Dita di adulto e bambino che si toccano. <span>Foto PublicDomainPictures su Pixabay</span>
Dita di adulto e bambino che si toccano. Foto PublicDomainPictures su Pixabay

Si può pensare da bambini? Una riflessione promossa dal club UNESCO

Prende spunto dalla recente pubblicazione “Pensare da bambini” l’incontro con gli autori Dorella Cianci e Massimo Liritano promosso dal club UNESCO di Cerignola

Si è tenuto ieri 16 gennaio l'incontro in streaming con Dorella Cianci e Massimo Liritano, promosso dal club UNESCO di Cerignola, per dialogare della loro ultima fatica editoriale "Pensare da bambini – La sfida di Amica Sofia", pubblicato a novembre 2020 da Erickson. Gli autori sono rispettivamente, la direttrice della rivista scientifica Amica Sofia e il presidente dell'associazione nazionale omonima che si occupa di ricerca e promozione delle pratiche di filosofia dialogica nella scuola e nella società.

Filosofia e bambini sembra un binomio azzardato, eppure il titolo provocatorio del testo, come ha spiegato la dottoressa Cianci, serve a ribaltare la gerarchia classica che vede l'adulto maestro del bambino: «Il cervello dei bambini e un cervello che si rigenera a livello neuronale molto più velocemente. Questo vuol dire che i bambini ci possono dare una lezione di adattamento nei momenti così difficili come quelli del lockdown. A loro probabilmente resterà meno il trauma di questo periodo. L'idea di rovesciare la prospettiva è esattamente il punto: non siamo noi ad insegnare i bambini ma proviamo a prestare un po' di più ascolto a loro.»

Un concetto ribadito anche dal presidente Liritano che ha sottolineato come i pensieri dei bambini non siano così banali come ci si aspetterebbe: «Amica sofia si pone in ascolto del pensiero dei bambini, ecco perché il titolo del libro è efficace. Pensare da bambini ha sia un valore temporale, e quindi pensare quando si è bambini ma anche un valore modale, cioè pensare come pensano i bambini. Prendiamo sul serio la complessità del pensiero dei bambini e cerchiamo di imparare anche noi a pensare come i bambini.»

Questo, come altri temi interessanti emersi nel corso della discussione, hanno coinvolto appassionatamente i partecipanti, tenuto conto anche del loro profilo professionale di insegnanti e dirigenti di scuole di ogni grado. In conclusione, ciò che trapela dalle considerazioni degli autori sul testo è un mondo, quello dei più piccoli, sconosciuto o che forse abbiamo dimenticato, complesso, non affatto banale né di facile interpretazione. Un mondo nel quale il libro cerca di accompagnare l'adulto, purché disposto a lasciarsi guidare e accettare la sfida di imparare e pensare senza pregiudizi.
  • scuola
  • bambini
  • Filosofia
Altri contenuti a tema
Si torna a scuola: il Tar sospende l'ordinanza di Emiliano Si torna a scuola: il Tar sospende l'ordinanza di Emiliano Accolto il ricorso dei genitori contro l'imposizione della didattica a distanza. Dubbi sulle tempistiche
Scuola in Puglia, tutti in DAD fino al 5 marzo Scuola in Puglia, tutti in DAD fino al 5 marzo A momenti l'ufficialità con l'ordinanza regionale
Scuola, nuova ordinanza di Emiliano Scuola, nuova ordinanza di Emiliano Superiori al 50% dall'8 febbraio in Puglia. Possibile scegliere la didattica digitale
Il liceo Zingarelli celebra la forza delle donne Il liceo Zingarelli celebra la forza delle donne Grazie alla partecipazione al progetto Juliet, il liceo classico di Cerignola promuoverà le donne che hanno fatto e stanno facendo la storia
Scuola, didattica digitale al 100 per cento per le superiori Scuola, didattica digitale al 100 per cento per le superiori Ecco il testo dell'ordinanza di Emiliano
Al via presso i Salesiani un corso per Operatore Agroalimentare Al via presso i Salesiani un corso per Operatore Agroalimentare La possibilità di ottenere una qualifica professionale rappresenta una valida alternativa al tradizionale percorso scolastico per ragazze e ragazzi under 18
Scuola, DDI per tutti fino al 15 gennaio Scuola, DDI per tutti fino al 15 gennaio Firmata l'ordinanza della Regione Puglia
Scuola, Emiliano: «Per ordinanza sulla DAD attendo il Consiglio dei Ministri di questa sera» Scuola, Emiliano: «Per ordinanza sulla DAD attendo il Consiglio dei Ministri di questa sera» «La priorità è ridurre i contagi» ha dichiarato il presidente della Regione
© 2001-2021 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.