Regione Puglia
Regione Puglia
Attualità

Dalla Regione Puglia 500 milioni per Asl e ospedali

Emergenza Covid, obiettivo mantenere alto i livelli essenziali di assistenza. Pagati 62 milioni a enti pubblici e privati

Mezzo miliardo di euro trasferito a Asl e aziende ospedaliere universitarie della Puglia per finanziare servizi e prestazioni superiori ai livelli essenziali di assistenza del sistema sanitario regionale, e pagamenti per circa 62 milioni di euro in favore di più di 300 beneficiari pubblici e privati. Questo è il bilancio delle uscite economiche della Regione Puglia nella settimana conclusa il 31 luglio.

«Questo cruscotto settimanale che monitora i pagamenti ci consente di condividere l'andamento del flusso delle risorse correnti e la puntualità nel trasferimento delle risorse dei progetti finanziati dalla Regione, che, insieme alle misure straordinarie assunte per fronteggiare la crisi provocata dal COVID-19, stanno contribuendo a garantire la coesione sociale e la tenuta economica della comunità pugliese», ha detto il presidente Michele Emiliano commentando il diciassettesimo report settimanale dei mandati emessi dalla Ragioneria regionale.

Fino a ieri, venerdì 31 luglio, gli uffici regionali hanno lavorato 804 mandati di pagamento per complessivi 624 milioni 652 mila 838,23 a favore di 336 beneficiari. Fra questi, 39 mandati di pagamento per poco meno di 563 milioni di euro riguardano il finanziamento aggiuntivo corrente per livelli di assistenza superiori ai livelli essenziali di assistenza del Sistema sanitario regionale.

«Oltre 100 giovani pugliesi a cui è stato pagato l'80 per cento del voucher del 'Pass Laureati', i voucher di "Mi formo e lavoro", i pagamenti dell'Avviso 5 rivolto a under 35 disoccupati o inattivi e la liquidazione di nuove tranche di finanziamento alle imprese giovanili nate con 'PIN – Pugliesi Innovativi' evidenziano che, questa settimana, è particolarmente sostenuta la spesa verso i giovani pugliesi su cui si sono concentrate molte azioni della programmazione regionale 2015-2020», osserva l'assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione unitaria, Raffaele Piemontese.

A tutte le città capoluogo di provincia, più altri dieci Comuni della Città metropolitana di Bari, uno della provincia di Brindisi, uno della BAT, sette della provincia di Foggia, otto della provincia di Lecce e cinque della provincia di Taranto, sono arrivate questa settimana le risorse del Piano regionale per la lotta alla povertà, per un ammontare complessivo di circa 13 milioni di euro.

Per quanto riguarda la spesa in conto capitale, 194 mandati di pagamento sono stati emessi come contributi agli investimenti delle imprese per circa 12 milioni e 700 mila euro, maturati nell'ambito dei finanziamenti agevolati gestiti dalla Regione Puglia nell'ambito del Titolo II Capo 3 "Aiuti agli investimenti delle piccole e medie imprese", del Titolo II Capo 3 Circolante, del Titolo II Capo 6 "Aiuti agli investimenti delle piccole e medie imprese nel settore turistico-alberghiero", oltre che nell'iniziativa regionali del bando "Innolabs".

Come contributi agli investimenti dei Comuni che, in materia di assetto del territorio ed edilizia abitativa o tutela del territorio e dell'ambiente, hanno elaborato progetti finanziati dalla Regione Puglia, sono stati emessi mandati per circa 6 milioni di euro.
  • Asl Foggia
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Bollettino epidemiologico cittadino aggiornato al 16 giugno Bollettino epidemiologico cittadino aggiornato al 16 giugno I positivi a Cerignola sono 75
Amministrative 2021, centrodestra e centrosinistra ancora in alto mare Amministrative 2021, centrodestra e centrosinistra ancora in alto mare Non ancora arrivano le ufficializzazioni dei candidati sindaco di ciò che resta del centrosinistra e del centrodestra. Bonito non ancora certo, spunta il nome di Giannatempo
Kaliméra Elláda Kaliméra Elláda I greci sono uno dei popoli più amichevoli e solari che ci sia, sempre pronti a far festa, ma attenzione a come muovete le mani!
Gli under 60 possono scegliere seconda dose di AstraZeneca Gli under 60 possono scegliere seconda dose di AstraZeneca Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio Mario Draghi: «chi ha meno di 60 anni, e ha fatto la prima dose di AstraZeneca, può scegliere di fare la seconda dose dello stesso vaccino
L’assessore regionale Sebastiano Leo scrive ai maturandi L’assessore regionale Sebastiano Leo scrive ai maturandi Oggi è il primo giorno degli esami di maturità, Sebastiano Leo: “Noi siamo accanto a voi!!!”
A Cerignola una casa rifugio per donne vittime di violenza A Cerignola una casa rifugio per donne vittime di violenza Il Comune di Cerignola ha indetto una procedura di gara aperta per un importo € 657.000,00 per quattro anni di servizio
Aggressione al Pronto Soccorso del "Tatarella" di Cerignola Aggressione al Pronto Soccorso del "Tatarella" di Cerignola La solidarietà della Direzione e del Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla
Dottoressa aggredita verbalmente all’ospedale Tatarella Dottoressa aggredita verbalmente all’ospedale Tatarella Ennesimo episodio di insofferenza nei confronti di un medico del Pronto Soccorso dell’ospedale cerignolano
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.