contro le mafie. Rifondazione Comunista partecipa alla marcia della pace e propone la fiaccolata contro le mafie. Rifondazione Comunista propone a tutte le forze politiche, economiche e sociali, alle istituzioni locali, alla Prefettura di Foggia, alla Provincia di Foggia e alla Regione Puglia di conferire una forte e specifica connotazione di denuncia dell'Emergenza Criminalità.
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.