Audace Cerignola
Audace Cerignola
Calcio

Audace: contro il Nardó per ripartire

Dimenticare Foggia e centrare i tre punti è l’obiettivo dei gialloblù

La sconfitta di Foggia non dovrà lasciare strascichi. Dopo undici risultati utili consecutivi (nove vittorie e due pareggi), per la prima volta la truppa di mister Feola si trova a dover ripartire e in casa, domani contro il Nardó (calcio d'inizio ore 15:00), è l'occasione giusta per farlo.

Certo, il 2-1 patito nel derby contro il Foggia può essere un boccone difficile da digerire: sia perché arrivato in una partita sentitissima, sia soprattuto per le squalifica pesanti che costringeranno il tecnico a dover fare a meno di tre pedine importanti. Longhi (per due giornate), Rodriguez e Marotta infatti, contro il Nardó dovranno guardare i propri compagni dalla tribuna. Anche per questo la settimana dei gialloblù non è stata delle migliori. La presunta notizia che la famiglia Grieco potesse lasciare l'Audace Cerignola a fine stagione (categoricamente smentita proprio dai Grieco con un comunicato) e i 10 punti di distacco dalla capolista Bitonto hanno reso l'avvicinamento al match contro il Nardó un po' in salita. La squadra però è compatta, il tecnico ha lavorato in settimana sopratutto sulla testa dei suoi giocatori: guai a darsi per vinti perché c'è un campionato ancora da terminare e degli obiettivi importanti da perseguire. Ecco perché domani contro un avversario ostico come il Nardó c'è bisogno del caloroso supporto di tutti i tifosi (straordinari nel derby contro il Foggia ed elogiati a più riprese in settimana dal tecnico Feola e dalla stessa società gialloblù) per spingere Coletti e compagni. Capitolo formazione: senza i tre citati squalificati, il tecnico dovrà fare scelte obbligate. Al centro della difesa ci dovrà essere Caiazza in coppia con Rosania, Alfrarano e Celentano sulle corsie. Di Cecco è il centrocampista da affiancare a Coletti. Davanti Loiodice-Longo-Sansone alle spalle di Martiniello. Unico dubbio: Di Cecco difensore centrale con Russo sulla corsia e De Cristofaro a centrocampo.

Il Nardó di mister Foglia Manzillo è una squadra in salute che arriva da ben dieci risultati utili consecutivi. Dopo un avvio a rilento, i neretini da novembre in poi hanno ingranato una marcia diversa non perdendo più una partita e lasciando la zona critica della classifica, stazionando all'undicesimo posto a quota 25 punti. Il modulo consueto è il 4-3-3 ma domani il tecnico neretino potrebbe affidarsi al 3-5-2. Occhio a Calemme (migliore marcatore della squadra con 7 centri) che dovrebbe agire alle spalle dei due attaccanti Camara e Manfrellotti. Tornerà disponibile per dettare i tempi della manovra il centrocampista Danucci.

Servirà un Cerignola formato Monterisi per conquistare i tre punti e ripartire.
  • Audace Cerignola
  • calcio
  • serie D
Altri contenuti a tema
Audace: poker al Sorrento Audace: poker al Sorrento Con un primo tempo super il Cerignola vince 4-2 e continua la rincorsa
Carica Audace Carica Audace Al Monterisi arriva il Sorrento (terzo in classifica). Per i gialloblù serve vincere e continuare a sognare
Audace Cerignola, Loiodice: «Contro il Bitonto una vittoria pazzesca. Domenica serve la gara perfetta» Audace Cerignola, Loiodice: «Contro il Bitonto una vittoria pazzesca. Domenica serve la gara perfetta» «Il Sorrento è una formazione forte, ma noi siamo pronti per regalare un'altra gioia al nostro splendido pubblico»
Blitz Audace a Bitonto Blitz Audace a Bitonto Vittoria di carattere dei gialloblù. Capolista battuta 0-1, decide Rodriguez
Audace: a Bitonto in formato maxi Audace: a Bitonto in formato maxi Domani, dalle ore 15:00, servirà un grande Cerignola contro la capolista
Terminati i lavori al Monterisi, la curva SUD è pronta Terminati i lavori al Monterisi, la curva SUD è pronta Carlo Dercole: Prefetto Postiglione si dia una mossa. Dia l'incarico ad un ingegnere per il collaudo, oppure semplicemente firmi l'ordinanza
Audace Cerignola, Martiniello: «Credo ancora nel primo posto. Il mio idolo è Ibrahimović» Audace Cerignola, Martiniello: «Credo ancora nel primo posto. Il mio idolo è Ibrahimović» «Dobbiamo lottare fino alla fine, lo merita tutta la città»
Audace: rimonta e tre punti Audace: rimonta e tre punti Decide la zampata di Martiniello. Gialloblù vittoriosi 2-1 contro un ottimo Nardó
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.