Piersilvio Acampora. <span>Foto Sara Angiolino</span>
Piersilvio Acampora. Foto Sara Angiolino
Calcio

Audace Cerignola, Acampora: «A Lavello si poteva vincere, siamo sulla buona strada»

L'intervista del difensore gialloblù, Acampora, dopo i recuperi contro Portici e Lavello

Nato a Napoli, il 27 novembre del 1998, Piersilvio Acampora è lo scudo di una difesa che, contro il Lavello, ha retto alla grande contro un team ostico come quello Lucano: anticipi puliti e tempi perfetti, ha sempre trovato un rimedio ai velenosi tentativi offensivi dei locali e smanacciato più volte i pericolosi cross di Vitofrancesco. Già tanta esperienza alle spalle per lui: è reduce da tre stagioni consecutive in Serie C con la maglia della Paganese (31 presenze, 1 gol). Cresciuto tra le fila del Club campano, Acampora ha anche disputato, nella stagione 2016/17, un campionato Primavera con lo Spezia. In questa intervista, il giocatore gialloblù fa il punto della situazione in casa Audace.



La difesa del Cerignola è una delle meno battute del campionato, nonostante tutto. Tre volte su cinque non avete subito gol. Qual è il segreto?
«Abbiamo un buonissimo reparto giovanile, guidato dall'esperienza di Jimmi Allegrini. Poi sono molto utili i consigli e gli allenamenti del mister. Lavoriamo molto sulla fase difensiva, cerchiamo di non lasciare nulla al caso e farci trovare sempre pronti, in ogni partita e contro ogni avversario»​.


Buon punto conquistato a Lavello. C'è qualche rimorso per le occasioni sprecate? Poteva andare diversamente?
«Sì, sicuramente, soprattutto perché abbiamo avuto due/tre occasioni gol nette che ci potevano permettere di chiudere la partita, però il Lavello è una buona squadra. Ma comunque questo punto ci serve per il morale e per muovere, seppur di poco, la nostra classifica. Abbiamo affrontato una compagine esperta, forse con un pizzico di cinismo in più l'avremmo anche portata a casa»​.


Tre partite da titolare, un rosso (a Molfetta) e poi la prova di Lavello: un bilancio del tuo primo campionato da over?
«È ancora presto, perché abbiamo giocato solo tre partite. Stiamo ancora cercando la forma giusta e amalgamarci al meglio, quindi difficile avere ancora il 100% della dimestichezza in campo, anche perché lo scorso campionato sono stato fermo. Quindi aspetterei ancora un pochino prima di fare un bilancio. Siamo comunque sulla strada giusta per fare una buona stagione, abbiamo tutte le carte in regola»​.​


Per te tanta Serie C e prima ancora la Primavera, che cosa cambia in D?
«Non è una differenza abissale, anche perché sapevo della serietà della società che lavora bene e che vuole il calcio in un certo modo. Lo vedo più sotto l'aspetto di un mio rilancio, qui ho la possibilità di fare bene e dare una grossa mano a tutti i miei compagni»​.​​


Quanto sta pesando non avere il pubblico a supportarvi la domenica? E se dall'altro lato può aiutare a esprimersi con meno pressione addosso...
«Stiamo vivendo male questa situazione, ovviamente. Ho avuto modo di vedere il 'Monterisi' pieno e con il tifo, e viverlo senza spettatori e senza il calore dei tifosi è una cosa che ti spiazza. Manca l'uomo in più, manca quella spinta che in certi frangenti di una gara può cambiare tutto. Spero che questa situazione ritorni alla normalità il prima possibile»​.​​
  • Audace Cerignola
  • calcio
  • Notizie Cerignola
  • Piersilvio Acampora
Altri contenuti a tema
Audace Cerignola, Malcore: «Affronteremo il Brindisi col coltello tra i denti» Audace Cerignola, Malcore: «Affronteremo il Brindisi col coltello tra i denti» Il bomber gialloblù analizza, ai nostri microfoni, il momento in casa Cerignola
Prima puntata di  “Coffee Break” su “lenewstv”, Alfonso Divito intervista Fabio D’Imperio Prima puntata di “Coffee Break” su “lenewstv”, Alfonso Divito intervista Fabio D’Imperio Il presidente della Associazione di Promozione Sociale “AmbientiAmo Cerignola” intervistato da Alfonso Divito. Temi della puntata discariche abusive, differenziata, economia lineare, economia circolare, Centro Comunale rifiuti, Isole Ecologiche
Report settimanale sui casi Covid gestiti dal Policlinico Riuniti di Foggia Report settimanale sui casi Covid gestiti dal Policlinico Riuniti di Foggia I pazienti Covid ricoverati presso il Policlinico Riuniti di Foggia sono 177
Il giornalista Lorenzo Tosa ospite del Rotary Club Cerignola Il giornalista Lorenzo Tosa ospite del Rotary Club Cerignola Lorenzo Tosa è l'autore di “Un passo dopo l'altro. Viaggio nell'Italia che resiste, nonostante tutto”. A moderare l'incontro sarà prof.ssa Paola Grillo, introduce Francesco Dibiase, presidente del Club
Il Ristorante “U Vulesce” nella Guida Michelin Il Ristorante “U Vulesce” nella Guida Michelin Dal Ristorante “U Vulesce” alla gastronomia, dall’invenzione del “Bello carico” al format “Un panino perfetto”. Intervista a Rosario Di Donna
Servizio Civile, bando per 54 giovani volontari nella rete di imprese Oltre Servizio Civile, bando per 54 giovani volontari nella rete di imprese Oltre I ragazzi saranno distribuiti tra i vari progetti presentati negli ambiti dell’assistenza e dell’educazione
Alla scuola di papa Francesco  per “La cultura della cura come percorso di pace” Alla scuola di papa Francesco per “La cultura della cura come percorso di pace” Incontro in cattedrale, presieduto dal vescovo Luigi Renna, con don Raffaele Sarno, cappellano del carcere di Trani
Casarano-Cerignola, le pagelle del tifoso Casarano-Cerignola, le pagelle del tifoso De Cristofaro, Malcore e Russo i migliori tra gli ofantini
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.