borgo mezzanone
borgo mezzanone
Territorio

Rogo a Borgo Mezzanone: una ventina di baracche distrutte, nessun ferito

All’interno del Pnrr ci sono le risorse per smantellare il ghetto, in cui risiedono circa 1500 migranti

All'alba di stamattina un incendio (forse provocato da un cortocircuito) ha distrutto 20 baracche del ghetto di Borgo Mezzanone (Foggia). Per fortuna il rogo, pur essendosi propagato nella zona circostante coinvolgendo alcuni rifiuti accatastati nelle vicinanze, non ha causato danni alle persone e ai residenti dell'insediamento.

I Vigili del Fuoco sono intervenuti con tempestività, domando le fiamme e ripristinando lo stato di normalità nell'area coinvolta.

In realtà, lo ricordano gli abitanti (circa 1500) di Borgo Mezzanone, non è la prima volta che scoppia un incendio all'interno del ghetto. Altre volte, purtroppo, ci sono state anche vittime.

Per questo è importante provvedere al più presto alla chiusura dell'insediamento abusivo, che durante i mesi estivi raggiunge livelli di insicurezza e insalubrità inconcepibili a causa dell'aumento di migranti che arrivano per lavorare i campi.

Ciò vale anche per l'insediamento di Cerignola ("Tre Titoli"), luogo altrettanto indegno e privo di igiene e sicurezza. I migranti, uomini e donne, che vivono nei ghetti ormai da anni, andrebbero reintegrati al più presto nel tessuto sociale e tirati fuori da condizioni di vita insostenibili.

Per Borgo Mezzanone, nello specifico, all'interno del Pnrr sono previsti oltre 50 milioni.

Prima che un'altra estate porti in questi luoghi "dimenticati da Dio e dagli uomini" altri poveri Cristi, sarebbe il caso di investire la Regione Puglia della responsabilità di scelte mirate ed efficaci in tal senso.

  • Borgo Mezzanone
  • immigrati
Altri contenuti a tema
Nuova operazione “Anticaporalato” in Capitanata Nuova operazione “Anticaporalato” in Capitanata I lavoratori immigrati sfruttati nei campi con orari di lavoro massacranti, ricevevano compensi da un minimo di € 3,33 a massimo € 5,71 l’ora
50 mila euro per l’acquisto di biciclette in uso ai lavoratori immigrati stagionali 50 mila euro per l’acquisto di biciclette in uso ai lavoratori immigrati stagionali La Giunta Regionale ha stanziato tale somma con l’obiettivo di concedere un mezzo di trasporto ai lavoratori stagionali immigrati affinchè possano raggiungere il posto di lavoro
Sequestrati 100 grammi di hashish e 100 chidi a 4 punti Sequestrati 100 grammi di hashish e 100 chidi a 4 punti I Carabinieri del NORM della Compagnia di Foggia con l’ausilio dei Cacciatori Puglia e delle unità cinofile sequestrano a Borgo Mezzanone droga e chiedi
“AGoGo” il mini-bus per lavoratori agricoli stagionali “AGoGo” il mini-bus per lavoratori agricoli stagionali Per 2 mesi il mini-bus di Associazione “Alla Giornata” sarà a disposizione di tutti i lavoratori migranti presenti nel territorio di Cerignola
Muoiono due immigrati a Borgo Mezzanone Muoiono due immigrati a Borgo Mezzanone Ad ucciderli le esalazioni da monossido di carbonio
Al via la seconda fase del “Progetto FAMI 1550 Al via la seconda fase del “Progetto FAMI 1550 Assistenza di Prossimità agli stranieri presenti sul territorio provinciale. Conferenza stampa del Prefetto di Foggia e del Dir. Gen. della ASL Foggia
Anche l'Amministrazione per la Giornata del Rifugiato Anche l'Amministrazione per la Giornata del Rifugiato In occasione dell'evento dedicato dalla Diocesi ai rifugiati e ai migranti ci sarà l'apertura dello Sportello Immigrazione
Cerignola, dove il razzismo è 'di casa'? Cerignola, dove il razzismo è 'di casa'? Abbiamo analizzato il fenomeno scendendo per le strade
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.