image
image
Calcio

Audace Cerignola, un applauso lungo tutta la stagione

Il racconto della meravigliosa stagione dell’Audace Cerignola nel campionato di Serie C 2022/2023

15 Giugno 2022, fa caldo in tutti i sensi a Cerignola, è il giorno della conferenza stampa di presentazione, l'Audace Cerignola dopo 85 lunghissimi anni di assenza e dopo aver sofferto l'inferno delle categorie inferiori, approda in Serie C nel calcio professionistico. La ventata di entusiasmo che si respira all'Hotel Grieco, sede della presentazione, è calda. Palpabile l'emozione, l'ambizione e quel tocco sano di entrare in scena in punta di piedi nella categoria si abbracciano con lo slogan "gente che lotta" che diventerà il viatico di tante battaglie.


Comincia così l'avventura del Cerignola in Serie C. Il presidente Nicola Grieco è carico di premesse e insieme al vice presidente, suo fratello Ciccio, Francesco Di Biase direttore generale e lo storico dirigente, l'avvocato Rosario Marino, presentano lo staff tecnico e i primi due tasselli della squadra. Si riparte con il Ds Elio Di Toro al timone tecnico e Michele Pazienza in panchina. Viene confermato tutto lo staff, il vice allenatore è Antonio La porta, il preparatore dei portieri Antonio Cagnazzo, il preparatore atletico il prof. Leandro Zoila. Le prime riconferme del parco giocatori sono: capitan Jimmy Allegrini e il bomber Giancarlo Malcore. Segue la nidiata di giovani talenti protagonisti della cavalcata promozione. Ceduto Mehdi Dorval al Bari in Serie B, vengono riconfermati in blocco: Ismail Achik, Mattia Tascone, Manuel Botta e il vice capitano Luca Russo alla sua 6^ stagione in maglia gialloblù. La squadra prende forma e arrivano anche gli acquisti dal mercato: Galo Capomaggio, Giuseppe Coccia, Christian Langella, Alessandro Ligi, Michele D'ausilio, Filippo D'Andrea, Samuele Neglia, Miguel Sainz Maza, Lorenzo Gonnelli, Edoardo Blondett, Zak Ruggiero, Raffaele Bianco, Paolo Giofrè, José Bingo, Fabricio Oliveira, Alessandro Inguscio, Sabino Signorile, Pablo Vitali, Giuseppe Montaperto e il nuovo portiere Umberto Saracco. Riconfermati anche Salvatore Trezza, Giuseppe Fares e Christian Basile.


28 Luglio la squadra parte per il ritiro di Palena. I gironi da formare e i calendari rendono l'attesa gustosa, 26 Agosto è il giorno del sorteggio, il campionato è alle porte, l'Audace conosce l'avversario per l'esordio in Lega Pro, il Monterosi Tuscia, si gioca a Pontedera in Toscana il 4 Settembre in un pomeriggio torrido. L'entusiasmo dei tifosi gialloblù è trascinante, nonostante la lunghissima trasferta, si presentano in massa per il debutto. La squadra di Mister Pazienza paga dazio all'esordio e subisce una netta sconfitta per 3-0. 11 Settembre, 2^ giornata di campionato esordio casalingo contro il Giugliano. Dopo una partita ostica che si stava incanalando sul pareggio, la connessione Langella- Malcore a 2 minuti dalla fine regala il primo successo in campionato. Tre giorni dopo nel turno infrasettimanale l'Audace espugna Andria per 1-2, l'invasione dei circa 800 tifosi gialloblù sventola bandierine coreografiche per una vittoria importantissima, la squadra decolla con le reti di Neglia e Malcore e si prepara a ricevere al Monterisi la corazzata schiacciasassi Catanzaro. È il 18 Settembre, 4^ giornata, nasce la "matricola terribile" Audace Cerignola. Il Catanzaro trema per tutta la partita, va sotto nel punteggio a 2 minuti dalla fine, dopo i gol di Malcore e Coccia e la raddrizza per il rotto della cuffia al 93°, finisce 2-2.


