Progetto Pi rossaa damor
Progetto Pi rossaa damor

Concluso a Cerignola il progetto "Più rossa d'amor"

L'iniziativa sul commercio equo e solidale è stata realizzata dalla cooperativa sociale "Pietra di scarto"

Si è concluso lo scorso 5 giugno con la visita al "Laboratorio di legalità Francesco Marcone" il progetto "Più rossa d'amor", sostenuto dalla Regione Puglia attraverso la L.R. 32 del 01/08/2014 "Disposizioni attuative per il sostegno e la diffusione del commercio equo e solidale".

Partito lo scorso novembre, promosso e realizzato dalla Cooperativa Sociale "Pietra di scarto", il percorso è stato incentrato sul ruolo da protagonista che le donne hanno avuto e hanno nello sviluppo di progetti di riscatto sociale ed economico rispetto ad alcune filiere produttive nelle diverse parti del pianeta.

In partenariato con Matilda Editrice, "Equo garantito", "Donne in rete", il Circolo Culturale "La Merlettaia", la Fondazione Monti Uniti di Foggia, ha coinvolto gruppi di studenti dell'I.C. "Di Vittorio – Padre Pio" e dell'ITET "D. Alighieri" ed Ispirato dal murale dal titolo "Più rossa d'amor", realizzato dall'artista Viola Gesmundo su uno dei muri esterni del Laboratorio di Legalità "Francesco Marcone", i gruppi classe coinvolti (dell'Istituto Comprensivo "Di Vittorio – Padre Pio" e dell'ITET "Dante Alighieri") sono stati accompagnati in cinque incontri dagli operatori della "Pietra di Scarto" e da Gemma Pacella, referente di "Matilda Editrice" e "Donne in Rete", organizzazioni partner del progetto.

Attraverso i canti di lavoro, partendo dall'esperienza delle mondine in Emilia Romagna e dalla nascita di "Bella ciao", si è arrivati al Tavoliere delle Puglie, attraverso i canti di Matteo Salvatore, per raccontare le storie di Maria Incoronata Solazzo, Incoronata Ramella, Paola Clemente e le donne di Ceglie, vittime innocenti della mafia del caporalato agricolo in Puglia.

Il tema della memoria è stato valorizzato e approfondito grazie al ricordo di Francesco Marcone, vittima innocente di mafia: il 31 marzo scorso infatti le ragazze e i ragazzi hanno potuto incontrare Daniela e Paolo Marcone, figli del Direttore dell'Ufficio del Registro di Foggia, ucciso nel 1995 e a cui è intitolato il bene confiscato gestito dalla cooperativa.

Un importante elemento di confronto è stato rappresentato dal "geneder gap": attraverso letture, laboratori e approfondimenti, tra lotta agli stereotipi e analisi delle problematiche legate al gap di genere all'interno del mondo del lavoro, le ragazze e i ragazzi hanno potuto esprimere il proprio punto di vista critico sul tema e mettersi per primi in discussione.

Proprio al "geneder gap" è dedicata la mostra "Fair Trade for future – Parità di genere e commercio equo e solidale", realizzata a cura di Veneto Equo ed Equo Garantito, ospitata a Cerignola nei locali della Scuola Media "Padre Pio" nelle settimane a cavallo del 1 maggio e che le classi – non solo quelle impegnate nel progetto" - hanno potuto visitare.

La visita al Laboratorio di Legalità "Francesco Marcone", che oggi ospita un laboratorio di trasformazione del pomodoro e che promuove il reinserimento lavorativo di uomini e donne provenienti da percorsi di fragilità ha chiuso il cerchio, restituendo al un concreto esempio di riscatto collettivo.

"Per noi è importante continuare a condividere con le nuove generazioni i valori e gli ideali del commercio equo e solidale che hanno dato vita alla nostra esperienzanel 1996", afferma Pietro Fragasso, presidente di "Pietra di Scarto".

"È importantissimo educare le ragazze e i ragazzi a coltivare il sentimento di una giustizia sociale che dovrebbe animare ogni attività umana, soprattutto se economica. Per questo non ringrazierò mai abbastanza i Dirigenti Scolastici, le docenti e i docenti degli Istituti Scolastici coinvolti, per averci dato la possibilità di entrare nelle classi, portando istanze che appartengono in maniera determinate alla contemporaneità e non solo al passato. Ringraziamo inoltre la Regione Puglia, unica del sud Italia a dotarsi di una legge sul commercio equo e solidale, per aver scelto di promuovere e sostenere organizzazioni come la nostra che si impegnano nella costruzione di filiere etiche, solidali e sostenibili".

