Cani e bambini
Cani e bambini
Vita di città

Cani e bambini: Nannarella & Ludovica, storia di una grande amicizia

di Cristiana Lenoci


L'interazione uomo-animale, come quella tra cani e bambini, è alla base della pet-therapy, una terapia "dolce" che può essere impiegata su pazienti affetti da varie patologie per migliorare il loro approccio alla malattia e la partecipazione al processo di guarigione attraverso il coinvolgimento emotivo con un animale. In molti ospedali italiani la pet-therapy è una realtà consolidata: gli effetti terapeutici del contatto tra uomo e animale sono stati constatati e avvalorati dalla scienza.

Anche per chi non è ammalato, prendersi cura di un animale aiuta a placare l'ansia, ad allontanare gli stati depressivi, a superare i momenti di stress emotivo. Questa introduzione alla pet-therapy serve a noi della Redazione per parlarvi della prossima storia, l'amicizia tra una bambina di otto anni ed un cane femmina, il cui nome è Nannarella. A vederle insieme ci si rende davvero conto di come sia possibile che uomo e animale possano parlare lo stesso linguaggio e capirsi fino in fondo con gli sguardi e le carezze.

Ludovica è una bambina con una grande passione: gi animali, e tra questi in particolare adora i cani. Da quando è piccola non ha mai perso occasione per interagire con i pelosi a quattro zampe, senza avere il minimo timore di giocarci insieme. Ludovica e Nannarella, un dolcissimo cane meticcio di undici anni, si conoscono da tanti anni. Nannarella ha visto Ludovica nel passeggino, l'ha seguita mentre metteva i primi passi incerti. Una volta, o più di una, le ha rubato il pezzo di focaccia che stava per mangiare. Tante volte hanno corso insieme fino allo sfinimento, ora questo succede un po' meno perché Nannarella è vecchietta.

Ultimamente stanno spesso insieme: non è più il tempo delle corse e dei giochi sfrenati, ma delle coccole e dei lunghi discorsi. Più volte ho pensato, avendone la certezza, che le due amiche si capiscano. Ludovica si siede per terra, mentre Nannarella si sdraia e le poggia teneramente la zampa sul petto. La bambina comincia a parlarle dolcemente, Nannarella socchiude gli occhi come per godersi quell'estasi di tenerezza. Poi cominciano le carezze e gli sguardi del cane diventano sempre più dolci e riconoscenti, la bocca si schiude e la lingua ricambia le carezze con tanti bacini.

Nannarella si rilassa, Ludovica assume le sembianze di una mammina che accudisce, resta fuori tutto il resto del mondo, e guardare questa scena è davvero un piacere. "Accarezzare Nannarella mi piace molto, dà tanta calma e serenità", dice Ludovica. Una volta, ricorda Ludovica, faceva caldo e lei chiese a Nannarella se avesse sete. Il cane la guardò e abbaiò, era la sua risposta. Subito lei prese la ciotola e gliela mise davanti, tutta contenta che le avesse parlato. Nannarella, dal canto suo, scodinzolò soddisfatta di essere stata compresa.

Io credo che queste due amiche, uno splendido rapporto tra cane e bambina, abbiano tanto, ma proprio tanto da dirsi. Gli sguardi di intesa, le carezze e i sorrisi sono formidabili strumenti di comunicazione, così potenti che dovremmo usarli anche noi un po' di più al posto delle vuote parole.


Articolo realizzato da Cristiana Lenoci (www.iocelhofatta.com)



  • cani
Altri contenuti a tema
Cerignola: pitbull assassini presso “Amici di Balto”, gli sviluppi della vicenda Cerignola: pitbull assassini presso “Amici di Balto”, gli sviluppi della vicenda Insieme ai due esemplari, prelevati anche i loro quattro cuccioli
Cerignola: la storia di Giorgio commuove ancora a distanza di anni Cerignola: la storia di Giorgio commuove ancora a distanza di anni Il cane, dopo aver accompagnato il padrone al cimitero per l'ultima volta, seguiva tutti i funerali
Violenza ai danni di tre cani, la mamma con due cuccioli Violenza ai danni di tre cani, la mamma con due cuccioli Tutti coloro che abbiano visto la mamma con il suo cucciolo sono pregati di contattare il numero 3240814092
Cerignola: in Villa comunale area riservata ai cani Cerignola: in Villa comunale area riservata ai cani D’ora in poi i cani avranno un’area apposita in cui poter scorazzare liberamente
Anche a Cerignola Cani e gatti social contro i botti di Capodanno Anche a Cerignola Cani e gatti social contro i botti di Capodanno Questa fine anno oltre alle varie associazioni l'appello ai sindaci per 'ordinare' il no ai botti di fine anno arriva direttamente dagli interessati via facebook
Biscotti con le spille dati ai cani, denunciato un 84enne a Foggia Biscotti con le spille dati ai cani, denunciato un 84enne a Foggia L'uomo lanciava anche petardi contro gli animali che passavano sotto al suo balcone
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.