Filippo DAndrea. <span>Foto Audace Cerignola </span>
Filippo DAndrea. Foto Audace Cerignola
Calcio

Audace Cerignola: “vittoria sciupata”

La squadra gialloblù in vantaggio di 2 reti a 25 minuti dalla fine si fa riacciuffare dal Potenza

Finisce 2-2 la partita tra Potenza e Cerignola allo stadio "Viviani". Il Cerignola in vantaggio di due gol gioca una partita perfetta per 60 minuti prima di subire la rimonta dei padroni di casa. In sostanza resta il rammarico di aver sciupato una vittoria pesante in trasferta contro un avversario ostico e la possibilità di fare un bel balzo in classifica.


La partita è stata bella e avvincente per lo sviluppo. Mister Ivan Tisci conferma il 4-3-2-1 con la novità di Raffaele Bianco in cabina di regia. Krapikas in porta, Rizzo e Russo terzini, Martinelli e Ligi centrali di difesa. Tascone e Zak Ruggiero interni di centrocampo. In attacco Malcore è il centravanti con D'ausilio e D'Andrea a supporto. Il Potenza di Franco Lerda risponde con il 4-3-1-2. Asencio, Di Grazia e Caturano formano il tridente offensivo. L'inizio è di marca rossoblù nonostante la contestazione dei tifosi che restano muti in curva per 15 minuti. Le prime conclusioni verso la porta arrivano con Steffe e Di Grazia che provano a mettere i brividi a Krapikas. Il Cerignola fa le prove in attacco con Malcore intorno al quarto d'ora di gioco, il portiere Gasparini è attento e salva in corner. Da questo momento in poi la squadra di Ivan Tisci prende in mano il dominio della partita e al 21° lo schema su calcio di punizione produce il gol del vantaggio. D'ausilio finta il cross e apre a destra per Russo che si è spostato apposta per ricevere palla e crossare verso il secondo palo, dove D'Andrea sponda di testa per l'accorrente Malcore che al volo tira sul primo palo e infila in rete per il gol del vantaggio. La squadra gialloblù gioca bene, veloce a due tocchi, il Potenza accusa il colpo ed è in balia del Cerignola che sfreccia ancora verso la porta al minuto 35 con Malcore che di tecnica taglia il campo con un assist bellissimo per D'ausilio che non è freddo a tu per tu con Gasparini e gli tira praticamente addosso. L'occasione è di quelle clamorose per andare al riposo sul risultato di 0-2. Tisci si arrabbia tantissimo in panchina per il gol mancato che è solo rinviato. Finisce 0-1 un primo tempo ben giocato dal Cerignola.


L'inizio del secondo tempo sventola di gialloblù con la ripartenza micidiale Malcore-D'Andrea. Quest'ultimo si presenta solo davanti a Gasparini e lo manda a raccogliere il pallone in fondo al sacco con un tocco morbido che segna sul tabellone luminoso: Potenza-Cerignola 0-2 al minuto 51. L'aria si fa pesante per i padroni di casa, sotto di due gol più la contestazione in atto dei propri tifosi. Tisci muove il primo cambio, entra Tentardini per Rizzo. Il Cerignola non cambia il copione tattico nonostante il doppio vantaggio da gestire. Il Potenza si scuote al minuto 63 con Caturano che riprende la respinta di Kaprikas dopo un colpo di testa verso la porta e mette in rete il gol del 1-2 che riapre la partita. Prima del 70° minuto tutto lo stadio teme il peggio per Bianco che cade male sul terreno di gioco e perde i sensi. Lo spavento è tanto, ma fortunatamente il giocatore soccorso dai giocatori in campo e dai sanitari si rialza con le proprie gambe. Inevitabile la sostituzione con l'ingresso in campo di Vitale. Mancano 20 minuti alla fine con il Cerignola che non riesce a spegnere l'ardore di rimonta del Potenza. La situazione dalle parti di Krapikas si fa sempre più insistente, mischie, tiri, parate fino al jolly che pesca Volpe al minuto 77 quando si accentra e fa partire un tiro che si spegne nel sette per il gol del 2-2. Prova una reazione immediata il Cerignola ma ormai l'inerzia è tutta del Potenza che sfiora anche il ribaltone colpendo una traversa a pochi minuti dal 90°. Entrano nel finale per il Cerignola, Leonetti e Sosa al posto di Malcore e D'ausilio ma non c'è più niente da fare per il Cerignola per riprendersi quel sapore della vittoria gustato per 60 minuti. Si esauriscono anche i 7 minuti di recupero concessi dall' arbitro il signor Cavaliere della sezione di Paola che manda le due squadre negli spogliatoi e sancisce il finale di Potenza - Cerignola 2-2.


