Ospedale Tatarella
Ospedale Tatarella
Territorio

Centro Trasfusionale del “Tatarella”, domani sarà sospeso il turno notturno

Una sospensione che pesa parecchio sulle attività chirurgiche di Pronto Soccorso, Chirurgia, Ginecologia ed Ostetricia, crea seri e gravi problemi sia ai medici che ai pazienti

Elezioni Regionali 2020
Il Centro Trasfusionale dell'ospedale "Tatarella" di Cerignola, a partire da domani, 15 luglio 2020, non garantirà più il turno notturno.

Un centro che non ha mai avuto vita facile, ci comunicano alcuni addetti ai lavori, vista la carenza di personale nonostante la sua fondamentale importanza in una struttura ospedaliera. Stando a quanto si apprende, nei mesi passati si è fatto più volte presente, mediante una moltitudine di missive inviate alla Direzione Generale dell'ASL Foggia e alla Direzione Sanitaria del "Tatarella", che le criticità relative alla carenza di personale sarebbero peggiorate nei mesi estivi dove occorre garantire turnazioni adeguate e reperibilità in un periodo in cui bisogna anche garantire il diritto alle ferie all'esiguo e stanco numero di dipendenti che nel Centro Trasfusionale opera.

Richieste alle quali non è mai stata data una risposta nonostante le turnazioni massacranti dei medici, dei tecnici e degli infermieri.

Sulla carta il Centro trasfusionale di Cerignola dovrebbe essere composto da 6 medici, 6 tecnici e 5 infermieri, all'atto pratico, invece, i medici sono 3, di cui solo uno di ruolo, i tecnici sono 5, di cui uno in congedo fino a settembre, una fa orario ridotto in quanto in maternità, uno che vive una situazione di salute molto precaria ed è invalido all'80% e due tecniche reperibili di cui una in ferie ed una che si sobbarca il lavoro di tutti.

Si sottolinea, però, che nella pianta dei tecnici esiste un posto vacante che spetterebbe ad una che dovrebbe essere stabilizzata ma, al momento, la ASL non procede in quanto non è stata ancora aggiornata la pianta organica che, addirittura, risulterebbe in esubero. A questo punto occorrerebbe capire come mai c'è carenza di tecnici a Cerignola, Manfredonia e San Severo.

Stando a voci indiscrete alcuni mesi fa, in attesa che si regolarizzassero le stabilizzazioni, fu fatta una manifestazione d'interesse volta ad arginare momentaneamente le criticità causate dalla carenza di tecnici, nessun esito, però, perché tale manifestazione d'interesse fu bloccata sul nascere.

Carenze di personale, turni massacranti, impossibilità di gestire adeguatamente il Centro Trasfusionale del "Tatarella" di Cerignola sono la causa della sospensione, negli orari notturni, del servizio indispensabile per il nosocomio ofantino. Una sospensione che pesa parecchio sulle attività chirurgiche di Pronto Soccorso, Chirurgia, Ginecologia ed Ostetricia, una sospensione che crea seri e gravi problemi sia ai medici del "Tatarella" che ai pazienti.

Si spera che in tempi immediati la Direzione Generale della ASL Foggia intervenga in modo risolutivo per garantire la continuità del servizio.
  • Asl Foggia
  • Ospedale Giuseppe Tatarella Cerignola
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
  • Notizie Stornara
Altri contenuti a tema
Coronavirus, Pierluigi Lopalco spiega chi sono i “portatori” del virus Coronavirus, Pierluigi Lopalco spiega chi sono i “portatori” del virus Lopalco: “un soggetto positivo al virus ma che non esprime sintomi di malattia è tecnicamente un portatore che può essere un soggetto in incubazione”
Coronavirus,  bollettino epidemiologico della regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Nelle ultime 24 ore 12 positivi in regione di cui 3 nella nostra provincia. Le dichiarazioni del direttore della ASL Foggia
Pallavolo Cerignola, riconfermato mister Davide Castellaneta Pallavolo Cerignola, riconfermato mister Davide Castellaneta Il giovane tecnico di Gioia del Colle guiderà anche nella prossima stagione il team fucsia
Cerignola zona rossa? Solo nella mappa dei contagi Cerignola zona rossa? Solo nella mappa dei contagi In un momento così difficile e problematico occorre mettere in chiaro un punto fondamentale, Cerignola non è “Zona Rossa” ma zona geografica ad alto rischio così come da mappa dei contagi
Coronavirus, Il caos delle Ordinanze regionali Coronavirus, Il caos delle Ordinanze regionali Fitto replica ad Emiliano “Caos Ordinanze in Puglia!”. Stessa situazione a Cerignola, dobbiamo seguire l’Ordinanza della Commissione Straordinaria o quella di Emiliano?
Due nuovi acceleratori lineari  ad energia alta  e multipla al Policlinico Riuniti di Foggia Due nuovi acceleratori lineari ad energia alta e multipla al Policlinico Riuniti di Foggia Approvato progetto di riqualificazione e ammodernamento tecnologico dei servizi di Radioterapia oncologica di ultima generazione
Coronavirus,  bollettino epidemiologico della regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Nelle ultime 24 ore 16 nuovi positivi al Covid di cui 3 nella nostra provincia.
Trema la terra a Cerignola Trema la terra a Cerignola Lieve scossa di terremoto a Cerignola, magnitudo 1.9
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.