maltrattamenti foggia don uva
maltrattamenti foggia don uva
Cronaca

Violenze e abusi all’Opera Don Uva di Foggia: misure cautelari per 30 persone

Agli arresti infermieri, ausiliari e operatori sanitari, per altri invece sono scattate le restrizioni cautelari

Alle prime luci dell'alba di martedì 24 Gennaio i Carabinieri del Comando provinciale di Foggia e del gruppo tutela della salute di Napoli hanno eseguito una misura cautelare a carico di 30 persone, tutte in servizio nelle strutture dell'Opera Don Uva di Foggia.

I reati contestati ad infermieri, operatori sanitari ed ausiliari della residenza psichiatrica, sono: maltrattamenti aggravati, sequestro di persona, favoreggiamento personale, violenza sessuale e altro ancora.

Quindici persone sono state arrestate, e altrettante sono state raggiunte da misure cautelari restrittive (obbligo di dimora e divieto di avvicinamento alle vittime). I dirigenti e i vertici di Universo Salute non risultano coinvolti negli episodi di violenza e maltrattamenti contestati, anzi hanno collaborato fattivamente per agevolare l'attività degli inquirenti.

Le indagini, dirette e coordinate dalla Procura della Repubblica di Foggia, hanno preso avvio la scorsa estate. Sono emersi numerosi episodi di abusi e violenze ai danni di 25 persone in condizioni di inferiorità fisica o psichica e/o incapacità, ricoverate nella struttura socio-sanitaria e riabilitativa della città, all'interno del reparto femminile di lunga degenza, di età compresa tra i 40 e i 60 anni.

Nei prossimi giorni i 30 indagati saranno sottoposti agli interrogatori di garanzia.
  • arresti
Altri contenuti a tema
Spaccio di droga in due circoli ricreativi ad Orta Nova, 10 arresti Spaccio di droga in due circoli ricreativi ad Orta Nova, 10 arresti 5 persone ritenute responsabili e altri 5 indagati tra Cerignola, Foggia, Orta Nova e Melfi
Piantagione di cannabis in contrada Moschella Piantagione di cannabis in contrada Moschella Carabinieri scoprono piantagione di cannabis a ridosso del fiume Ofanto. 2 arresti
A San Severo mettevano in vista la droga su un apposito bancone A San Severo mettevano in vista la droga su un apposito bancone Tre pusher arrestati in un appartamento nel centro storico, avevano predisposto un piccolo bancone e dei recipienti per tenere in vista gli stupefacenti da vendere
Sette arresti a Cerignola Sette arresti a Cerignola Evasione, furti, resistenza a pubblico ufficiale. 7 arresti dei carabinieri
Donne maltrattate e perseguitate. Tre arresti a Cerignola Donne maltrattate e perseguitate. Tre arresti a Cerignola Uomini violenti maltrattavano e perseguitavano ex compagne. Arrestati in flagranza di reato
Traffico illecito dei rifiuti nella provincia di Foggia Traffico illecito dei rifiuti nella provincia di Foggia Dall’alba di questa mattina la Guardia di Finanza di Bari sta eseguendo arresti e sequestri
Duro colpo alla criminalità organizzata garganica Duro colpo alla criminalità organizzata garganica Arrestati esponenti dei clan Li Bergolis e Papa, rapporti con ’ndrangheta e camorra, patrimonio di due milioni di euro, presente la malavita cerignolana
In manette tre pluripregiudicati cerignolani In manette tre pluripregiudicati cerignolani I tre pluripregiudicati avevano messo a segno un colpo ai danni della filiale della Banca Popolare di Puglia e Basilicata di Palagianello
© 2001-2023 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.