Mister Michele Schiavone. <span>Foto Vito Monopoli</span>
Mister Michele Schiavone. Foto Vito Monopoli
Calcio

Momentaccio Gioventù Calcio

Schiavone prova a descrivere il momento dandoci le sue spiegazioni. “Sono amareggiato ma continuiamo a metterci la faccia”

La situazione non è delle migliori (solo per usare un eufemismo). Mister Schiavone non ha mai navigato in queste acque torbide da bassissima classifica. I numeri parlano chiaro e non ammettono repliche: nel 2019 sono sette le sconfitte, due pareggi ed una sola vittoria (in casa contro la Virtus Andria).

Il penultimo posto in classifica è una normale conseguenza. Al momento il Foggia Incedit (terzultimo) dista sette lunghezze e quindi i playout non si giocherebbero con i gialloblù costretti a retrocedere. Il tecnico Schiavone non cerca attenuanti o giustificazioni, è amareggiato e in esclusiva ai nostri microfoni cerca di delineare la situazione creatasi: "Chi legge delle nostre sconfitte, soprattutto l'ultima pesantissima per 10-0 contro il quotatissimo e primo in classifica United Sly può pensare malissimo. Da un lato il campo è una sentenza ma è giusto sapere anche che da mesi giochiamo senza tanti giocatori. Il nostro capitano storico Carducci ha lasciato il gruppo così come i vari Dipaolo, Marino a cui poi c'è da aggiungersi Pestilli fermo tre mesi per infortunio. Domenica eravamo senza dieci ragazzi e in settimana ho dovuto tesserare tre under per poter disputare almeno la partita in undici". Situazione abbastanza chiara che delinea tanti motivi per cui la stagione della Gioventù Calcio ha preso una brutta piega. "Quando si parte a giugno con un programma e poi in 5/6 abbandonano in corsa diventa tutto più difficile. In due anni abbiamo raggiunto due promozioni e sinceramente non mi aspettavo di dover essere ora in questa situazione deplorevole".

Il tecnico non ci sta e comunque ci tiene a sottolineare che la barca adesso non va abbandonata. "Voglio fare un grande applauso a quei ragazzi che ci stanno mettendo la faccia come me. Penso ai vari Compierchio, Tucci, Tarricone, Dercole, Marciano, Torelli, Casieri, Pestilli, Fiermonte e Guglielmi che cercano di fare il possibile per tirare la carretta. Ora il nostro obiettivo è di arrivare al 28 aprile e poi decideremo il da farsi".

La Gioventù Calcio di mister Schiavone ci proverà quindi mi con tutte le risorse e forze a disposizione. C'è un mese e mezzo per conquistare una salvezza ad oggi insperata. Provarci però non costa nulla. E allora, "si, ci proveremo" conclude il tecnico.
  • calcio
  • Michele Schiavone
  • ASD Gioventù Calcio Cerignola
Altri contenuti a tema
Audace d’attacco Audace d’attacco A Gravina per la settima e per tener vivo il sogno
L’Audace non si ferma più L’Audace non si ferma più Sesta vittoria consecutiva e Fasano battuto 3-1 una super rimonta
Audace: è la tua ora Audace: è la tua ora C’è l’atteso match contro il Fasano da non sbagliare.
Audace è tempo di derby Audace è tempo di derby Contro la Fidelis per continuare a lasciare il segno e alimentare il sogno
L’Audace Cerignola va! L’Audace Cerignola va! Savoia battuto 2-0 con i gol di Loiodice e Foggia
Audace Cerignola all’esame Savoia Audace Cerignola all’esame Savoia Dopo le tre vittorie consecutive, si punta al poker. Partita dura da non sbagliare
Lattanzio - Marotta: l’Audace passa a Nola Lattanzio - Marotta: l’Audace passa a Nola Bianconeri battuti 0-2. Taranto agganciato al secondo posto
Audace: a Nola per un solo risultato Audace: a Nola per un solo risultato Primato ora distante 4 punti. Allo “Sporting Club” servirà solo vincere
© 2001-2019 CerignolaViva è un portale gestito dall'associazione Kerina Production. Partita iva 90041150716. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.