Audace Cerignola
Audace Cerignola
Calcio

Audace: contro il Nardó per ripartire

Dimenticare Foggia e centrare i tre punti è l’obiettivo dei gialloblù

La sconfitta di Foggia non dovrà lasciare strascichi. Dopo undici risultati utili consecutivi (nove vittorie e due pareggi), per la prima volta la truppa di mister Feola si trova a dover ripartire e in casa, domani contro il Nardó (calcio d'inizio ore 15:00), è l'occasione giusta per farlo.

Certo, il 2-1 patito nel derby contro il Foggia può essere un boccone difficile da digerire: sia perché arrivato in una partita sentitissima, sia soprattuto per le squalifica pesanti che costringeranno il tecnico a dover fare a meno di tre pedine importanti. Longhi (per due giornate), Rodriguez e Marotta infatti, contro il Nardó dovranno guardare i propri compagni dalla tribuna. Anche per questo la settimana dei gialloblù non è stata delle migliori. La presunta notizia che la famiglia Grieco potesse lasciare l'Audace Cerignola a fine stagione (categoricamente smentita proprio dai Grieco con un comunicato) e i 10 punti di distacco dalla capolista Bitonto hanno reso l'avvicinamento al match contro il Nardó un po' in salita. La squadra però è compatta, il tecnico ha lavorato in settimana sopratutto sulla testa dei suoi giocatori: guai a darsi per vinti perché c'è un campionato ancora da terminare e degli obiettivi importanti da perseguire. Ecco perché domani contro un avversario ostico come il Nardó c'è bisogno del caloroso supporto di tutti i tifosi (straordinari nel derby contro il Foggia ed elogiati a più riprese in settimana dal tecnico Feola e dalla stessa società gialloblù) per spingere Coletti e compagni. Capitolo formazione: senza i tre citati squalificati, il tecnico dovrà fare scelte obbligate. Al centro della difesa ci dovrà essere Caiazza in coppia con Rosania, Alfrarano e Celentano sulle corsie. Di Cecco è il centrocampista da affiancare a Coletti. Davanti Loiodice-Longo-Sansone alle spalle di Martiniello. Unico dubbio: Di Cecco difensore centrale con Russo sulla corsia e De Cristofaro a centrocampo.

Il Nardó di mister Foglia Manzillo è una squadra in salute che arriva da ben dieci risultati utili consecutivi. Dopo un avvio a rilento, i neretini da novembre in poi hanno ingranato una marcia diversa non perdendo più una partita e lasciando la zona critica della classifica, stazionando all'undicesimo posto a quota 25 punti. Il modulo consueto è il 4-3-3 ma domani il tecnico neretino potrebbe affidarsi al 3-5-2. Occhio a Calemme (migliore marcatore della squadra con 7 centri) che dovrebbe agire alle spalle dei due attaccanti Camara e Manfrellotti. Tornerà disponibile per dettare i tempi della manovra il centrocampista Danucci.

Servirà un Cerignola formato Monterisi per conquistare i tre punti e ripartire.
  • Audace Cerignola
  • calcio
  • serie D
Altri contenuti a tema
Lega Nazionale Dilettanti, le proposte per i verdetti: ora palla alla FIGC Lega Nazionale Dilettanti, le proposte per i verdetti: ora palla alla FIGC Per la Serie D cristallizzazione delle classifiche e promozione in C per tutte le prime classificate
La serie C dovrà tornare in campo La serie C dovrà tornare in campo Confermato lo stop a tutti i tornei dilettantistici
Consiglio federale, si va verso la sospensione della Serie D Consiglio federale, si va verso la sospensione della Serie D Venerdì 22 il direttivo della Lnd potrebbe sancire la promozione del Bitonto
Mercoledì 20 maggio si riunirà il Consiglio Federale della FIGC Mercoledì 20 maggio si riunirà il Consiglio Federale della FIGC Fissata la data del Consiglio che deciderà le sorti dei campionati italiani di calcio
Serie D, promosse le prime e nessuna retrocessione in Eccellenza? Serie D, promosse le prime e nessuna retrocessione in Eccellenza? Quella che sembrava solo una delle tante ipotesi ora sta diventando l'unica strada percorribile
Serie D, Sibilia: «Quasi impossibile riprendere i campionati» Serie D, Sibilia: «Quasi impossibile riprendere i campionati» Segnali di resa anche da parte del presidente della LND Cosimo Sibilia
Audace Cerignola, Sansone: «L'Audace una società tra le più solide in Italia, merita il professionismo» Audace Cerignola, Sansone: «L'Audace una società tra le più solide in Italia, merita il professionismo» «Cerignola, per quello che ha subito lo scorso anno, meriterebbe a prescindere la serie C»
20 squadre di D potrebbero accedere in C 20 squadre di D potrebbero accedere in C Se le indiscrezioni di Sportitalia dovessero trasformarsi in realtà allora per l’Audace Cerignola si potrebbe aprire una nuova, ampia, allettante strada, quella della serie C
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.