CONSIGLIO COMUNALE 28 MARZO 2017. <span>Foto Vito Monopoli</span>
CONSIGLIO COMUNALE 28 MARZO 2017. Foto Vito Monopoli
Territorio

Mascherine, accesso alla Villa Comunale, buoni pasto, spesa sospesa

Sono le richieste dei già consiglieri Mirra, Moccia, Rendine e Sgarro “Non c’è tempo da perdere”

Elezioni Regionali 2020
«Non va perso ulteriore tempo. È il momento di un ulteriore stretta per garantire la salute pubblica e il sostegno alle famiglie». Così i già consiglieri comunali di Cerignola Mirra, Moccia, Rendine e Sgarro, motivano la necessità di alcuni provvedimenti, che suggeriscono alla Commissione Straordinaria di Cerignola di adottare quanto prima.

«Ci giungono quotidiane segnalazioni di assembramenti e strade piene di gente. Il rispetto delle regole spetta al senso civico di ognuno e il lavoro già encomiabile delle forze dell'ordine non può garantire la totale copertura della città. Serve un'ulteriore ordinanza restrittiva da parte dei Commissari che disponga l'obbligo di utilizzo della mascherina da parte dei cittadini per gli spostamenti nell'intero territorio comunale».
«È inoltre, - continuano i quattro- sul modello di altre città, necessario garantire la possibilità di accesso alla Villa Comunale, in maniera concordata, a persone con disturbo dello spettro autistico. Tra i soggetti più in difficolta a causa della quarantena, va loro e ai loro genitori garantita la possibilità di allontanarsi dalla propria abitazione al fine di affrontare e risolvere eventuali crisi comportamentali. Un'azione facile da organizzare, ma importante per la qualità della vita di questi ragazzi e delle loro famiglie».

«È inoltre necessario procedere quanto prima alla distruzione dei 582.277,74 euro stanziati dal governo per affrontare l'emergenza alimentare attraverso buoni spesa. Oltre alla platea "storica" del "Piano povertà", vista l'importante dotazione economica per la città di Cerignola, proponiamo di allargare la partecipazione alla misura anche a disoccupati di lungo corso o chi percepisce ulteriori misure di sostegno come il Reddito di Cittadinanza che non superino i 100 euro a componete del nucleo familiare e così fino a esaurimento fondi. È un modo anche per poter immettere liquidità nel sistema economico di Cerignola e aiutare i negozi di vicinato».

«Va infine rafforzata la buona prassi della "spesa sospesa", quel meccanismo per che consente ai cittadini di acquistare direttamente generi di prima necessità, oppure donare una quota direttamente alle casse dei supermercati e negozi aderenti all'iniziative che saranno trasformate in "borse della spesa" per le famiglie in difficoltà. Per ora basata sulla generosità degli esercenti cerignolani e sulla incredibile disponibilità della Polizia di Stato e della CARITAS, questa iniziativa ha bisogno di una cabina organizzativa comunale. È una misura che ragionevolmente dovrà essere garantita anche dopo le fine delle misure restrittive di questo periodo, perché l'onda della crisi economica conseguente, si prevede lunga e le famiglie avranno bisogno di un importante sostegno». Concludono i quattro già consiglieri Mirra, Moccia, Rendine e Sgarro.
  • Marcello Moccia
  • notizie
  • Annamaria Mirra
  • Tommaso Sgarro
  • Mario Rendine
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Capitanata
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Due arresti a Cerignola Due arresti a Cerignola Tratti in arresto un 53enne, deve espiare una pena residua di 9 mesi, ed un 52enne per violazione della misura degli arresti domiciliari
COVID 19: turisti provenienti da Lussemburgo in isolamento a San Nicandro? La ASL Foggia smentisce COVID 19: turisti provenienti da Lussemburgo in isolamento a San Nicandro? La ASL Foggia smentisce La ASL Foggia smentisce la notizia circa i sei turisti provenienti dal Lussemburgo in isolamento a San Nicandro Garganico
Coronavirus,  bollettino epidemiologico della regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Anche oggi 9 positivi in Puglia di cui 6 nella nostra provincia
Covid-19, pronto il vaccino. In aumento i controlli in Puglia Covid-19, pronto il vaccino. In aumento i controlli in Puglia Controlli più serrati, richiamo alla responsabilità, dal 24 agosto sarà sperimentato sull'uomo il vaccino
Covid-19, continuano i tamponi a  Cerignola, situazione preoccupante Covid-19, continuano i tamponi a Cerignola, situazione preoccupante Non si prospetta alcuna chiusura dei confini della Puglia. Dal 24 agosto sarà sperimentato sull'uomo il vaccino anti-Covid che sarà somministrato a 90 volontari pugliesi tra i 18 e gli 85 anni
Regionali Puglia, la prima battaglia fra Emiliano e Fitto è a colpi di sondaggio Regionali Puglia, la prima battaglia fra Emiliano e Fitto è a colpi di sondaggio L’indagine di Gfp, commissionata dal centrosinistra, premia il Presidente Emiliano, la rilevazione Tecné, commissionate dal centrodestra, vede in vantaggio Raffaele Fitto
Coronavirus,  bollettino epidemiologico della regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 9 casi positivi, due dei quali nella nostra provincia
Al Ristorante “La volpe e l’uva” stiamo tutti bene… e lo dimostriamo! Al Ristorante “La volpe e l’uva” stiamo tutti bene… e lo dimostriamo! Il ristorante “La volpe e l’uva” rigetta ogni accusa infondata e calunnia pubblicando gli esiti dei tamponi e dei test sierologici
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.