Veronica Erinnio
Veronica Erinnio
Arti Marziali

Taekwondo, Veronica Erinnio alle Universiadi in Corea del Sud

"Studiare e allenarsi richiede parecchi sacrifici"

il secondo posto ai cnu 2015veronica durante gli allenamenti
Gareggerà alle Olimpiadi universitarie in Corea del Sud (Mers permettendo, un virus che sta colpendo l'Oriente) in programma da domani fino al 14 luglio. Stiamo parlando di Veronica Erinnio, 23enne cerignolana, iscritta all'ultimo anno della facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Foggia. La studentessa vestirà i colori azzurri nella specialità 'Forme' del taekwondo. Nel suo palmares già importanti affermazioni a livello nazionale e internazionale. Lo scorso maggio ha vinto la medaglia d'argento nella sua disciplina ai Campionati nazionali universitari. Inoltre, è la campionessa italiana in carica, titolo conquistato a Fondi sul finire del 2014. Convocata dalla Federazione italiana taekwondo, ad appena 18 anni ha vinto una medaglia di bronzo in Corea al 'PoomSAe International Open Championships', una delle gare più importanti a livello mondiale.
"Atleta-studente non è un binomio perfetto soprattutto in Italia - ci spiega Veronica -, far bene entrambe le cose richiede parecchi sacrifici". Per questo motivo l'Università di Foggia (primo Ateneo in Italia), circa un mese fa, ha riconosciuto ufficialmente la cosiddetta 'doppia carriera' degli studenti/atleti, gratificandone gli esiti agonistici più importanti con borse di studio, premi, esonero dal pagamento delle tasse universitarie e ulteriori benefici eventualmente attribuiti in sede di laurea.

Quando e perché hai iniziato a praticare questo sport?
Tutto è iniziato 15 anni fa, quando per caso vidi una esibizione di taekwondo proprio nel mio quartiere e subito me ne sono innamorata. Ero una bimba vivace e per questo i miei genitori decisero di iscrivermi in una palestra di arti marziali.

La tua specialità si chiama 'Forme'. Che differenza c'è con il taekwondo?
Le forme sono una specialità del taekwondo e consistono in una serie di tecniche di braccia, calci e passi codificati. Rappresentano dei combattimenti con avversari immaginari che attaccano da diverse direzioni.

E' uno sport che richiede molti sacrifici. Come riesci a conciliare lo studio con gli allenamenti?
Ogni sport richiede sacrifici, soprattutto quando si raggiungono certi livelli. Nella vita non sono solo una sportiva, sono infatti iscritta all'ultimo anno di Università presso la facoltà di Medicina e Chirurgia, indirizzo Scienze delle Attività Motorie e Sportive, e sto scrivendo la tesi proprio sul taekwondo. Spesso mi rendo conto di avere una vita completamente diversa dai ragazzi della mia età. Devo calcolare sempre tutto, minuto per minuto. Ma a me questa vita piace, perché un giorno avrò qualcosa da raccontare, avrò qualcosa da insegnare a chi è più piccolo.

Oltre al taekwondo hai altre passioni?
Mi piace lo sport in genere, soprattutto quando viene praticato in maniera sana e produttiva. Un'altra mia passione è la moda, ma per ora ho dovuto metterla da parte per via dei troppi impegni universitari e sportivi.

Il taekwondo viene considerato uno sport di nicchia. Cosa bisognerebbe fare per dare maggiore visibilità?
Il taekwondo è uno sport che molti definiscono 'minore', ma per fortuna qualcosa sta cambiando. Questo anche grazie alla medaglia d'oro ottenuta da Carlo Molfetta alle Olimpiadi di Londra del 2012. A Cerignola spesso facciamo delle esibizioni in piazza, per permettere a chi ancora non conosce questo bellissimo sport di avvicinarsi alla pratica del taekwondo.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?
In questo periodo mi sono preparata per le Universiadi (delle olimpiadi universitarie) e domani, forse, sarò in Corea. Quindi, dita incrociate per me!.
  • Foggia
  • Taekwondo
  • Universiadi
  • gare
  • Veronica Erinnio
  • Università
Altri contenuti a tema
Foggia - Audace: nessuno spettacolo, solo  violenza Foggia - Audace: nessuno spettacolo, solo violenza Due tifosi dell’Audace Cerignola al pronto soccorso, volate bottiglie e sassi sulla tribuna dell’Audace. Rendiconto di un tifo masochista e schizofrenico
Audace per un salto nella storia Audace per un salto nella storia Nel derbissimo dello Zaccheria contro il Foggia per continuare la ricorsa
Blitz ai container  di via S. Severo a Foggia Blitz ai container di via S. Severo a Foggia Sequestrate una pistola, munizioni, cocaina, 234 banconote contraffatte per un valore superiore a € 6mila. Eseguite due ordinanze di custodia cautelare
Bomba a Foggia in via Acquaviva Bomba a Foggia in via Acquaviva Poco prima delle ore 6:00 una bomba è stata fatta scoppiare davanti alla struttura sociale “Il sorriso di Stefano” in via V. Acquaviva
La vicinanza del Premier Conte alla Capitanata La vicinanza del Premier Conte alla Capitanata La lettera del Presidente del Consiglio dei Ministri indirizzata al Corriere del Mezzogiorno in occasione della manifestazione “Foggia Libera Foggia”
La DIA avrà una sezione operativa a Foggia La DIA avrà una sezione operativa a Foggia A confermalo la Ministra Luciana Lamorgese nel corso di un incontro con i parlamentari del M5S, l’europarlamentare Furore e la Consigliera Regionale Barone
Stazione di Foggia, armato di coltello seminava panico Stazione di Foggia, armato di coltello seminava panico Momenti di panico nella Stazione di Foggia, 22enne bulgaro, a torso nudo, con un coltello dalla lama di 18 cm in pugno minacciava i presenti
Coltivava marijuana in casa, un arresto a Foggia Coltivava marijuana in casa, un arresto a Foggia Coltivava marijuana in casa e, in una piccola serra, deteneva reperti archeologici di epoca romana. Arrestato un incensurato
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.