Vincenzo Boccia Confindustria
Vincenzo Boccia Confindustria

Il Governo blocca le attività, Confindustria frena, i Sindacati minacciano sciopero

Momenti difficili, il decreto non è ancora stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, Confindustria chiede a Conte una frenata, i Sindacati in disaccordo con Confindustria minacciano lo sciopero

Ieri, nella tarda serata, l'annuncio di Conte su una ulteriore necessaria ed indispensabile chiusura delle attività per bloccare il contagio da Coronavirus. Sembravano positivi i confronti avuti ieri con parti sociali e le industrie ma, nella giornata di oggi, è giunta una lettera al Premier firmata da Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria, attraverso la quale si chiede una frenata in quanto, secondo Confindustria, non è possibile bloccare tutto dall' oggi al domani.

Diversi i punti sottolineati da Boccia, garanzia di continuità alle aziende, problematiche legate ai macchinari a ciclo continuo, ai codici Ateco (ritenuti vecchi e ormai superati) , necessità di sciogliere fin da ora il nodo del credito e più in generale della liquidità, per evitare che questa situazione produca conseguenze irreversibili per le imprese e che gli imprenditori perdano la speranza nella futura prosecuzione delle attività.

Una lunga serie di problematiche da tenere in considerazione nello stilare il decreto. Al punto che, si vocifera di un possibile rinvio. D'altronde il testo del decreto del presidente non è ancora disponibile, se non in via ufficiosa, al punto che le aziende sono in sospeso, non sapendo domani cosa si deve o non si deve fare.

Alla richiesta di frenata da parte di Confindustria rispondono i Sindacati. In serata Fim Cisl, Uilm e Fiom Cgil,con una nota, sottolineano come: «La salute di tutti viene prima dei profitti di qualcuno». E invitano i lavoratori a non recarsi al lavoro domani, essendo coperti dallo sciopero indetto lo scorso 20 marzo (per tutte quelle aziende che non si rendessero disponibili a raggiungere un accordo sull'utilizzo della cassa e che non svolgono attività produttive essenziali e strategiche per il paese) oppure da due giorni di CIGO COVID-19.
  • notizie
  • confindustria
  • Notizie Cerignola
  • Notizie Puglia
  • Notizie Capitanata
  • Premier Giuseppe Conte
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Ancora bombe a Foggia, la criminalità torna a incutere terrore Ancora bombe a Foggia, la criminalità torna a incutere terrore Un ordigno è stato fatto esplodere ai danni della residenza per anziani “Il Sorriso di Stefano” in via Acquaviva
3500 contagiati, è lo scenario a cui si prepara la Regione Puglia 3500 contagiati, è lo scenario a cui si prepara la Regione Puglia Emiliano: «Uno scenario che speriamo non si verifichi mai ma che comunque dobbiamo preparare per evitare di essere presi in contropiede»
La Caritas diocesana nei giorni del coronavirus La Caritas diocesana nei giorni del coronavirus Oltre 40 volontari consegnano viveri a Cerignola e nelle borgate. Aiuto alle persone sole, agli anziani, accoglienza per i senza fissa dimora
Coronavirus, Speranza: «Confermate fino al 13 aprile le misure restrittive» Coronavirus, Speranza: «Confermate fino al 13 aprile le misure restrittive» Scuole e attività non di prima necessità ancora chiuse
Coronavirus, Maiora in campo con buoni spesa e bonus ai dipendenti Coronavirus, Maiora in campo con buoni spesa e bonus ai dipendenti Cannillo: «Ai nostri collaboratori un premio perché rappresentano il nostro patrimonio più importante»
Nevicate primaverili fanno strage di mandorle in campagna Nevicate primaverili fanno strage di mandorle in campagna Coldiretti Puglia “In fumo la produzione di mandorle,perdita di produzione di almeno il 90%. distrutte coltivazioni di carciofi, asparagi, bietole, finocchi, rape, cicorie e piselli”
Emergenza Coronavirus: sospensione rate dei finanziamenti alle imprese, è la richiesta di Emiliano Emergenza Coronavirus: sospensione rate dei finanziamenti alle imprese, è la richiesta di Emiliano «Mi auguro vadano incontro alle esigenze degli imprenditori, rischierebbero di subire ripercussioni insostenibili sulle loro attività»
RED, si allarga la fascia dei beneficiari: via libera ad altri 36 milioni RED, si allarga la fascia dei beneficiari: via libera ad altri 36 milioni Teresa Cicolella(pd): ennesima prova di buon governo di Emiliano, nessuno deve essere lasciato solo
© 2001-2020 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.