Antonio Giannatempo in Viale Roosevelt. <span>Foto Vito Monopoli</span>
Antonio Giannatempo in Viale Roosevelt. Foto Vito Monopoli
Cronaca

Antonio Giannatempo è il candidato sindaco del centrodestra di Cerignola

Dopo il passo indietro di Gianvito Casarella il centrodestra cerignolano ha scelto l’ex ginecologo come candidato sindaco per le comunali previste per ottobre

Il centrodestra cerignolano ha scelto il suo candidato sindaco. Sarà Antonio Giannatempo esponente di Fratelli d'Italia e già primo cittadino della città nel 2000 e nel 2010, a correre per la poltrona di palazzo di città alle prossime elezioni comunali previste per il 3 ottobre. L'ex ginecologo cerignolano andato in pensione nel gennaio di quest'anno dopo 43 anni di servizio, è stato presentato ieri sera come il candidato unico di tutti i partiti dell'area di centrodestra (FdI, UDC, Forza Italia, Lega e liste civiche associate), presenti con i loro rappresentanti locali e provinciali.

Una scelta che arriva dopo il passo indietro di Gianvito Casarella, coordinatore locale di FdI, e le dichiarazioni di domenica scorsa dei partiti della coalizione (escluso FdI) che, in un comunicato stampa, si erano smarcati dalla candidatura di Giannatempo indicandola come espressione della sola lista del partito di Giorgia Meloni, accusandolo di solitarie fughe in avanti allo scopo di imporre il proprio nome e indicando come loro candidato il dott. Francesco Decosmo già assessore nelle precedenti giunte guidate da Giannatempo e al momento sostenuto solo dal Nuovo PSI.

La presentazione si è svolta ieri sera sul marciapiedi antistante la Pizzeria Era Ora in Viale Roosevelt (area che Giannatempo riqualificò come isola pedonale, ndr), senza palco e senza amplificazione, con la stampa e i cittadini costretti ad occupare la zona dei tavoli preparati per il servizio serale. Una scelta in controtendenza rispetto alla classica presentazione con comizio preferita dai candidati Tommaso Sgarro e Francesco Bonito, espressione entrambi dell'area di centrosinistra, e alle dichiarazioni quotidiane via Facebook dall'ex sindaco Franco Metta, ricandidatosi in attesa del pronunciamento della corte di cassazione sulla sentenza di incandidabilità della Corte d'Appello di Bari, avvenuta in seguito allo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose nell'ottobre del 2019.

Giannatempo, nel ringraziare Casarella per aver rinunciato alla propria candidatura, ricordando la sua professione di medico ha dichiarato di essere pronto a somministrare la terapia che serve alla guarigione della città, non si è sbilanciato in promesse ma si è detto pronto al confronto con gli altri candidati. «Sarà una battaglia difficilissima ma abbiamo il vantaggio di essere uniti», ha sottolineato il medico cerignolano nell'annunciare il suo ritorno in campo.
  • elezioni
  • Politica
  • Elezioni comunali 2021
  • Antonio Giannatempo
Altri contenuti a tema
Il Commissario ZES Guadagnuolo a Cerignola il prossimo 28 novembre Il Commissario ZES Guadagnuolo a Cerignola il prossimo 28 novembre Cialdella: “Occasione storica per il territorio”. Bonito: “Zes significa lavoro e sviluppo”
Elezioni, Marco Silvestri di +Europa sul benessere psicologico: «Vogliamo uno Stato più vicino alla salute psicofisica dei cittadini» Elezioni, Marco Silvestri di +Europa sul benessere psicologico: «Vogliamo uno Stato più vicino alla salute psicofisica dei cittadini» La nota del candidato, capolista alla Camera
Politiche 2022, online la procedura per candidarsi come scrutatore Politiche 2022, online la procedura per candidarsi come scrutatore Da oggi fino al 1 settembre è possibile comunicare la propria disponibilità sul sito del comune di Cerignola
Elezioni: il curioso caso della lista di pugliesi a Castelguidone (Ch) Elezioni: il curioso caso della lista di pugliesi a Castelguidone (Ch) E’ stata l’unica presentata, ma nessuno ha votato: tra gli otto candidati anche un cerignolano
Il flop del referendum: gli italiani lo “abrogano” di fatto Il flop del referendum: gli italiani lo “abrogano” di fatto Numeri record al ribasso, fallimento per il Referendum sulla riforma della Giustizia
Sgarro: “Amministrazione di Cerignola ferma, difficile anche dare un giudizio” Sgarro: “Amministrazione di Cerignola ferma, difficile anche dare un giudizio” Il consigliere di opposizione vede uno stallo amministrativo e un consiglio comunale che ratifica decisioni già prese
Parla il portavoce del Movimento 5 stelle di Cerignola, Vincenzo Sforza Parla il portavoce del Movimento 5 stelle di Cerignola, Vincenzo Sforza Riduzione della TARI del 5% e agevolazioni per i nuclei più fragili
A Cerignola strade nuove entro l’estate A Cerignola strade nuove entro l’estate Cicolella annuncia l’arrivo di più di due milioni di fondi regionali. “Da Pezzano strampalate polemiche”
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.