Lucrezia Ciffo. <span>Foto Sara Angiolino</span>
Lucrezia Ciffo. Foto Sara Angiolino
Volley

Lucrezia Ciffo: “Spirito Fenice, organizzazione Libera”, così la neo presidentessa racconta il progetto FLV Cerignola

La nuova realtà pallavolistica cerignolana nasce dalla fusione della Fenice Volley e della Libera Virtus, la presidentessa Lucrezia Ciffo ci racconta come è nato il progetto e gli obiettivi che la società intende raggiungere

Casa, lavoro e palazzetto, è così che Lucrezia Ciffo, la nuova presidentessa della neonata società di volley cerignolana FLV Cerignola, divide i suoi impegni di vita. L'abbiamo incontrata per farci raccontare da lei come è nato il progetto di unire due società di pallavolo che condividevano la stessa categoria (serie B per entrambe ndr.) anche se in fasce diverse, femminile per la Libera Virtus e maschile per la Fenice Volley, e quali sono le aspettative per la prossima stagione.

Lucrezia, sei l'involontaria protagonista di una piccola rivoluzione per lo sport nella nostra città, una donna che ricopre la carica di presidente di una società sportiva cerignolana, come vivi questa esperienza?

"Sono orgogliosa per quello che rappresenta e credo che nella scelta abbia inciso anche ciò che sono nella vita quotidiana, oltre all'impegno lavorativo in una software house e sono mamma di tre bambine, l'anno scorso ho già ricoperto il ruolo di vicepresidente nella Fenice Volley e ho sempre lavorato tantissimo, so già a cosa vado incontro anche se adesso il mio ruolo sarà più mediatico."

Fenice e Libera non sono nuove alla collaborazione, l'anno scorso avevate già una squadra femminile che ha disputato la prima divisione e quest'anno disputerà la serie D ma l'altra novità della stagione è la fusione di queste due società, entrambe impegnate in serie B nella scorsa stagione, una maschile e una femminile, che dà vita ad una nuova squadra, com'è nato questo progetto?

"Infatti con la Libera Virtus l'hanno scorso abbiamo già condiviso un progetto di squadra giovanile che ha disputato la prima divisione e lo spirito che ci ha guidato è stato quello dell'associazionismo, le ragazze della squadra erano anche le nostre sostenitrici, erano quelle con cui si usciva a fare la pizza, quelle che ci davano una mano negli allenamenti col misto, quindi con la Libera Virtus condividevamo già lo stesso modus operandi e questo matrimonio come dire è nato spontaneamente, siamo ancora nella fase di assestamento ma una volta che inizierà il campionato sarà tutto più avvincente."

Questa fusione ha però comportato un sacrificio importante, la rinuncia alla squadra maschile, quanto è costata una decisione del genere e come sarà strutturata la nuova società?

"Per noi della Fenice rinunciare a disputare la serie B è stato come togliersi un pezzo di cuore, considerate però le risorse umane ed economiche a disposizione abbiamo deciso di fare un passo indietro per portare avanti un progetto unico puntando sulla squadra femminile e siamo convinti che, seppur a malincuore sia stata la scelta più giusta da fare per varie ragioni, la maggior esperienza della Libera Virtus a livello manageriale e di mercato e l'ottimo risultato che la squadra ha ottenuto lo scorso anno con i playoff sfiorati ci hanno convinto che la strada da percorrere era questa. Invece una società giovane come la Fenice che veniva da una stagione in cui ha lottato per non retrocedere non avrebbe fatto gola a top player o sponsor importanti come una società che punta in alto come la Libera.
L'eredità della Fenice che portiamo in dote alla Libera sta nello spirito di associazionismo che ci ha contraddistinto sin dagli inizi e che è stato ciò che mi ha convinta ad entrare all'inizio nel progetto Fenice, valori che cercheremo di conservare anche adesso che si sale di livello. Il gruppo Fenice è un gruppo di amici, la società stessa è nata così, degli amici che hanno messo su una squadra, hanno scelto un nome e partendo dalla seconda divisione sono arrivati alla B1. Questo è lo spirito con cui vogliamo positivamente contaminare la Libera."

Il mercato finora racconta di una squadra che si sta evidentemente rinforzando considerati gli acquisti di giocatrici importanti (Morone, Muzi, Dell'Ermo, Astarita, etc…), senza false modestie, qual è l'obiettivo di quest'anno?

"Lo sforzo che abbiamo fatto è senza dubbio nell'ottica di realizzare il sogno della conquista di un traguardo importante. Il mercato non lo consideriamo chiuso ed entro pochi giorni completeremo la rosa principale della squadra che disputerà la B1."

Tanti arrivi importanti ma anche una cessione importante con la partenza di Maria Mauriello, quanto è stato difficile rinunciare ad una delle indiscusse protagoniste della scorsa stagione per Libera Virtus?

"Io non ho vissuto in prima persona la stagione della Libera Virtus però mi sono resa conto come per loro sia dal punto di vista sportivo che dal punto di vista umano sia stato difficile dover rinunciare alla ragazza, non solo per il valore sportivo ma per la stima che c'è stata in questi anni a livello umano. Molti già la rimpiangono e in effetti è stato un boccone amaro da digerire."

