Audace Cerignola. <span>Foto Sara Angiolino</span>
Audace Cerignola. Foto Sara Angiolino
Calcio

Audace: nuova corsa (in ‘quarta’)

A Brindisi prima trasferta stagionale per i gialloblù, a caccia del quarto successo di fila

Nemmeno il tempo di godersi il percorso netto condotto finora che il Cerignola torna subito in campo. E lo farà al Fanuzzi di Brindisi, a stretto giro di posta, dopo soli tre giorni dalla vittoria casalinga nel big match contro il Casarano.

Tre vittorie su tre (compresa la Coppa). Tutte al Monterisi che si conferma un vero ed inespugnabile fortino. Ora la squadra di mister Potenza dovrà dimostrare la sua forza e carattere in trasferta (la prima stagionale) e per di più su un campo caldo come quello di Brindisi. La partita di domani contro i biancoazzurri inaugurerà un altro trittico di partita con coefficiente di difficoltà elevato. Brindisi e Andria in trasferta e per finire il Foggia nel derby di domenica prossima. Poco tempo per ricaricare energie mentali e fisiche e allora mister Potenza con il suo staff ha deciso di non 'stressare' ulteriormente i giocatori dal punto di vista fisico durante gli allenamenti, analizzando gli errori commessi guardando i video. C'è da star 'freschi' in campo, durante la partita. Le prime ore di gioco interpretate da Loioidice e compagni in queste prime tre uscite dimostrano che il Cerignola c'è, è forte ed esprime un ottimo calcio cercando sempre di far girare la palla per poi pungere con i suoi uomini migliori sulle corsie. Quel Loiodice (fenomenale contro il Casarano) e Marotta (che pian piano sta dimostrando tutto il suo valore, rimasto a tratti inespresso lo scorso anno) lodati in conferenza da mister Potenza. Capitolo formazione: a Brinidisi dovrebbe tornare disponibile Lorenzo Longo. Con il centrocampista in campo al fianco di Sindijc, spazio a Tricarico in porta, con Coletti confermato centrale di difesa. Da valutare le condizioni di Nives ed Alfarano entrambi usciti anzitempo contro il Casarano. Davanti con le due frecce inamovibili ci sarà Martiniello.

Il Brindisi dovrà riscattare la brutta sconfitta di domenica scorsa in casa del Casarano. Quel 4-0 pesante che fa da contraltare al grande successo nella prima giornata di Taranto, quando i biancoazzurri sbancarono lo Iacovone imponendosi 1-0 (stesso risultato dell'esordio casalingo contro la Nocerina della seconda giornata). Mister Oliveri è stato confermato dopo la cavalcata dello scorso anno in Eccellenza, conclusa con la vittoria dei playoff nazionali e la conseguente promozione in serie D. Quella brindisina è una squadra compatta con importanti individualità. Su tutti, il centrocampista e capitano Dino Marino (uno dei protagonisti dello scorso anno), l'esterno Ancora (ex Taranto) e l'attaccante Anibal Montaldi, che il Cerignola conosce molto bene.

Per tornare dal Fanuzzi con altri punti in tasca servirà una gara perfetta. È nelle corde degli uomini di Potenza, che non hanno nessuna voglia di fermarsi.
  • Audace Cerignola
  • serie D
Altri contenuti a tema
Lega Nazionale Dilettanti, le proposte per i verdetti: ora palla alla FIGC Lega Nazionale Dilettanti, le proposte per i verdetti: ora palla alla FIGC Per la Serie D cristallizzazione delle classifiche e promozione in C per tutte le prime classificate
La serie C dovrà tornare in campo La serie C dovrà tornare in campo Confermato lo stop a tutti i tornei dilettantistici
Consiglio federale, si va verso la sospensione della Serie D Consiglio federale, si va verso la sospensione della Serie D Venerdì 22 il direttivo della Lnd potrebbe sancire la promozione del Bitonto
Serie D, promosse le prime e nessuna retrocessione in Eccellenza? Serie D, promosse le prime e nessuna retrocessione in Eccellenza? Quella che sembrava solo una delle tante ipotesi ora sta diventando l'unica strada percorribile
Serie D, Sibilia: «Quasi impossibile riprendere i campionati» Serie D, Sibilia: «Quasi impossibile riprendere i campionati» Segnali di resa anche da parte del presidente della LND Cosimo Sibilia
Audace Cerignola, Sansone: «L'Audace una società tra le più solide in Italia, merita il professionismo» Audace Cerignola, Sansone: «L'Audace una società tra le più solide in Italia, merita il professionismo» «Cerignola, per quello che ha subito lo scorso anno, meriterebbe a prescindere la serie C»
20 squadre di D potrebbero accedere in C 20 squadre di D potrebbero accedere in C Se le indiscrezioni di Sportitalia dovessero trasformarsi in realtà allora per l’Audace Cerignola si potrebbe aprire una nuova, ampia, allettante strada, quella della serie C
Audace Cerignola, Serie C e Stadio Monterisi Audace Cerignola, Serie C e Stadio Monterisi Intervista a Carlo Dercole: L’audace Cerignola potrebbe andare in C ma allo Stadio Monterisi urge fare le prove di carico e terminare la burocrazia per i collaudi
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.