Consulente del lavoro
Consulente del lavoro

Emergenza Coronavirus, 34mila imprese pugliesi hanno chiesto la Cassa Integrazione

Le dichiarazioni dell’Assessore Regionale al Lavoro Sebastiano Leo, la burocrazia e l’incremento di personale regionale per l’istruttoria delle pratiche

Sabato 18 aprile nell'articolo "Cassa integrazione, in Puglia sono state lavorate il 3% delle domande", affrontammo l'argomento, e la problematica situazione, delle pratiche di Cassa Integrazione in deroga. Alla data del 18 aprile, su 32.238 domande presentate, gli uffici di competenza riuscirono ad esaminarne solo 1081.

Nella giornata di ieri, lunedì 27 aprile, l'Assessore Regionale al Lavoro Sebastiano Leo è intervenuto sull'argomento con queste dichiarazioni:

«Il numero di domande di cassa integrazione in deroga inoltrate da parte delle imprese pugliesi alla Regione Puglia, su tutto il territorio regionale, è pari a 34.689. A oggi la Regione Puglia ha istruito e decretato e, quindi, trasmesso ad INPS, un numero pari a 5.573 domande di Cigd da parte delle rispettive imprese per un numero di lavoratori interessati pari a 13.343. A queste, si aggiungono n. 492 istanze da rigettare e n. 120 istanze che richiedono una integrazione documentale».

Le domande di Cassa Integrazione in Deroga si presentano alla Regione Puglia mediante il portale Sintesi, la Regione Puglia dopo una prima fase di istruzione le decreta inviandole all'INPS. Il solito viavai burocratico, anche in tempi di emergenza come quello che stiamo vivendo, che rallenta molto l'iter ritardando i tempi di ultimazione della pratica.

«Nell'arco della scorsa settimana sono state lavorate una media di circa 600 pratiche giornaliere, aumentate a 900 di oggi, grazie al rafforzamento degli operatori - prosegue Leo - A partire da domani, il numero del personale impiegato nella fase istruttoria delle suddette pratiche, già fortemente implementato, sarà ulteriormente raddoppiato con l'obiettivo di raggiungere la media di circa 2.000 domande di Cigd lavorate, istruite e decretate per singola giornata, al fine di completare tutte le domande nell'arco di 10-12 giorni lavorativi. Per tutto il 2012, furono lavorate da Regione Puglia circa 3.000 pratiche di cassa integrazione straordinaria e che oggi, nell'arco di un mese, ne sono state lavorate complessivamente 6.108 definendo, nel medesimo periodo, protocolli e procedure con le organizzazioni sindacali e le associazioni datoriali».
  • notizie
  • Regione Puglia
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
  • Coronavirus
  • Coronavirus Fase 2
Altri contenuti a tema
Un progetto per estendere la rete idrica a Borgo Tressanti e Posta Angeloni Un progetto per estendere la rete idrica a Borgo Tressanti e Posta Angeloni La Regione Puglia interviene con un contributo straordinario per sopperire all’emergenza
Test Covid, la regione Puglia è in debito per dieci milioni Test Covid, la regione Puglia è in debito per dieci milioni La denuncia arriva dai vertici regionali di Forza Italia
Regione Puglia: bando restauro e la valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale Regione Puglia: bando restauro e la valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale C’è tempo fino al 29 Luglio per candidarsi
Regione Puglia, 2 milioni di euro in arrivo ai Comuni per risolvere il problema dei rifiuti abbandonati Regione Puglia, 2 milioni di euro in arrivo ai Comuni per risolvere il problema dei rifiuti abbandonati Il Comune di Cerignola ha i requisiti per accedere all’avviso pubblico: un’occasione imperdibile
Cerignola, l’Asl Fg e le visite gratuite per donne: lettere scadute e numero non attivo Cerignola, l’Asl Fg e le visite gratuite per donne: lettere scadute e numero non attivo Lo sfogo sui social: “E’ tutto un bluff, alla fine ci tocca farle a pagamento”
Cinghiali, allarme della Coldiretti Puglia: troppi incidenti, si proceda con piano abbattimenti Cinghiali, allarme della Coldiretti Puglia: troppi incidenti, si proceda con piano abbattimenti Altro rischio legato alla proliferazione di questi animali è la diffusione della peste suina
Fortissima scossa di terremoto avvertita in tutta la Puglia Fortissima scossa di terremoto avvertita in tutta la Puglia Epicentro in Bosnia, magnitudo Richter elevatissima. Numerose le segnalazioni sui social
Riapertura scuole, in Puglia si torna in classe lunedì Riapertura scuole, in Puglia si torna in classe lunedì Lo ha dichiarato l’assessore all'istruzione Sebastiano Leo
© 2001-2022 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.