Palazzo Lelli
Palazzo Lelli
Territorio

Palazzo Lelli, primo sopralluogo di verifica della struttura

Occorrerà attendere i primi risultati intanto nessuna sistemazione provvisoria per le 20 famiglie senza più una casa

Dopo l'incendio del Palazzo Lelli, verificatosi nel pomeriggio di giovedì 13 febbraio (https://www.cerignolaviva.it/notizie/incendio-a-cerignola-in-fiamme-il-palazzo-lelli/), nella mattinata odierna si è svolto il primo sopralluogo per appurare la stabilità del palazzo al fine di permettere alle 20 famiglie che attualmente si trovano senza dimora di poter rientrare nelle proprie abitazioni.

I locali sono stati ispezionati dal tecnico ing. Donato Calice. Il condominio ha affidato all'avv. Mario Liscio l'intera questione legale. Alla visita ispettiva, relativamente al piano terra dove aveva sede il negozio di biciclette "Lanotte Bike", erano presenti anche il perito dell'assicurazione ed il legale dell'attività commerciale.

Sono stati prelevati i campioni di cemento da sottoporre ad analisi mentre occorrerà procedere con la rimozione di quanto è presente nella rivendita di biciclette al fine di permettere il puntellamento delle volte ed ulteriori rilievi approfonditi a cura di aziende specializzate appositamente individuate e nominate dall'amministrazione condominiale.

Occorrerà, dunque, attendere i risultati dei campioni di cemento prelevati dallo stabile ed ogni altra ulteriore documentazione attestante la buona stabilità del palazzo, come richiesto dall'ordinanza dei Commissari Prefettizi, al fine di permettere il rientro degli inquilini allontanati dalle proprie case.

Intanto, al momento, nessun provvedimento la Commissione Prefettizia ha adottato a tutela delle famiglie che attualmente si trovano senza più una casa, nessuna sistemazione provvisoria tale da supportare il momento di enorme disagio vissuto dagli inquilini senza più un tetto. Sul versante accoglienza, soccorso, assistenza tutto tace nonostante non si abbia ancora contezza dei tempi di risoluzione del dramma.
  • incendio
  • notizie
  • Comune di Cerignola
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Coronavirus: Aggiornamenti dalla Regione Puglia Coronavirus: Aggiornamenti dalla Regione Puglia Effettuati 1103 tes e di questi 77 sono risultati positivi di cui 18 nella provincia di Foggia. I decessi sono 9, 5 in provincia di Foggia. Il totale dei positivi in Puglia sale a 2317
Coronavirus, altri tre positivi a Cerignola Coronavirus, altri tre positivi a Cerignola Il totale dei positivi a Cerignola sale da 38 a 41. In aumento anche le quarantene
Emergenza Coronavirus: Test sierologici su tutto il personale sanitario e sulle forze dell’ordine Emergenza Coronavirus: Test sierologici su tutto il personale sanitario e sulle forze dell’ordine E' la richiesta al Presidente Emiliano avanzata dal PD di Cerignola tramite Teresa Cicolella "Effettuare test sierologi a tappeto su tutto il personale sanitario e forze dell'ordine"
Emergenza Coronavirus: Mercati settimanali chiusi fino a data da destinarsi Emergenza Coronavirus: Mercati settimanali chiusi fino a data da destinarsi La Commissione Prefettizia, mediante ordinanza n. 7612 del 4 aprile, proroga la sospensione dei mercati giornalieri e settimanali
Coronavirus: Perde la vita Padre Eugenio Romagnuolo Coronavirus: Perde la vita Padre Eugenio Romagnuolo Scomparso, a causa del coronavirus, Padre Eugenio Romagnuolo, abate di Casamari, originario di Cerignola
Coronavirus: Aggiornamenti dalla regione Puglia Coronavirus: Aggiornamenti dalla regione Puglia Su 1053 test effettuati 58 sono risultati positivi, di questi 19 nella Provincia di Foggia. 9 i decessi. Totale positivi in Puglia 2240 di cui 546 nella provincia di Foggia
Coronavirus: A Cerignola un positivo in più, un altro decesso Coronavirus: A Cerignola un positivo in più, un altro decesso Aggiornamenti da Centro Operativo Comunale di Cerignola
Rocco Calamita rimprovera i cittadini di Stornara Rocco Calamita rimprovera i cittadini di Stornara Il Sindaco di Stornara chiede alla sua Città maggior rispetto delle regola annunciando che le Dorze dell’Ordine terranno una linea dura
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.