Giannatempo_Grillo_Decosmo_Lasalvia
Giannatempo_Grillo_Decosmo_Lasalvia

Il no ad Antonio Giannatempo dalla gran parte del centrodestra

Alla candidatura a sindaco di Antonio Giannatempo arriva il no di Forza Italia, UDC, Nuovo PSI, Federazione “Insieme per Cerignola, Noi con l’Italia, CDU, Cattolici Popolari Uniti, Puglia Popolare, probabile no anche dalla Lega

Alle voci che individuavano Antonio Giannatempo candidato sindaco del centrodestra, alle affermazioni volte a sottolineare che il ginecologo cerignolano, già sindaco di Cerignola per due mandati, sarebbe stato l'unico in grado di unire l'intero centrodestra arriva la risposta di una larghissima fetta dello stesso centrodestra, il netto no ad Antonio Ginnatempo.

Il segretario dell'UDC, avv. Zoraide Lasalvia, il segretario di Forza Italia, avv. Antonio Grillo, il segretario del Nuovo PSI, dott.ssa Giuseppina Magnifico, il coordinatore della Federazione "Insieme per Cerignola", Claudio Di Lernia, che rappresenta "Noi con l'Italia", CDU, "Cattolici Popolari Uniti", "Puglia Popolare" e Popolari Pugliesi" ed il dott. Francesco Decosmo nella tarda mattinata di oggi hanno inviato una lettera indirizzata al Sen. Roberto Marti, segretario regionale della Lega, all'avv. Raffaele Di Mauro, segretario provinciale di Forza Italia e all'ing. Francesco D'Innocenzio, segretario provinciale dell'UDC per manifestare il totale disaccordo in merito al sostegno alla candidatura di Antonio Giannatempo ribadendo con determinazione e fermezza che il candidato sindaco alle amministrative di ottobre dovrà essere scelto tra i nomi proposti dall'intero gruppo di centrodestra.

"Fratelli d'Italia ha ufficialmente ritirato la candidatura per le prossime elezioni comunali del proprio segretario cittadino Gianvito Casarella ed ha proposta la candidatura del dott. Antonio Giannatemposi legge nella missiva indirizzata ai segretari provinciali e regionali - è ormai evidente che quest'ultima candidatura non realizza l'unità del centrodestra per la mancata adesione di alcune forze politiche e pertanto non sarà conseguito il risultato elettorale del ballottaggio da parte del centrodestra e tale probabile insuccesso politico comporterà, con altrettanta significativa probabilità, l'elezione a consigliere comunale del solo candidato sindaco (considerato l'elevato numero di candidati sindaci) non consentendo neanche alle forze politiche che comporranno la prossima federazione di centrodestra, ovvero Forza Italia, Lega, UDC, Nuovo PSI e federazione "Insieme per Cerignola" di essere rappresentate in Consiglio Comunale".

Una dichiarazione netta e precisa quella dei segretari cittadini di Forza Italia, UDC, Nuovo PSI e Federazione "Insieme per Cerignola", il mancato sostegno alla candidatura a sindaco di Antonio Giannatempo, l'introduzione della nascente federazione di centrodestra e la proposta di candidature alternative.

"Al fine di rinnovare con successo il tentativo di raggiungere la completa unità del centrodestra, condizione determinante per la vittoria del centrodestra nella prossima competizione elettorale, e nella considerazione di poter rappresentare la maggioranza degli elettori di centrodestra di Cerignola, è necessario formulare una nuova proposta di candidatura a sindaco, che possa anche tutelare le legittime azioni politiche dei partiti che si riconoscono nella nascente federazione di centrodestra – di qui, in conclusione, la proposta volta a mettere definitivamente da parte la candidatura del ginecologo cerignolano - di indicare ai rappresentanti politici in indirizzo di Lega, Fora Italia e UDC la candidatura a Sindaco di Cerignola per la imminente competizione elettorale nelle persone di Francesco Decosmo, Antonio Grillo e Zoraide Lasalvia quali rappresentativi di tutti i suddetti partiti e movimenti, nella consapevolezza che qualsivoglia candidatura tra quelle sottoposte alla vostra attenzione possa realizzare l'unità del centrodestra e consentire alla vittoria elettorale, impegnandosi a sostenerla alla luce del gradimento e della convergenza che siamo certi sarà raggiunta al tavolo del centrodestra".

Come già anticipato, la missiva è indirizzata anche al sen. Roberto Marti, segretario regionale della Lega, ma non è firmata dal segretario cittadino della Lega, Vincenzo Specchio, la domanda sorge spontanea: Non ha firmato in quanto in disaccordo o non ha firmato perché non convocato?
  • Giannatempo
  • Forza Italia Cerignola
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Lega Cerignola
  • Nuovo PSI Cerignola
Altri contenuti a tema
Bonito rifiuta l’indennità da Sindaco, Metta “ha fatto una cosa giusta” Bonito rifiuta l’indennità da Sindaco, Metta “ha fatto una cosa giusta” Come sarà organizzata l’opposizione mettiana. “Saremo opposizione esemplare. Non faremo lettere anonime, denunce intimidatorie, nessuna ripicca e ritorsione!”
Report aggiornato situazione pazienti Covid-19 ricoverati presso il Policlinico Riuniti di Foggia Report aggiornato situazione pazienti Covid-19 ricoverati presso il Policlinico Riuniti di Foggia I pazienti Covid-19 ricoverati sono 34 di cui 17 non vaccinati e 13 con la sola prima dose di vaccino
Rimbalzo del numero di attualmente positivi in Puglia: quasi 100 in più Rimbalzo del numero di attualmente positivi in Puglia: quasi 100 in più Scende però il numero dei ricoverati
Contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale Contrasto alla contraffazione e all’abusivismo commerciale 46.000 articoli sequestrati e 79 denunciati alla Procura della Repubblica
Franco Metta, l’analisi della sconfitta elettorale e il futuro politico Franco Metta, l’analisi della sconfitta elettorale e il futuro politico L'ex sindaco: “Abbiamo perso e basta. Lo abbiamo deciso noi. Se volevate una persona che comperasse il consenso della gente non sceglievate me”
A Stornara il Prefetto Esposito, il Questore Sirna e i vertici provinciali dei Carabinieri e Finanza A Stornara il Prefetto Esposito, il Questore Sirna e i vertici provinciali dei Carabinieri e Finanza Dopo l’aggressione ai gemelli 32enni lo Stato si è presentato compatto a Stornara. Si sarebbe dovuta presentare anche la Politica che governa la nazione
Il sindaco Bonito rinuncia all’indennità di mandato Il sindaco Bonito rinuncia all’indennità di mandato “Il mio impegno per Cerignola sarà totalmente gratuito per tutta la durata del mandato"
Covid in Puglia, indice di contagio sempre sotto l'1% sui test delle ultime ore Covid in Puglia, indice di contagio sempre sotto l'1% sui test delle ultime ore Salito a 150, dall'inizio dell'emergenza, il numero dei deceduti la cui provincia di residenza non è stata resa nota
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.