La squadra comincia a dimostrare caratteristiche tecniche e tattiche importanti. Alla 5^ giornata nella trasferta di Monopoli è ancora invasione di tifosi che si presentano in 500 per sostenere la squadra, numeri importanti di una tifoseria corretta ovunque. La squadra è sfortunata negli episodi, gioca bene, ma perde 2-1… 1° Ottobre 6^ giornata, arriva inaspettatamente il tonfo casalingo contro la Gelbison, segue tre giorni dopo l'eliminazione in Coppa Italia contro la Juve Stabia che segna il passo delle tre sconfitte consecutive. La serie negativa si interrompe subito alla 7^ giornata con la vittoria per 3-0 contro il Messina con le reti di Achik, D'Andrea e Malcore. 8^ giornata arriva un banco di prova difficilissimo in trasferta. L'Audace ad Avellino fa la parte del lupo e strappa in rimonta e in 10 uomini, un pareggio preziosissimo, con il gol di Malcore che azzanna i lupi a 2 minuti dalla fine. Il calendario è fitto di impegni e tre giorni dopo al Monterisi arriva il Taranto per la 9^ di campionato. La partita finisce 0-0, un punto che muove la classifica. 22 Ottobre 10^ giornata, si va allo stadio Adriatico di Pescara, il Cerignola perde 2-0 dopo una partita ben giocata dai padroni di casa. Si arriva così all'11^ giornata, la sfida con la Turris è fondamentale, i gialloblù vincono per 2-1 con le reti di Achik e Tascone, da quel momento inanellano una serie di sei risultati utili consecutivi passando dai pareggi 1-1 in trasferta a Francavilla dove segna ancora Tascone e in casa con il Picerno grazie al gran gol di Achik al 92°, fino ad arrivare al colpaccio in modalità ribaltone nella partita del 20 Dicembre a Foggia, il 2-3 allo stadio Zaccheria sa di impresa ed è firmato dalle reti di: Russo, Malcore e Neglia, il capolavoro proietta il Cerignola nei piani alti della classifica.


La squadra di Pazienza spinge sull'acceleratore e la Domenica successiva, è il 27 di Novembre, regola per 2-0 la Viterbese con le reti di Blondett e D'Andrea. Il buon pareggio a Potenza, Mercoledì 30 Novembre, chiude un ciclo di risultati positivi. Siamo alla 17^ giornata, arrivano 2 sconfitte consecutive, entrambe immeritate, contro il Crotone in casa il 4 Dicembre e a Latina 7 giorni dopo. 19 Dicembre il Cerignola ospita la Juve Stabia per l'ultima gara del girone di andata che si chiude in bellezza con una grande vittoria per 4-2, segnano: Malcore, Sainz Maza, D'Andrea e Achik. La classifica al giro di boa segna il 5° posto con 27 punti. La marcia positiva continua nella prima giornata di ritorno, 23 Dicembre, l'Audace restituisce al Monterosi i 3 gol dell'andata e vince 3-0 con le reti di: Langella, D'Andrea e Ligi. La sosta per le festività Natalizie chiude un percorso fin qui ottimo. Comincia la sessione di mercato di Gennaio, alla corte di Pazienza arrivano 5 giocatori nuovi: Righetti, Montini, Samele, Mengani e Santoni; lasciano l'Audace per approdare altrove: Neglia, Gonnelli, Montaperto, Vitali, Bingo e Basile. Si riparte il 7 Gennaio con il pareggio beffa contro il Giugliano a un minuto dalla fine, la partita finisce 1-1 dopo il vantaggio siglato da D'ausilio. 15 Gennaio, 22^ giornata, bastano pochi minuti al Cerignola per archiviare la vittoria contro l'Andria per 2-0 con i gol di Malcore e Tascone. Il 22 Gennaio per la 23^ giornata si va a Catanzaro con la squadra calabrese sempre più dominatrice del campionato. L' Audace perde 4-0. 24^ giornata: il mese di Gennaio si chiude con la sconfitta interna per 1-3 contro il Monopoli. I due ko consecutivi destano qualche preoccupazione, la classifica è cortissima e basta poco per scivolare nel mucchio di squadre che galleggiano tra la zona play-off e quella play-out. Le due trasferte consecutive a cavallo della 25^ e 26^ giornata sono difficili e spartiacque. La squadra di Pazienza porta un punto a casa da Agropoli dove pareggia 0-0 con la Gelbison e fa il botto a Messina il 5 Febbraio vincendo 0-1 e conquistando 3 punti pesantissimi con la rete di Ruggiero che fa "Zak" di testa e assesta la classifica definitivamente in zona play-off.


