Cannabis light
Cannabis light
Cronaca

Piantagione di cannabis in contrada Moschella

Carabinieri scoprono piantagione di cannabis a ridosso del fiume Ofanto. 2 arresti

È la terza piantagione di cannabis scoperta in poco più di due settimane dai Carabinieri della Compagnia di Cerignola, quella individuata in contrada Moschella a Cerignola. Due cerignolani, M.P., 57enne, e P.F., 21enne, già noti alle forze dell'ordine, sono stati sorpresi mentre erano intenti a compiere operazioni di coltura della piante di marijuana e sono stati arrestati in flagranza di reato.

È successo alcuni giorni fa, quando i Carabinieri della Stazione di Cerignola e dello Squadrone Eliportato "Cacciatori di Puglia", perlustrando le vaste aree rurali della città ofantina, hanno individuato una piantagione di cannabis coltivata illecitamente su un'area demaniale, sita in Contrada Moschella, munita di sistema di irrigazione con motore che consentiva di attingere acqua dal fiume Ofanto. La piantagione, nascosta in un canneto e presidiata da "foto-trappole", era costituita da 131 piante di marijuana di tre specie diverse: "sativa", "indica" e "afghana", di altezza variabile tra gli 80 e i 250 centimetri. Dopo ore di appostamento, i militari hanno sorpreso i due uomini che si sono recati sul posto per le attività di coltivazione. In particolare, il 21enne è stato notato mentre spargeva concime con una pompa che aveva sulle spalle; l'altro, con in mano una bottiglia contenente benzina, si stava dirigendo verso il motore preposto per il tiraggio di acqua dal fiume. Quando i Carabinieri hanno fatto irruzione nella piantagione, i due hanno tentato invano di fuggire. Il 57enne, per sottrarsi al controllo, ha scagliato la bottiglia contenente benzina contro il volto di uno dei Carabinieri intervenuto, che è riuscito a parare il colpo e ad immobilizzare l'uomo. I due, condotti negli uffici della locale Compagnia Carabinieri, sono stati arrestati per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti. Dopo le formalità di rito, come disposto dalla Procura della Repubblica di Foggia, sono stati associati al carcere del capoluogo dauno. Convalidato l'arresto, il Gip del Tribunale di Foggia ha disposto per entrambi la misura degli arresti domiciliari. Il 57enne dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale.

I Carabinieri hanno estirpato le piante, per un peso complessivo di 60 kg, e le hanno sottoposte a sequestro. Da queste si sarebbero potute ricavare orientativamente oltre 6900 dosi, come accertato dai Carabinieri del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Foggia.
  • Droga
  • arresti
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Violenze e abusi all’Opera Don Uva di Foggia: misure cautelari per 30 persone Violenze e abusi all’Opera Don Uva di Foggia: misure cautelari per 30 persone Agli arresti infermieri, ausiliari e operatori sanitari, per altri invece sono scattate le restrizioni cautelari
Spaccio di droga in due circoli ricreativi ad Orta Nova, 10 arresti Spaccio di droga in due circoli ricreativi ad Orta Nova, 10 arresti 5 persone ritenute responsabili e altri 5 indagati tra Cerignola, Foggia, Orta Nova e Melfi
Spaccio di droga, due arresti a Cerignola Spaccio di droga, due arresti a Cerignola Uno degli arrestati ha continuato l’attività di traffico anche dai domiciliari
Droga, 13 arresti dei carabinieri nell'operazione Fortino Droga, 13 arresti dei carabinieri nell'operazione Fortino I militari contestano 81 episodi delittuosi
I Carabinieri di Stornarella chiudono un ritrovo di pregiudicati I Carabinieri di Stornarella chiudono un ritrovo di pregiudicati Nel locale trovate hashish e marijuana
In macchina con 70mila euro e un chilo di marijuana, preso un 30enne In macchina con 70mila euro e un chilo di marijuana, preso un 30enne Bloccato sulla sua Giulietta in direzione Cerignola
Coppia di Cerignola arrestata a Lavello per spaccio di hashish Coppia di Cerignola arrestata a Lavello per spaccio di hashish I due sono stati colti in flagrante mentre consegnavano 500 grammi di stupefacenti
Brucia la droga in casa, arrestato 23enne cerignolano Brucia la droga in casa, arrestato 23enne cerignolano Il giovane è fuggito alla vista di una pattuglia di Carabinieri in perlustrazione
© 2001-2023 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.