Cartello
Cartello "Open" ristorante
Attualità

Nuove misure all'orizzonte per i locali in zona gialla e arancione

Il nascente governo Draghi ha davanti a sé la sfida di conciliare le decisioni del CTS con le esigenze dei ristoratori

Il Comitato tecnico scientifico fissa le regole per l'apertura serale dei ristoranti in zona gialla e a pranzo in zona arancione, sia pur con alcune restrizioni: mascherina obbligatoria quando si sta in piedi, numero massimo di persone al tavolo e niente buffet. La richiesta era arrivata dal ministero dello sviluppo economico dopo vari incontri con la Fipe di Confcommercio e la Fiapet di Confesercenti e due giorni fa è arrivato il parere degli scienziati che indicano la strada per i nuovi protocolli. Adesso la decisione dovrà essere presa dal governo.

Il nuovo Dpcm scade il 5 marzo, ma già il 15 febbraio cade il divieto di spostamento tra le regioni e si riaprono gli impianti da sci. Quindi bisognerà stabilire se tutte le prossime decisioni rientrano negli affari correnti.

I vari locali
Gli scienziati chiariscono che «deve rimanere alta l'attenzione per il rischio di Covid 19» ma vanno comunque «le tipologie dei pubblici esercizi destinati alla somministrazione di cibi e/o bevande, distinguendo anche fra quelle con disponibilità o meno di tavoli per il consumo».

I bar
Per il servizio al banco deve rimanere la distanza di un metro tra le persone e provvedimenti per evitare gli assembramenti di persone in fila alla cassa o in attesa di essere servite, niente buffet e vanno evitate anche le carte da gioco e i giornali.

I gestori
«È un risultato significativo che arriva grazie ad un confronto non certo urlato, ma molto intenso e propositivo – commenta Lino Enrico Stoppani, presidente di Fipe-Confcommercio, la Federazione italiana dei Pubblici esercizi-. Dopo un anno nel quale le nostre attività sono state costrette a rimanere chiuse o a lavorare in condizioni proibitive, ai tavoli istituzionali ci siamo evidentemente fatti portavoce del grande disagio del settore, ma abbiamo anche cercato delle soluzioni realistiche e tempestive, dimostrando che era possibile tornare a lavorare in sicurezza. Desidero ringraziare il Ministro Patuanelli, la Sottosegretaria Morani e il CTS per l'attenzione dimostrataci e per la volontà di arrivare ad un risultato. Ci auguriamo che il Governo che si sta costituendo in questi giorni provveda nel più breve tempo possibile all'emanazione di un nuovo Dpcm per consentire di aprire a cena fino alle 22 in fascia gialla e durante le ore diurne in fascia arancione a chi ha spazi con tavoli. Sarà un banco di prova importante per dimostrare da parte del nostro settore maturità e rispetto delle regole e chiediamo alle forze dell'ordine e alle amministrazioni comunali di darci una mano con i controlli in questa direzione».

fonte: Corriere.it
  • covid
  • zona arancione
  • zona gialla
Altri contenuti a tema
A Cerignola sono 565 i positivi al Covid A Cerignola sono 565 i positivi al Covid Lo comunica il COC della città ofantina
Covid, oggi in Puglia 1.537 casi Covid, oggi in Puglia 1.537 casi La nostra regione ancora in zona rossa
Vaccini, anticipate ad Aprile le prenotazioni di Maggio per la fascia d'eta 70-79 anni Vaccini, anticipate ad Aprile le prenotazioni di Maggio per la fascia d'eta 70-79 anni Gli abitanti dei comuni più grandi del foggiano tra i 70 e 79 anni prenotati per Maggio potranno anticipare la vaccinazione a questo mese. Novità anche per i comuni più piccoli
Covid, aumentano i casi in Puglia ma diminuiscono in provincia di Foggia Covid, aumentano i casi in Puglia ma diminuiscono in provincia di Foggia Cresce ancora il numero dei contagiati da Covid-19 in Puglia che oggi sono quasi 1500 mentre in provincia di Foggia i positivi sono 181 in meno rispetto a ieri
Continua la sperimentazione del vaccino 'Reithera' al Riuniti di Foggia Continua la sperimentazione del vaccino 'Reithera' al Riuniti di Foggia Il vaccino italiano continua il ciclo di test presso il Policlinico foggiano, 5° in Italia per numero di somministrazioni
Coronavirus, oggi in Puglia quasi 1200 positivi Coronavirus, oggi in Puglia quasi 1200 positivi Cresce il numero dei contagiati rispetto a ieri, in provincia di Foggia 237 positivi e 5 deceduti
A Cerignola i positivi al Covid sono 564 A Cerignola i positivi al Covid sono 564 Solo 96 per persone in quarantena
Covid, oggi in Puglia 815 casi positivi Covid, oggi in Puglia 815 casi positivi Sono stati registrati 39 decessi: 26 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 5 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.