#VivalItalia, #VivalaPuglia
#VivalItalia, #VivalaPuglia
Vita di città

#VivalItalia, perché dobbiamo trasformare l’angoscia in coraggio

Continua la vita, continua l'entusiasmo

«"Quel vecchio unge le panche!" gridarono a una voce alcune donne che vider l'atto. La gente che si trovava in chiesa (in chiesa!) fu addosso al vecchio». Sembra l'altro ieri invece è il 1630. L'unica differenza è che oggi la caccia all'untore si è spostata su WhatsApp. Ma la paura che ottunde l'animo e offusca le menti è praticamente la stessa. Così scopriamo che l'Italia all'epoca del Coronavirus è più o meno la stessa di quella della peste a Milano raccontata da Alessandro Manzoni ne "I promessi sposi".

Un Paese in preda agli umori, profondamente angosciato e ormai sempre più accartocciato su sé stesso. Possiamo darci torto? Dare una risposta è complicato. Dal 2001 viviamo in un'epoca decadente contrassegnata dal terrorismo, dalle catastrofi naturali, dalle minacce incombenti, che lentamente ma inesorabilmente hanno contribuito a radicare dentro ciascuno di noi la paura di viaggiare, di spostarci, di confrontarci con l'altro. Una disposizione d'animo simile a quella che alla fine del 1800 Edvard Munch ha dipinto nel suo celebre "L'urlo".

Eppure è proprio quando tutto sembra perduto che l'Italia dà il meglio di sé. Proprio nei momenti più difficili abbiamo dimostrato la capacità di reagire, di asciugarci le lacrime e di rimboccarci le maniche della camicia. L'abbiamo fatto dopo la guerra, l'abbiamo fatto dopo i terremoti, l'abbiamo fatto dopo le stragi. Lo faremo anche adesso. La differenza, ieri come oggi, la farà il cuore degli italiani, quel saper trasformare l'angoscia in coraggio. In fondo è sempre una questione di umore, di spirito, quello che in questi momenti ci deve guidare a ritrovare la fiducia e la speranza.

Del resto basta guardarsi intorno: la bellezza, la storia, il patrimonio culturale, i tesori eno-gastronomici del nostro Paese restano e resistono anche al Covid-19. La luce di queste splendide mattinate di Puglia, i mandorli in fiore e il mare azzurro sullo sfondo è la controprova. A volte camminando per strada nell'aria tiepida si annusa già quel profumo della bella stagione che verrà, dei frutti colorati che presto torneranno a crescere tra il verde degli alberi.

Il virus se ne faccia una ragione, l'Italia e la Puglia continueranno a splendere. #VivalItalia, #VivalaPuglia.
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
8 casi positivi nel gruppo squadra, l'Audace chiede il rinvio di due gare 8 casi positivi nel gruppo squadra, l'Audace chiede il rinvio di due gare Destinate a saltare le sfide di domenica 19 e mercoledì 22
Lieve crescita del numero di ricoverati per Covid in Puglia Lieve crescita del numero di ricoverati per Covid in Puglia Il dato degli attualmente positivi resta stabile
Covid, i contagi in Puglia continuano ad aumentare Covid, i contagi in Puglia continuano ad aumentare Il sottosegretario Costa: “Non vaccinati liberi grazie a chi si vaccina”
Covid, 10 ricoveri in più nelle ultime ore in Puglia Covid, 10 ricoveri in più nelle ultime ore in Puglia Situazione comunque sotto contro
Rimbalzo del numero di attualmente positivi in Puglia: quasi 100 in più Rimbalzo del numero di attualmente positivi in Puglia: quasi 100 in più Scende però il numero dei ricoverati
Covid in Puglia, indice di contagio sempre sotto l'1% sui test delle ultime ore Covid in Puglia, indice di contagio sempre sotto l'1% sui test delle ultime ore Salito a 150, dall'inizio dell'emergenza, il numero dei deceduti la cui provincia di residenza non è stata resa nota
Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Covid, attualmente positivi in Puglia vicini a scendere sotto quota 2000 Dati sulle ospedalizzazioni sostanzialmente invariati
Sempre bassi gli indici di positività ai test Covid in Puglia Sempre bassi gli indici di positività ai test Covid in Puglia Registrati purtroppo altri 3 decessi nelle ultime ore
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.