Il Cerignola alla 27^ giornata è al 5° posto e ospita l'Avellino nella gara del 12 Febbraio al Monterisi decisa dalla doppietta di Achik e dal gol di Malcore, la vittoria per 3-1 contro gli irpini segna uno dei momenti più brillanti della stagione. 28^ giornata, l'Audace balla tra il 5° e il 3° posto in classifica, il pareggio per 0-0 a Taranto il 19 Febbraio rallenta ma alimenta ancora la possibilità di insidiare addirittura il Pescara 3° che arriva al Monterisi il 25 Febbraio. I ragazzi di Pazienza sfoderano l'ennesima grande prestazione e battono gli abruzzesi per 1-0 con un gol di Galo Capomaggio. L'ascesa della squadra gialloblù trova l'ostacolo Turris nella trasferta della 29^ giornata dove non basta il gol di Achik e arriva la sconfitta per 2-1. 31^ giornata il Cerignola batte in casa la Virtus Francavilla 1-0 con gol di Malcore ed è saldamente in zona play-off in un campionato ormai in dirittura di arrivo, l'obiettivo salvezza ormai è alle spalle, si gioca per conquistare il miglior piazzamento per la griglia play-off. In un "fazzoletto" tra il 3° e il 5° posto ci sono ben quattro squadre: Pescara, Picerno, Cerignola e Foggia. 15 Marzo c'è subito uno scontro diretto, è la 32^ giornata, si va a Picerno e arriva una cocente sconfitta per 2-0. L' Audace perde terreno ma non demorde e si rimette in sella nel derby contro il Foggia del 19 Marzo con una partita "storica e senza storia" dall'inizio alla fine. Il Cerignola demolisce per 4-2 i rossoneri con un punteggio che addirittura va stretto, rifilando un poker di reti con la tripletta di Malcore e il gol di Achik. Mancano 4 partite alla fine e i due pareggi consecutivi per 1-1 contro la Viterbese (rete di Sainz Maza), in trasferta alla 34^ e con il Potenza in casa alla 35^ (rete di Samele), rallentano la volata finale che ritrova subito una ventata positiva con il colpaccio a Crotone dell'8 Aprile. 36^ giornata, è la vigilia di Pasqua la sorpresa 0-1 la scarta Michele D'ausilio, che segna un gol bellissimo a pochi minuti dalla fine. 37^ giornata non si ferma l'Audace e per il Latina non c'è scampo al Monterisi, la vittoria per 2-1 con le reti di Langella e Achik regala la possibilità nell'ultima giornata di campionato a Castellammare di Stabia di guadagnarsi il 4° posto matematico in classifica. 23 di Aprile, 38^ e ultima giornata di campionato, il Cerignola è padrone del proprio destino serve una vittoria contro la Juve Stabia. La squadra di Pazienza sotto di due gol dopo mezz'ora di gioco, reagisce e riesce ad agguantare il 2-2 finale con le reti di Capomaggio e Malcore.


L' Audace Cerignola chiude al 5° posto in classifica la stagione regolare, un risultato immenso che permette ai ragazzi di Mister Pazienza di approdare ai play-off.


