Tommaso Coletti. <span>Foto Sara Angiolino</span>
Tommaso Coletti. Foto Sara Angiolino
Calcio

Audace Cerignola, Coletti: «Importante tornare a vincere, adesso diamo continuità e ragioniamo partita dopo partita»

Dopo la vittoria contro il Francavilla in Sinni di domenica scorsa, parla l'esperto calciatore gialloblù

Dopo la vittoria di domenica scorsa per 2-1 contro il Francavilla in Sinni, il Cerignola si lascia alle spalle il periodo burrascoso delle ultime settimane culminato con l'esonero di mister Potenza e le dimissioni del DS Elio Di Toro. Con la conquista dei 3 punti adesso il Cerignola può guardare con entusiasmo al prosieguo del torneo, cercando di ragionare partita dopo partita e portare più punti possibili a casa. In casa Audace è Tommaso Coletti che, ai nostri microfoni, analizza il momento dell'ambiente ofantino.

Finalmente si torna a vincere. Quanto sono importanti i tre punti per il morale della squadra?
«Questi tre punti sono molto importanti poiché, venendo da una settimana particolare in cui c'è stato l'esonero di mister Potenza, c'è del dispiacere e, per quanto mi riguarda, sento una responsabilità personale di quello che è successo. Non sono uno che tende a scaricare su altri le colpe. Siamo una squadra e io per primo mi sento responsabile. Sono cose che nel calcio accadono, ma era importante ripartire con una vittoria e diventare più forti di prima per onorare noi stessi e la maglia che portiamo addosso, cercando di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati».

Adesso bisogna dare continuità già dalla sfida contro il Gladiator. Che gara si aspetta?
«Dobbiamo smettere di guardare la classifica e preoccuparci di chi ha più o meno punti. Adesso bisogna ragionare partita per partita, tirare fuori il massimo da ogni sfida. Vincere tutte le partite, dobbiamo giocare per vincere che sia in casa o in trasferta. Abbiamo perso tanto terreno e ora dobbiamo cercare di recuperarlo».

Siete una squadra esperta, a cosa addebita questo periodo complicato?
«Non lo addebito a nulla. Rivedendo come abbiamo giocato nelle scorse partite, se non avessimo tirato in porta, se non avessimo creato gioco, allora mi sarei preoccupato. Poi la società ovviamente ha dovuto prendere delle decisioni che noi possiamo solo accettare. Sicuramente c'è stata poca lucidità da parte nostra, ma in ogni partita abbiamo creato palle gol. A volte abbiamo sbagliato l'ultimo passaggio. Probabilmente ci è mancata quella spensieratezza sana che ci deve essere. Ci tengo a fare i complimenti ai miei ragazzi perché formano un gruppo sano, di gente esperta, ma soprattutto gente che ci tiene a tal punto da sentirsi questa pressione addosso. Dobbiamo ritrovare quella giusta serenità».

Come si trova qui a Cerignola? Come vede la piazza?
«Io qui mi trovo benissimo, è la mia terra. Sono di Canosa di Puglia, sto vivendo la mia famiglia, la mia nipotina e tante piccole cose che non vivevo ormai da 15 anni. Anche se la mia scelta non è dovuta a questo, sono venuto qui perché la società mi ha voluto a tutti i costi e il progetto era ambizioso e importante. Sono un professionista e non mi sarei fatto problemi a giocare ancora distante da casa. Non è stata una scelta dovuta alla "logistica", il fatto di essermi riavvicinato alla mia terra è stata la ciliegina sulla torta. Sono qui per dare il massimo sul campo».
  • Audace Cerignola
  • Notizie Cerignola
  • Tommaso Coletti
Altri contenuti a tema
Dal 15 al 31 Dicembre mercati straordinari Dal 15 al 31 Dicembre mercati straordinari Dopo le richieste di ANAP, Federcommercio, Confcommercio e Confesercenti, la commissione prefettizia dispone l’apertura dei mercati in zona Fornaci
Audace Cerignola, contro il Taranto partita difficile Audace Cerignola, contro il Taranto partita difficile Le dichiarazioni di Domenico Di Cecco e Lorenzo Longo. Contro il Gravina ingenuità negli ultimi secondi, dobbiamo essere concentrati fino alla fine
Inaugurazione “Santa Scorese e Carlo Acutis” Inaugurazione “Santa Scorese e Carlo Acutis” Il Vescovo Luigi Renna inaugura il nuovo oratorio “Santa Scorese e Carlo Acutis” nella chiesa parrocchiale della B.V.M. dell’Altomare a Orta Nova
Violenza di genere e prevenzione del femminicidio Violenza di genere e prevenzione del femminicidio Con “Solo Mia” incontro toccante e innovativo nel carcere di Foggia
Premio Letterario Nazionale Nicola Zingarelli Premio Letterario Nazionale Nicola Zingarelli “Parole per Tutti” una raccolta delle poesie premiate e finaliste di tutte le undici edizioni trascorse
Annullata la prova scritta del concorso Polizia Locale Annullata la prova scritta del concorso Polizia Locale Un annullamento che già era nell’aria sin dai primi giorni dopo la prova scritta, si dimise anche un membro della Commissione
Stop ai doppi turni, al danno la beffa! Stop ai doppi turni, al danno la beffa! A gennaio 2020 stop ai doppi turni. La Provincia di Foggia oggi parla di “nuovo metodo concertativo” non ricordando che fino a ieri è stata assente!
Villa Comunale di Cerignola, totale stato di abbandono Villa Comunale di Cerignola, totale stato di abbandono Dopo la prima quindicina di Febbraio si prevede l’apertura mente oggi lo stato di degrado e di abbandono lasciano l’amaro in bocca
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.