"I bambini e le bambine della scuola primaria che, nell'ultimo capitolo del progetto, custodivano con cura tra le loro mani la piantina di pomodoro libero che abbiamo interrato insieme, rappresentano l'immagine più autentica di questo percorso", aggiunge Gemma Pacella.

"Abbiamo seminato legami, costruito relazioni non immediatamente percepiti come possibili: abbiamo coniugato la ricerca di un sistema economico alternativo con il movimento delle donne, con le loro lotte. Cos'hanno in comune per noi? La capacità di irrompere sulla scena collettiva agendo direttamente il cambiamento. Un ribaltamento che colpisce l'immaginario e mostra che si può mettere in discussione un modello, liberandosi dalle strette logiche di mercato e da una società androcentrica, che cancella inesorabilmente le differenze".

Il Progetto "Più Rossa d'Amor" è stato realizzato in partenariato con Matilda Editrice, "Equo garantito", "Donne in rete", il Circolo Culturale "La Merlettaia", la Fondazione Monti Uniti di Foggia, l'I.C. "Di Vittorio – Padre Pio" e l'ITET "D. Alighieri" di Cerignola.
  • Cooperativa Pietra di Scarto
Altri contenuti a tema
Campo estivo per maggiorenni “Una promessa per Hyso” presso la Cooperativa “Pietra di Scarto” di Cerignola Campo estivo per maggiorenni “Una promessa per Hyso” presso la Cooperativa “Pietra di Scarto” di Cerignola C’è posto per 14 ragazzi/e dai 18 anni in su nel periodo 4/10 Settembre 2024
“In me non c’è che futuro”; nuovo progetto di inclusione sociale della Cooperativa Sociale “Pietra di Scarto” di Cerignola “In me non c’è che futuro”; nuovo progetto di inclusione sociale della Cooperativa Sociale “Pietra di Scarto” di Cerignola Le attività saranno realizzate con il sostegno dei fondi Otto per Mille Valdese
“Mamma Natale”: l’iniziativa della Cooperativa Pietra di Scarto di Cerignola per i bambini “Mamma Natale”: l’iniziativa della Cooperativa Pietra di Scarto di Cerignola per i bambini L’evento è gratuito e si svolgerà presso il Laboratorio di Legalità “F. Marcone” in contrada Toro
Presentazione del libro sullo sfruttamento e caporalato in Italia a Palazzo Fornari di Cerignola Presentazione del libro sullo sfruttamento e caporalato in Italia a Palazzo Fornari di Cerignola L’incontro è promosso e organizzato dalla Coop. Soc. Pietra di Scarto
“Besa per Hyso”, in memoria di Hyso Telharay: l’evento della Cooperativa Pietra di Scarto di Cerignola “Besa per Hyso”, in memoria di Hyso Telharay: l’evento della Cooperativa Pietra di Scarto di Cerignola Si terrà il 7 Settembre presso il Laboratorio della Legalità intitolato a Francesco Marcone, in contrada Toro
La cooperativa cerignolana "Pietra di Scarto" tra i vincitori di Orizzonti solidali 2023 La cooperativa cerignolana "Pietra di Scarto" tra i vincitori di Orizzonti solidali 2023 Ecco tutti i progetti vincitori del concorso promosso dalla Fondazione Megamark
“Chissà se i pesci piangono”, il nuovo progetto della Cooperativa Pietra di Scarto di Cerignola “Chissà se i pesci piangono”, il nuovo progetto della Cooperativa Pietra di Scarto di Cerignola Avrà la durata di 12 mesi e sarà realizzato con il sostegno della Regione Puglia
Pastasciutta Antifascista, Pasta Libera per Tutti al “Laboratorio di Legalità F. Marcone di Cerignola” Pastasciutta Antifascista, Pasta Libera per Tutti al “Laboratorio di Legalità F. Marcone di Cerignola” L’iniziativa è organizzata dalla Cooperativa Sociale Pietra di Scarto e si terrà il 25 Luglio prossimo
© 2001-2024 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.