anni lettera
anni lettera
Attualità

Tutela e Diritti della categoria (atipica) Lavoratrici e Lavoratori dello spettacolo e della cultura

“In caso di mancata convocazione urgente di un tavolo entro il 30 maggio preannunciamo la proclamazione di uno stato di agitazione permanente”

Pubblichiamo integralmente il documento inviatoci dal Coordinamento nazionale di realtà e movimenti autonomi indipendenti,composta da Assolirica - ASR Autorganizzati Spettacolo Roma - A2U AttriciAttoriUniti - Collettivo Spin-off/Spintime Labs Roma - Intermittenti Spettacolari - LLSC lavoratrici e lavoratori dello spettacolo Campania - LLSL lavoratrici e lavoratori dello spettacolo Lombardia - Lavoratrici e lavoratori dello spettacolo Piemonte - Lavoratrici e lavoratori Toscana Spettacoli - Lavoratori pugliesi dello Spettacolo - Lirica-Muta - Maestranze dello Spettacolo Padova-Venezia - Potere al Popolo Cultura e Spettacolo - Professionisti dello Spettacolo-Emergenza Continua - Professionisti dello Spettacolo-Emilia-Romagna - Stagehands BolognaFacchini dello Spettacolo - Zo-Na Rossa Napoli - Facciamolaconta - ADL Cobas.

"Siamo lavoratrici e lavoratori dello spettacolo e della cultura italiana, riuniti in un Coordinamento nazionale di realtà e movimenti autonomi indipendenti, che si riconoscono negli art. 4, 9 e 33 della Costituzione Italiana, nella cultura etica del lavoro, nei suoi doveri e nei suoi diritti.
Siamo convinti che nell'emergenza la Cultura possa ritrovare forza e fornire ai cittadini gli strumenti per affrontare la ripresa in seguito a un momento così drammatico, perché nei processi di ricostruzione il ruolo della Cultura è sempre stato fondamentale. La Cultura è un bene comune, dunque le voci dei lavoratori e degli operatori del settore non possono rimanere inascoltate.

Da fine febbraio 2020, a causa delle misure restrittive che ci hanno visti costretti, come milioni di lavoratori, a restare a casa, ci siamo coordinati dal basso con l'intento di trovare soluzioni alle criticità fin troppo note del comparto. Migliaia di lavoratrici e lavoratori si sono riuniti in web conference, confrontandosi a livello regionale e nazionale. Ne è emersa l'assoluta necessità di dare il nostro contributo, insieme agli organi preposti, a riscrivere quella che per troppo tempo è stata la condizione delle lavoratrici e dei lavoratori.

Il nostro Coordinamento ha l'intento di promuovere un lavoro unitario, per determinare "dal basso", a partire da questa grave emergenza sociale, in modo partecipato e condiviso, un profondo ampliamento di diritti e tutele per tutte le lavoratrici e i lavoratori del comparto, contribuendo a strutturare un sistema finalmente equo e paritario.
Ad oggi ci troviamo all'unanimità concordi sulle seguenti richieste:
  • Un reddito di continuità che traghetti il comparto culturale fino alla ripresa piena dei singoli settori e ne tuteli e garantisca l'esistenza, salvaguardando i rapporti di lavoro in atto, anche attraverso incontri politici e tecnici, quindi alla presenza di ministeri e INPS;
  • Un tavolo di confronto tecnico-istituzionale immediato sulla riapertura, fra lavoratrici, lavoratori, sindacati, governo e istituzioni, che abbia come priorità: salute per lavoratori, lavoratrici e pubblico; protocolli di sicurezza; finanziamenti pubblici; strumenti di riforma, sia per la ripartenza in presenza, che per una virtualità sostenibile e democratica.
In caso di mancata convocazione urgente di un tavolo entro il 30 maggio, alla presenza delle rappresentanze delle categorie firmatarie del presente documento e delle diverse rappresentanze sindacali, preannunciamo la proclamazione di uno stato di agitazione permanente, con Manifestazioni unitarie nelle principali piazze italiane, fino allo sciopero di tutto il comparto e di tutte le azioni che riterremo più opportune.
  • notizie
  • Cultura
  • spettacolo
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
  • Coronavirus Fase 2
Meteo Week-End
24 settembre 2020 Meteo Week-End
Altri contenuti a tema
La Lega risponde a Raffaele Fitto La Lega risponde a Raffaele Fitto D’Eramo: “I pugliesi non hanno bisogno di polemiche ma di soluzioni. I nuovi consiglieri regionali e comunali hanno solo voglia di cominciare a lavorare per la loro terra”
Raffaele Fitto e la stoccata a Salvini Raffaele Fitto e la stoccata a Salvini Fitto a Salvini: “Mi hai giudicato “il passato": ma sei proprio convinto che il tuo gruppo dirigente pugliese rappresenti il nuovo?”
Coronavirus,  bollettino epidemiologico della regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della regione Puglia Sono 73 i casi positivi registrati nelle ultime 24 ore, 19 in provincia di Foggia
“Cinque cappelli per pensare e uno per innovare”, tornano i processi partecipati “Cinque cappelli per pensare e uno per innovare”, tornano i processi partecipati Il 30 settembre su Zoom il nuovo Laboratorio di Discussione promosso da Frequenze
Rinvenute dalla Polizia di Stato auto rubate e e componenti di auto rubate Rinvenute dalla Polizia di Stato auto rubate e e componenti di auto rubate In un tratturo della periferia di Cerignola gli agenti del Commissariato di Polizia di Stato hanno rinvenuto una Range Rover ed un’Audi A3
Lega Cerignola, eccellente risultato elettorale Lega Cerignola, eccellente risultato elettorale Lega: "I progetti per il futuro vedono una Lega determinante in vista delle amministrative di Cerignola"
Gli agricoltori protestano, sit-in a Foggia Gli agricoltori protestano, sit-in a Foggia Sit-in di protesta degli agricoltori contro i continui e ingiustificati ribassi delle quotazioni del grano. Ieri mattina, davanti alla Camera di Commercio di Foggia
Coronavirus, bollettino epidemiologico della Regione Puglia Coronavirus, bollettino epidemiologico della Regione Puglia Nuova impennata del numero di positivi in provincia di Foggia, su 89 casi positivi registrati oggi in Puglia 35 sono nella nostra provincia
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.