Prossimo appuntamento per l'Audace Cerignola, Domenica 26 Novembre a Torre del Greco contro la Turris per la 15^ giornata di campionato.


Il tabellino.

Potenza-Audace Cerignola 2-2

Potenza (3-4-1-2): Gasparini, Sbraga, Hristov, Armini (20' Verrengia), Hadziosmanovic (46' Volpe), Steffè (58' Schiattarella), Saporiti, Pace (46' Gyamfi), Di Grazia, Caturano, Asencio (75' Gagliano). A disposizione: Alastra, Galiano, Maddaloni, Rossetti, Prezioso, Mata. Allenatore: Franco Lerda.


Audace Cerignola (4-3-2-1): Krapikas, Rizzo (57' Tentardini), Martinelli, Ligi, Russo, Tascone, Bianco (72' Vitale), Ruggiero, D'Ausilio (87' Sosa), D'Andrea, Malcore (87' Leonetti). A disposizione: Fares, Trezza, Allegrini, Coccia, Bezzon, Gonnelli, De Luca, Carnevale, Neglia. Allenatore: Ivan Tisci.

Reti: 20' Malcore (AC), 51' D'Andrea (AC), 64' Caturano (P), 77' Volpe (P)

Ammoniti: Sbraga, Hristov, Saporiti, Volpe, Schiattarella (P); Tascone (AC).

Arbitro: Cavaliere (Paola).

Note: serata fredda, terreno in buone condizioni, spettatori 2267. Trasferta vietata per i tifosi del Cerignola.
  • Audace Cerignola
Altri contenuti a tema
Audace Cerignola: rinnovi in vista per Signorile, Coccia e Carnevale Audace Cerignola: rinnovi in vista per Signorile, Coccia e Carnevale C’è fermento tra i gialloblù in vista dell’apertura del calciomercato
Audace Cerignola, ufficiale: Miguel Angel Sainz Maza ha rinnovato fino al 2026 Audace Cerignola, ufficiale: Miguel Angel Sainz Maza ha rinnovato fino al 2026 Il centrocampista spagnolo classe 1993 vestirà ancora la maglia gialloblù
Ivan Tisci rivela ad un’emittente radiofonica: “Mi piacerebbe allenare il Pescara, a Cerignola esperienza positiva” Ivan Tisci rivela ad un’emittente radiofonica: “Mi piacerebbe allenare il Pescara, a Cerignola esperienza positiva” L’ex tecnico dell’Audace, esonerato ad Aprile scorso, si dichiara soddisfatto e guarda avanti
Audace Cerignola al secondo turno dei Play Off, i tifosi si stringono attorno alla squadra Audace Cerignola al secondo turno dei Play Off, i tifosi si stringono attorno alla squadra Secondo alcuni “a Caserta servirà un’impresa”: i gialloblù devono vincere per forza
Audace Cerignola: un pareggio dal gusto vincente Audace Cerignola: un pareggio dal gusto vincente Il Cerignola pareggia con il Giugliano e stacca il pass per il secondo turno dei play-off
Audace Cerignola: il derby, la festa, i cori romantici dei tifosi Audace Cerignola: il derby, la festa, i cori romantici dei tifosi “Amarsi ancora”: l’inno di amore della Curva Sud dopo la vittoria allo Zaccheria
Nel derby l’ex Foggia Dardan Vuthaj torna allo Zaccheria con la maglia dell'Audace Cerignola Nel derby l’ex Foggia Dardan Vuthaj torna allo Zaccheria con la maglia dell'Audace Cerignola L’attaccante albanese, che ora sta vivendo un ottimo periodo, non aveva brillato a Foggia
La società Audace Cerignola ha ricordato Saverio Spicciariello al Monterisi La società Audace Cerignola ha ricordato Saverio Spicciariello al Monterisi Il tifoso 78enne, da sempre fedele alla squadra, è scomparso l’8 Aprile scorso
© 2001-2024 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.