Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Vaccini somministrati a familiari e conoscenti di operatori sanitari

Indagate 8 persone tra cui medici e infermieri in servizio presso un punto vaccinale del Gargano

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Foggia, coordinati dalla locale Procura della Repubblica, hanno notificato la chiusura delle indagini preliminari ad 8 persone, tra cui medici e infermieri in servizio presso un punto vaccinale del Gargano, indagate per aver inoculato a familiari e conoscenti nei primi giorni dell'anno, quando era appena partita la campagna vaccinale, le prime dosi di vaccino anti SARS-COV-2/COVID-19 riservate inderogabilmente e prioritariamente ad operatori sanitari e sociosanitari, personale delle Residenze Sanitarie (RSA) e Socio Sanitarie Assistenziali (RSSA).

I Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Foggia, al termine di indagini delegate di polizia giudiziaria, hanno segnalato alla Procura della Repubblica di Foggia le condotte illecite di medici e infermieri che nei primi giorni di gennaio hanno indebitamente inoculato le prime dosi di siero immunizzante al COVID-19 affidate al loro punto vaccinale, destinandole a parenti e conoscenti non appartenenti alle categorie prioritariamente indicate dal Ministero della Salute e dal Commissario Straordinario per l'emergenza epidemiologica.

La Procura della Repubblica di Foggia, sulla base delle risultanze investigative, ha formulato l'ipotesi di reato di concorso in peculato nei confronti del personale sanitario che avrebbe provveduto direttamente all'indebita inoculazione del siero immunizzante nonché delle persone vaccinate che non ne avevano il diritto ad assumerlo in quella prima fase di attuazione della campagna nazionale vaccinale per contrastare la diffusione del nuovo CoronaVirus tra le categorie maggiormente esposte al rischio di contagio.
  • Guardia di finanza
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
La finanza sequestra immobili ad un pregiudicato di Cerignola La finanza sequestra immobili ad un pregiudicato di Cerignola I militari ritengono che l’uomo sia solidale al clan cerignolano dei Ditommaso
I finanzieri di Cerignola impegnati in un'operazione di contrasto alla malavita foggiana I finanzieri di Cerignola impegnati in un'operazione di contrasto alla malavita foggiana L'intervento è in corso in provincia di Foggia. Sequestrati appartamenti e denaro
Arrestato per usura un uomo residente a Cerignola Arrestato per usura un uomo residente a Cerignola Il fenomeno è cresciuto nel periodo della pandemia
Lavoro illegale e contraffazione, a Cerignola impegnata la Guardia di Finanza Lavoro illegale e contraffazione, a Cerignola impegnata la Guardia di Finanza Scoperti lavoratori in nero e apparecchiature senza marcatura CE
Automobili “cannibalizzate” per rivedere i ricambi, maxi sequestro a Cerignola Automobili “cannibalizzate” per rivedere i ricambi, maxi sequestro a Cerignola Il materiale veniva commercializzato anche sul web per un valore di oltre 3 milioni di euro
Furbetti del reddito di cittadinanza, denunciate 55 persone Furbetti del reddito di cittadinanza, denunciate 55 persone Tra loro anche lavoratori in nero a Cerignola
Scoperto deposito clandestino di alcol, nei guai due cerignolani Scoperto deposito clandestino di alcol, nei guai due cerignolani Sequestrati anche tre macchinari speciali utilizzati per il confezionamento dei prodotti
Bonito rifiuta l’indennità da Sindaco, Metta “ha fatto una cosa giusta” Bonito rifiuta l’indennità da Sindaco, Metta “ha fatto una cosa giusta” Come sarà organizzata l’opposizione mettiana. “Saremo opposizione esemplare. Non faremo lettere anonime, denunce intimidatorie, nessuna ripicca e ritorsione!”
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.