rifiuti a Borgo Tressanti
rifiuti a Borgo Tressanti
Cronaca

Borgo Tressanti, Cerignola, ancora sversamenti

Posti sotto sequestro dal 23 luglio 2022, ancora oggi non rimossi

Quanto tempo deve passare dal ritrovamento e dal sequestro di un'area, alla rimozione di cumuli di rifiuti che offendono le nostre terre e minano la salute di tutti?

Quanto tempo ancora, ci chiediamo, devono stare lì?

Su quello che è stato un bel campo di grano, e dove forse ce ne sarà un altro l'anno prossimo, spuntano non fiori ma rifiuti, rifiuti che sono a rischio incendio e che comunque stanno inquinando quel terreno con il loro percolato.

Perché, alla meglio, resteranno lì chissà ancora per quanto, transennati e sequestrati. L'ennesima bomba ambientale pronta a deflagrare.

Il sequestro ormai è di 11 giorni fa. Intanto il maestrale di questi giorni ha già dato una mano a spianare il cumulo di rifiuti, distribuendolo sui terreni circostanti.

Qualcosa non torna. Voci di popolo hanno spesso raccontato, da anni, di uno strano traffico notturno di camion, che venivano a "conferire" abusivamente rifiuti da noi. Chiaramente di notte.

La gente, che tutto sa e nulla vede... Se la storia è vecchia e se il popolo vocifera da anni, come mai nessuno presta orecchie? Si attendevano prove evidenti? Eccole, ora sono sotto il naso di tutti.

Come mai nessuno si è mai attivato per avere rinforzi atti a presidiare il territorio, soprattutto di notte?

Quando non si trovano soluzioni è perché non si vede il problema?

O perché non si vogliono trovare? Chi si sta girando dall'altra parte e perché?

Il punto della situazione, con una strategia di controllo da mettere in campo, forse è un'informativa dovuta?

Sempre che vi sia la consapevolezza che siamo in emergenza ambientale.
  • ecoballe
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.