FieraLibro
FieraLibro

Si conclude l'ottava edizione della Fiera del Libro, ancora un bilancio positivo

Nella terza e ultima giornata ospiti Savino Zaba e Francesco Di Bella

Anche l'ottava edizione della Fiera del Libro si chiude con risultati assai positivi. La manifestazione, tenutasi nell'ultimo fine settimana presso le Officine Fornari, organizzata dall'associazione culturale OltreBabele, ha ancora una volta ottenuto il gradimento dei cerignolani (e non solo), accorsi numerosi in questa tre giorni di promozione della lettura.

Nella mattinata di domenica scorsa, sono stati presentati i libri "Gli stickers della Divina Commedia" del Prof. Trifone Gargano e "L'ultima missione" di Enrico Roca; nel pomeriggio, invece, Gianpietro Ghidini dell'associazione "Pesciolino Rosso" ha presentato il testo "Lasciami volare. Dialogo per i figli", e in seguito il giornalista Adelmo Monachese ha introdotto il suo "Attentato al piccolo principe. Un'indagine per True detective".

In serata, è stata la volta del beniamino di casa Savino Zaba, conduttore radiofonico e televisivo, tornato nella sua Cerignola per presentare "Parole Parole...alla radio. Il linguaggio radiofonico dalle origini a oggi". Si tratta di un saggio sul linguaggio radiofonico che va dagli anni '20 fino al presente. Giunto a 30 anni di carriera radiofonica (Zaba iniziò a svolgere questo mestiere a 15 anni, proprio in una radio cerignolana), il conduttore ha deciso di non scrivere la classica autobiografia, preferendo la realizzazione di questo saggio che si concentra su tre principali tematiche: evoluzione storica del mezzo, approfondimento del testo di Carlo Emilio Gadda (Norme per la redazione di un testo radiofonico, 1953), riflessione sull'uso della lingua da parte di alcuni protagonisti della radio in Italia.

A seguire, è salito sul palco di Officine Fornari il cantautore napoletano Francesco Di Bella, ex leader dei 24 Grana, che ha proposto i brani più rappresentativi del suo disco solista, dal titolo "Nuova Gianturco". Un album fatto di speranza, di rinascita, che prende il nome dal noto quartiere della città di Napoli, una delle prime zone periferiche del capoluogo campano a risollevarsi (negli anni '90), diventando territorio fertile per la nascita di artisti all'avanguardia.

Bilancio più che positivo, quindi. E appuntamento alla prossima edizione.
  • Cerignola
  • Cultura
  • Fiera del Libro
Altri contenuti a tema
Botti di Capodanno, alcuni consigli utili per i possessori di animali domestici Botti di Capodanno, alcuni consigli utili per i possessori di animali domestici I nostri amici a quattro zampe rischiano di subire forti traumi in questa giornata
Lo Juventus Club scende in campo con iniziative sociali Lo Juventus Club scende in campo con iniziative sociali Organizzata una lotteria e una raccolta viveri per i più bisognosi
Wonder, emoziona il film sulla diversità Wonder, emoziona il film sulla diversità Nell’adattamento del bestseller di R.J.Palacio anche Owen Wilson e Julia Roberts
"Natale è... parole e musica", domani mattina presso la Chiesa Madre "Natale è... parole e musica", domani mattina presso la Chiesa Madre L'evento è organizzato e presentato dall'Istituto Comprensivo "Don Bosco - Battisti"
Foggia, presentato ieri il libro "Salvatore Tatarella - il sindaco di tutti" di Natale Labia Foggia, presentato ieri il libro "Salvatore Tatarella - il sindaco di tutti" di Natale Labia Presenti Salvini e Sgarbi, oltre al cerignolano Mastroserio che ha eseguito l'Intermezzo di Cavalleria Rusticana
Il 7 dicembre del 1863 nasceva Pietro Mascagni Il 7 dicembre del 1863 nasceva Pietro Mascagni Il musicista livornese compose a Cerignola cinque opere, tra cui Cavalleria Rusticana
Cerignola celebra la ricollocazione del murale dedicato a Di Vittorio Cerignola celebra la ricollocazione del murale dedicato a Di Vittorio Tanta gente presente per assistere alla manifestazione in Piazza della Libertà
La leggenda di Partenope, la più bella delle sirene. La leggenda di Partenope, la più bella delle sirene. Il loro canto, struggente e mortifero, incantava i naviganti che avevano la fortuna e la sventura di sentirlo. Tutti rimanevano estasiati dalle lusinghe delle loro melodie, si lasciavano sedurre e andavano verso di esse, ma poi, di quei marinai, non rimanevano che mucchi di ossa.
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.