11 Maggio 2023 cominciano i play-off. La combinazione finale ironia della sorte dice Juve Stabia nel primo turno ad eliminazione diretta. Il Cerignola non perdona batte nettamente i campani per 3-0 con le reti di: Capomaggio, Tascone e Achik. 14 Maggio 2° turno, Cerignola Monopoli 2-1. Dopo una partita tiratissima i gialloblù eliminano anche il Monopoli con le reti di Sainz Maza e D'ausilio. L'entusiasmo è alle stelle, si va alla fase Nazionale dove il Cerignola incontrerà il Foggia nell'ennesimo derby stagionale con gare di andata e ritorno. 18 Maggio Cerignola-Foggia 4-1, gara di andata. Il Cerignola getta le basi per una clamorosa qualificazione ai quarti di finale, surclassa il Foggia con 4 reti, il dominio è assoluto, nel tabellino figurano: Achik, Sainz Maza con una doppietta e infine D'ausilio per chiudere una partita stravinta. 22 Maggio: Piazza Duomo a Cerignola è gremita di cuori gialloblù, si gioca la gara di ritorno, Foggia-Cerignola, Il verdetto sarà amaro, allo Zaccheria si consuma un vero e proprio miracolo sportivo, il mostro calcistico che si mette in moto nei tre minuti finali del recupero è diabolico con il 3-0 finale, al Foggia in vantaggio di una rete dal minuto 78, servono ancora 2 gol, l'epilogo è pazzesco per il Cerignola, il Foggia segnerà due volte al 93° e al 96, le lacrime miste al sudore dei ragazzi del Cerignola in campo dicono tutto. Finisce alle 22:31 di una notte maledetta, una stagione da applausi, come quelli scroscianti e commossi che i tifosi del Cerignola riservano al ritorno dopo la partita, alla squadra, ai dirigenti, alla società e a tutti gli addetti ai lavori. Un atteggiamento che fa onore a tutta la città di Cerignola.


Di seguito la statistica finale della regular season compresi i play-off dell'Audace Cerignola.


Punti in classifica: 60
Posizione: 5° posto
Superamento turni play-off: 2
Vittorie: 19
Pareggi: 12
Sconfitte: 11
Reti segnate: 57
Reti incassate: 46

Miglior marcatore: Giancarlo Malcore 15 reti.


Grazie a tutti anche da parte nostra!
  • Audace Cerignola
  • Calcio
Altri contenuti a tema
Audace Cerignola: il derby, la festa, i cori romantici dei tifosi Audace Cerignola: il derby, la festa, i cori romantici dei tifosi “Amarsi ancora”: l’inno di amore della Curva Sud dopo la vittoria allo Zaccheria
Nel derby l’ex Foggia Dardan Vuthaj torna allo Zaccheria con la maglia dell'Audace Cerignola Nel derby l’ex Foggia Dardan Vuthaj torna allo Zaccheria con la maglia dell'Audace Cerignola L’attaccante albanese, che ora sta vivendo un ottimo periodo, non aveva brillato a Foggia
La società Audace Cerignola ha ricordato Saverio Spicciariello al Monterisi La società Audace Cerignola ha ricordato Saverio Spicciariello al Monterisi Il tifoso 78enne, da sempre fedele alla squadra, è scomparso l’8 Aprile scorso
Audace Cerignola, Zak Ruggiero operato al menisco: il bollettino medico Audace Cerignola, Zak Ruggiero operato al menisco: il bollettino medico Anche i giocatori Bezzon e Trezza sono in fase di recupero
Audace Cerignola, 2 Aprile 2017: "mi ritorni...in mente" Audace Cerignola, 2 Aprile 2017: "mi ritorni...in mente" L'Audace Cerignola batteva per 6-1 il Bitonto e conquistava dopo 17 anni di assenza la Serie D
Pasqua dello Sportivo: Audace e FLV Cerignola in Duomo per la Santa Messa Pasqua dello Sportivo: Audace e FLV Cerignola in Duomo per la Santa Messa Don Pasquale Cotugno ha celebrato e condiviso l’Eucaristia con gli sportivi presenti
"Pasqua dello Sportivo": Santa Messa presso il Duomo di Cerignola il 26 Marzo "Pasqua dello Sportivo": Santa Messa presso il Duomo di Cerignola il 26 Marzo La celebrazione sarà preceduta dalle Confessioni alle ore 16.30
Ufficiale: Ivan Tisci fuori dal progetto “Audace Cerignola” Ufficiale: Ivan Tisci fuori dal progetto “Audace Cerignola” La decisione è scaturita dopo l’incontro di stamattina tra la società e il tecnico
© 2001-2024 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.