notte al duomo
notte al duomo

Una notte al Duomo: stasera la presentazione del progetto “Terra Nostra” di Gasparro, Loporchio e Caringella

Durante l’incontro pubblico, alle 20.30, largo spazio ai relatori e all’opera “Sotto le stelle” dedicata alla Cupola del Duomo

L'evento previsto per stasera presso la Cattedrale di Cerignola alle ore 20.30 e intitolato "Una notte al Duomo" sarà suddiviso in diversi momenti. Dopo la parte dedicata alla ricostruzione della storia e dell'architettura del Duomo Tonti (a cura del prof. Tommaso Sgarro e architetto Vincenzo Buttiglione) alla presenza del Sindaco Francesco Bonito e del Vescovo S.E. Monsignor Fabio Ciollaro, ci sarà la presentazione dell'opera intitolata "Sotto le stelle", realizzata dal Maestro Gioacchino Loporchio e raffigurante proprio la Cupola del Duomo di Cerignola.

Costruita in porcellana, l'opera riporta simboli dell'arte sacra e del nostro territorio: vi sono raffigurati alberi di ulivo, grano, vite, un angelo.

"La cupola del Duomo è quella che ogni cerignolano intravede tornando da un viaggio, in qualsiasi direzione si vada. E' il simbolo della città perché è quello che, guardandolo, ci fa sentire subito a casa", dichiara il dott. Luca Gasparro, ideatore e promotore del progetto "Terra Nostra", insieme al maestro Loporchio e all'avvocato Antonio Caringella.

Anche di questo si parlerà stasera, e Gasparro ci tiene a puntualizzare che si tratta di un progetto di più ampio respiro, che si svolgerà secondo alcune tappe successive. "L'idea del progetto è nata durante un viaggio a Napoli: ho notato che in quasi tutte le case dei napoletani è presente una campanella, che pare rappresenti il Santo Patrono, San Gennaro.

Allora ho pensato: perché non realizzare un oggetto che possa avere la stessa valenza per i cerignolani, un simbolo che rappresenti la nostra città? Così abbiamo deciso di adottare la lucerna del Duomo, quella che tutti tornando da un viaggio intravediamo da lontano.

Ma oltra alla Cupola del Duomo, vogliamo rendere omaggio anche ad altri luoghi del cuore a cui i cerignolani sono particolarmente legati: l'arco della Rimembranza, la Torre dell'Orologio, il Piano delle Fosse. Poi a decidere il simbolo definitivo di Cerignola saranno i cerignolani stessi",
conclude Gasparro.

Non mancherà il buon vino e la tradizione agricola del nostro territorio, con la partecipazione della cantina vinicola Mindwinery quale partner dell'iniziativa.
  • Duomo di Cerignola
Altri contenuti a tema
Vandali in azione: imbrattato il Duomo di Cerignola Vandali in azione: imbrattato il Duomo di Cerignola L’episodio si è verificato due notti fa: interviene il sindaco Bonito
Crolla cornicione del Duomo di Cerignola: tecnici all’opera per scoprirne la causa Crolla cornicione del Duomo di Cerignola: tecnici all’opera per scoprirne la causa Il distacco di un pezzo di intonaco è avvenuto a sera inoltrata
Il rosone del duomo di Cerignola si candida a diventare patrimonio dell'Unesco Il rosone del duomo di Cerignola si candida a diventare patrimonio dell'Unesco Il 21 dicembre si terrà la conferenza per inserire il rosone tra quelli pugliesi da presentare per la candidatura
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.