Ospedale Tatarella
Ospedale Tatarella
Territorio

In Italia si anticipa la “Fase 3”, all’Ospedale “Tatarella” si vive ancora la “Fase 1”

Tamponi ai dipendenti sanitari non ancora effettuati, si accettano ancora sospetti Covid, ambulatori non ancora partiti. Tra dimissioni e inchieste penali la ASL FG non pone alcun rimedio

Ogni mattina si recano decine e decine di persone all'Ospedale "Tatarella" di Cerignola, gente che ha bisogno di essere visitata, pazienti con le più svariate patologie che da mesi attendono una visita di controllo presso i reparti di Medicina e Cardiologia.

Purtroppo, però, nonostante l'avvio della "fase 2"in Puglia da otre 15 giorni , nonostante le direttive regionali in materia di sanità per il funzionamento di specifici centri COVID in regione, nonostante la spinta affinchè tutti i nosocomi pugliesi possano tornare alla normalità, una normalità che porti gli ospedali a spalancare le porte per l'avvio dei servizi, dei laboratori, dei controlli, accade che a Cerignola, per scelte inconcepibili da parte della ASL FG, si continui ad operare esattamente come nei mesi scorsi dove si accolgono, nei reparti di Pronto Soccorso, Cardiologia e Medicina, ancora pazienti con sospetto COVID bloccando, quindi, la fase della normalità.

Una manfrina che non trova più alcuna giustificazione, un freno a mano perennemente tirato sulla sanità in Capitanata, un continuo ridimensionamento del nosocomio ofantino voluto, progettato, creato per essere fiore all'occhiello del nord della Puglia.

Se in Italia si è dato il via alla "Fase 2" e si sta anticipando la "Fase 3" a Cerignola non ancora sono stati effettuati i tamponi ai dipendenti dell'Ospedale in perenne contatto con pazienti sospetti COVID, non ancora sono stati aperti gli ambulatori, non ancora si possono effettuare i ricoveri prenotati, non ancora è partita quella macchina di soccorso e aiuto che, per ragioni ancora inspiegabili, è stata completamente bloccata e l'inattivismo continua nel più totale silenzio.
Nella giornata di ieri si è dimesso il Direttore Sanitario della ASL Foggia dott. Giuseppe Nigri, immediato l'invito al ripensamento del Presidente della regione Puglia Michele Emiliano, veloce il rigetto delle dimissioni da parte del Direttore Generale della ASL Foggia dott. Vito Piazzolla e noi assistiamo a questo via vai reciproco di comunicazioni, manifestazioni di stima, lodi sull'operato nella speranza che Emiliano, Piazzolla e Nigri si fermino un attimo a discutere su ciò che sta realmente accadendo nel nostro territorio, sulle scelte di accorpamenti tra ospedali, chiusure, sospensioni e mancate riaperture.

E mentre questo gioco tra le parti tiene banco da 24 ore rimbalza in viso la notizia che il pm Anna Landi ha fatto notificare gli avvisi di proroga delle indagini, con le accuse – a vario titolo – di turbata libertà degli incanti e turbata libertà di scelta del contraente già contestate ai direttori generali Vito Piazzolla e Vitangelo Dattoli.

Non sarebbe il caso di fermarsi un attimo, riflettere sulle responsabilità e porre rimedio al più presto aprendo le porte all'Ospedale "Tatarella" di Cerignola?
  • notizie
  • Michele Emiliano
  • Asl Foggia
  • Ospedale Giuseppe Tatarella Cerignola
  • Vito Piazzolla
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
Altri contenuti a tema
Coronavirus, bollettino epidemiologico della Regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della Regione Puglia Nelle ultime 24 ore solo 4 positivi. Nella nostra provincia non si è registrato alcun caso di positività, 5 i decessi, di cui 1 nella nostra provincia
Ricercato in tutta Europa, arrestato dai carabinieri di Candela Ricercato in tutta Europa, arrestato dai carabinieri di Candela Il 39enne è stato condotto presso la Compagnia Carabinieri di Cerignola. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato associato alla casa circondariale di Foggia
L’Ospedale di Cerignola è ancora inaccessibile L’Ospedale di Cerignola è ancora inaccessibile Ancora una volta Elena Gentile (PD) denuncia l’immobilismo della ASL FG e, indirettamente, la sezione locale del PD
Pallavolo Cerignola, Vanessa Nuovo: «Saremmo arrivate lontano, quest'anno si era creato un gruppo importante» Pallavolo Cerignola, Vanessa Nuovo: «Saremmo arrivate lontano, quest'anno si era creato un gruppo importante» «Al momento sicuramente è difficile poter parlare di futuro, è tutto molto incerto. Sicuramente mi farebbe molto piacere restare fucsia»
Sanificazione in zona industriale, ecco perché non si fece Sanificazione in zona industriale, ecco perché non si fece A dichiararlo è Claudio Dilernia, coordinatore della Federazione Civica ”Insieme per Cerignola” e organizzatore dell’intervento di sanificazione
Reati in agricoltura, la proposta della CIA Puglia: Reati in agricoltura, la proposta della CIA Puglia: CIA: "In tutte le province tavoli istituzionali tematici territoriali". Proposta accolta nell'odierna Conferenza regionale delle autorità di pubblica sicurezza
Premio in busta paga ai medici del Covid -19 Premio in busta paga ai medici del Covid -19 A riconoscere il premio è la regione Puglia. Il contributo va da un minimo di 200 euro ad un massimo di 1200 euro lordi in base ai turni effettuati
La Regione Puglia cerca mascherine e pubblica il bando rivolto alle aziende La Regione Puglia cerca mascherine e pubblica il bando rivolto alle aziende L' avviso è finalizzato a una indagine di mercato e non costituisce proposta contrattuale, non vincolando l'amministrazione
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.