Restiamo in tema Libera, avendo scelto di puntare sulla squadra femminile è stato quasi obbligatorio ripartire da coach Breviglieri vista anche la sua di prestazione nella scorsa stagione.

"Assolutamente sì, il coach rappresenta un tassello importantissimo, è sempre stato uno di noi partecipando attivamente sia alla costruzione della squadra che nel cercare e convincere tante giocatrici a far parte del progetto FLV Cerignola. È veramente integrato nel gruppo oltre a essere un allenatore di assoluto livello."

C'è qualche avversario che vi spaventa in particolar modo? O che pensate sia il più difficile da battere?

"La Pallavolo Aragona è una delle squadre società che si sta attrezzando per competere al vertice, so che anche loro stanno facendo un mercato abbastanza importante. Sappiamo però che se alla base dello sforzo economico non c'è un'organizzazione altrettanto importante non è detto che matematicamente arrivino i risultati sperati. Noi stiamo lavorando veramente tanto a livello organizzativo per sostenere questo progetto al di là dell'acquisto di giocatrici importanti, vedremo come andrà, sicuramente il campionato sarà avvincente e le gare saranno senz'altro divertenti."

A quando il ritorno in campo? È stata già fissata la data di qualche amichevole?

"Non abbiamo ancora date definite in questo senso, verso fine agosto sicuramente ci incontreremo e cominceremo con il lavoro di preparazione e per le ragazze sarà tempo di iniziare a sudare."

Avete già definito il main sponsor per la prossima stagione?

"Per il momento non ancora. Siamo certi di poter contare anche quest'anno sull'appoggio di Vincenzo Errico che in passato ci ha ampiamente sostenuto con la Fenice Volley dandoci massima fiducia, nel frattempo stiamo cercando di coinvolgere nel progetto qualche altro giovane imprenditore contando sul fatto che l'imprenditoria più giovane possa avere una sensibilità diversa verso gli sport erroneamente detti minori."

Appuntamento quindi al nuovo palazzetto?

"Assolutamente sì, l'invito è rivolto soprattutto a chi non ha mai assistito a gare di pallavolo, ci auguriamo che adesso anche per la curiosità di vedere il nuovo palazzetto in funzione molta gente possa iniziare a seguire sport come la pallavolo o il basket."

Facciamo nostro l'appello della neo presidente Lucrezia Ciffo invitando chi non l'avesse mai fatto a cominciare a seguire tutte le società della pallavolo e basket cerignolane che con sacrifici e abnegazione cercano di portare avanti progetti sportivi che fanno crescere i giovani e le giovani della nostra città. Come promesso dalla massima dirigente, quest'anno la stagione della FLV Cerignola sarà una stagione avvincente e con l'Audace in attesa dell'ammissione alla serie C e il nuovo Palafamilia che sarà inaugurato a breve pronto ad ospitare pallavolo, basket e tanti altri eventi, gli appassionati di sport a Cerignola avranno l'imbarazzo della scelta su come trascorrere la domenica pomeriggio.
  • FLV Cerignola
  • LUCREZIA CIFFO
Altri contenuti a tema
Si concludono tutti i campionati pallavolistici. Le considerazioni sulla stagione da parte di Lucrezia Ciffo, presidente dell’Ares FLV Cerignola Si concludono tutti i campionati pallavolistici. Le considerazioni sulla stagione da parte di Lucrezia Ciffo, presidente dell’Ares FLV Cerignola Un po’ di amarezza in casa FLV per una stagione che la federazione chiude sul più bello. Rimandata al prossimo anno la scalata delle cerignolane alla serie A2
Lo sport ai tempi del Coronavirus: FLV Cerignola Lo sport ai tempi del Coronavirus: FLV Cerignola Valentina Martilotti, capitano della FLV Cerignola Cerignola, ci racconta come sta affrontando questa quarantena forzata
FLV Cerignola, che fatica contro Orsogna FLV Cerignola, che fatica contro Orsogna Vince al quinto set l’Ares FLV Cerignola contro una Virtus Orsogna che la mette in difficoltà per mezza gara
La FLV Cerignola aspetta Orsogna per continuare a vincere La FLV Cerignola aspetta Orsogna per continuare a vincere Dopo due vittorie consecutive la FLV cerca il tris contro le abruzzesi per confermare il primato in classifica
La FLV Cerignola ritorna capolista, battuta Isernia 3-0 La FLV Cerignola ritorna capolista, battuta Isernia 3-0 Vince la FLV nella prima giornata di ritorno e grazie alla sconfitta di Aragona ritrova la testa della classifica
FLV Cerignola a caccia della vittoria contro Isernia FLV Cerignola a caccia della vittoria contro Isernia Riparte il campionato con la FLV Cerignola quasi costretta a vincere contro Isernia per non lasciar scappare Aragona
Impegno Chieti per la FLV Cerignola Impegno Chieti per la FLV Cerignola Dopo la vittoria contro Palmi, l’Ares FLV Cerignola è attesa dalla difficile trasferta a contro la Tenaglia Altino Chieti
Incomincia con una vittoria il 2020 della FLV Cerignola Incomincia con una vittoria il 2020 della FLV Cerignola Nella prima gara del nuovo anno l’Ares FLV Batte la Expert De.Si. Volley Palmi in tre set e consolida il primato in classifica
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.