bandiera CIA
bandiera CIA

PSR, Cia Puglia: “Bene Pentassuglia, ora ripartiamo insieme”

Carrabba: “Si è posto rimedio agli errori del passato, ora non se ne commettano più”

"Aver recuperato gli 86 milioni di euro del PSR Puglia 2014-2020, rinvenienti dal mancato raggiungimento del target di spesa al 31 dicembre 2021, è un ottimo risultato per il quale ringraziamo l'assessore all'Agricoltura della Regione Puglia Donato Pentassuglia. Adesso si proceda sbloccando l'assegnazione delle risorse, così da ovviare ai contenziosi e agli errori del passato. C'è da rimettersi in carreggiata e dare risposte agli agricoltori: noi ci siamo".

E' con queste dichiarazioni che Raffaele Carrabba, presidente di CIA Agricoltori Italiani della Puglia, commenta l'accoglimento, da parte della UE, delle motivazioni contenute della relazione con cui la Regione ha chiesto e ottenuto di poter utilizzare i fondi PSR Puglia 2014-2020 immobilizzati dai contenziosi degli scorsi anni.

"I contenziosi amministrativi hanno rallentato e, di fatto, bloccato l'avanzamento di alcune misure oltremodo importanti del PSR. Alla richiesta di collaborazione espressa dall'assessore Pentassuglia e da Rosa Fiore, Autorità di Gestione del PSR Puglia, noi rispondiamo mettendoci a disposizione per fare in modo che tutto il mondo agricolo, i suoi professionisti, gli imprenditori, i tecnici e i CAA lavorino sinergicamente", ha aggiunto Carrabba. "Già dall'incontro dello scorso ottobre", ha ricordato il presidente di CIA Puglia, "Con il nuovo assessore Donato Pentassuglia abbiamo avviato un dialogo aperto e un proficuo percorso di collaborazione. A lui abbiamo illustrato la nostra piattaforma per il rilancio del comparto primario pugliese. I prossimi mesi saranno decisivi per rilanciare l'agricoltura pugliese, noi siamo disposti a fare la nostra parte. Tra le priorità indicate allora c'era proprio lo sblocco di tutte le misure del PSR, oltre alle questioni attinenti alla lotta contro la Xylella, al rilancio del settore olivicolo e al potenziamento della macchina organizzativa dell'assessorato e degli uffici competenti.

"Siamo fiduciosi rispetto al fatto che su PSR, sburocratizzazione e rilancio di tutti i settori produttivi si riesca ad avere la capacità di lavorare celermente e, allo stesso tempo, di evitare gli errori commessi nel recente passato. Per gli agricoltori, negli ultimi anni, sono aumentati costi, rischi e incognite. C'è un'enorme questione relativa ai prezzi riconosciuti ai produttori. Ci sono le questioni dei ristori e delle assicurazioni da affrontare, ma anche quelle inerenti ai meccanismi di erogazione dei fondi comunitari, alla tutela del lavoro degli agricoltori, alla valorizzazione e commercializzazione dei prodotti, alla manutenzione dei territori, senza dimenticare l'enorme questione idrica e la situazione degli anziani agricoltori. È necessaria una sistematica azione di semplificazione. C'è la necessità che i fondi del bilancio per la parte agricola siano potenziati per gli aiuti diretti agli agricoltori e le misure a tutela del loro reddito. Le risorse per la gestione del rischio rappresentano un'altra delle priorità. Sul PSR è fondamentale riprendere il filo e condurre in porto bandi e finanziamenti, senza più soluzioni affrettate che mostrino il fianco a nuovi contenziosi. Occorre inoltre riacquisire la logica della gestione sostenibile del territorio, attraverso una rivalutazione del ruolo e della presenza degli agricoltori. Le imprese agricole possono svolgere interventi diretti di sistemazione e manutenzione del territorio. Bisogna fare in modo che i Consorzi di Bonifica commissariati tornino a funzionare. Bisogna superare i risarcimenti solo parziali dei danni da calamità naturali; serve eliminare i ritardi nell'istruttoria delle richieste e nella liquidazione dei danni. I danni arrecati ad agricoltura e allevamenti dalla fauna selvatica sono sempre più pesanti".
  • Regione Puglia
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
  • CIA
Altri contenuti a tema
Scuola in Puglia, l'appello dei genitori ad Emiliano: «Ci lasci la libertà di scelta» Scuola in Puglia, l'appello dei genitori ad Emiliano: «Ci lasci la libertà di scelta» Sulla bacheca Facebook del governatore sono tantissimi messaggi da quando il Premier Draghi ha annunciato il rientro in presenza al 100%
Coronavirus,  bollettino epidemiologico del 18 aprile 2021 Coronavirus, bollettino epidemiologico del 18 aprile 2021 Su 10201 test sono risultati positivi 1278 casi di cui 239 in provincia di Foggia
La Protezione Civile cerca personale sanitario per intensificare la campagna vaccinale La Protezione Civile cerca personale sanitario per intensificare la campagna vaccinale Ai volontari che aderiranno sarà garantita copertura assicurativa
Dopo 48 ore di agonia è deceduto Francesco Polidoro Dopo 48 ore di agonia è deceduto Francesco Polidoro Nella nottata del 15 aprile aveva ucciso con un colpo di pistola alla testa, la maglie Anna Petronelli, 81 anni, e si era sparato un colpo alla tempia che è stato fatale
Per spostarsi tra regioni occorre il pass Per spostarsi tra regioni occorre il pass Lo ha annunciato ieri il Premier Draghi. Il pass servirà per andare in zone di colore diverso, per accedere a spettacoli o eventi sportivi
In zona gialla e arancione ristoranti aperti a pranzo e cena, scuola In zona gialla e arancione ristoranti aperti a pranzo e cena, scuola Mario Draghi: «Si può guardare al futuro con un prudente ottimismo e con fiducia. Anticipiamo al 26 aprile l'introduzione della zona gialla»
Campagna vaccinale anti Covid in provincia di Foggia Campagna vaccinale anti Covid in provincia di Foggia Coinvolti i medici di Medicina Generale. Le prime 2748 dosi sono state consegnate ieri mattina, altre 600 nel pomeriggio di ieri
Covid, oggi in Puglia 1.537 casi Covid, oggi in Puglia 1.537 casi La nostra regione ancora in zona rossa
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.