Violenza
Violenza
Cronaca

In carcere i tre ragazzi di Cerignola con l’accusa di violenza sessuale su una tredicenne

La vittima durante le indagini ha fornito ulteriori dettagli su quella serata del 23 Ottobre scorso

Un episodio che ha sconcertato i cerignolani, è sicuramente quello accaduto alla periferia della città, in un box isolato di Via Melfi, il 23 Ottobre scorso. Tre ragazzi di Cerignola rispettivamente di 20 e 21 anni hanno violentato una tredicenne dopo che uno di loro l'aveva adescata su un social network. La Polizia di Stato di Foggia, che ha condotto le indagini sull'episodio, ha raccolto ulteriori elementi proprio grazie al racconto della ragazza.

Come si legge sul sito Open, la vittima ha ripercorso le tappe di quella terribile serata: "Mi passano la canna quindi fanno fumare me. Veramente dopo un po' comincio a sentirmi stordita, comunque il fumo raggiunge il cervello, e inizio a sentirmi stordita. Mi gira un po' la testa, e mi siedo sul divano". Dopo di che, secondo quanto sostiene l'accusa, la ragazzina ha subito una violenza sessuale di gruppo.

I tre ragazzi indagati per violenza sessuale e cessione di sostanze stupefacenti aggravate sono: Domenico Tricarico e Domenico Longo (20 anni), e Pasquale Pepe (21 anni).

Ad adescare la ragazzina su Instagram sarebbe stato Tricarico, che l'ha convinta a seguirlo nel box, dove poi c'erano gli altri due amici. La vittima- secondo quanto ha riportato agli inquirenti- è stata costretta a subire la violenza dietro la minaccia di essere ammanettata.
  • violenza
Altri contenuti a tema
Picchia i genitori pur di procurarsi la droga, arrestata ragazza di 24 anni Picchia i genitori pur di procurarsi la droga, arrestata ragazza di 24 anni La giovane donna si trova in carcere a Trani
Insulti, calci e pugni ai danni di due minori, la reazione dei cittadini Insulti, calci e pugni ai danni di due minori, la reazione dei cittadini L’opinione pubblica punta il dito contro le famiglie dei bulletti, genitori per un verso incapaci di educare e, in situazioni più gravi, esempio di violenza. Dopo 24 ore dall’aggressione la violenza stava per ripetersi
Ex mogli maltrattate, due misure cautelari personali Ex mogli maltrattate, due misure cautelari personali Maltrattamenti, minacce, stalking nei confronti di ex mogli, due misure cautelari personali del divieto di avvicinamento per un 35enne ed un 55enne
Coronavirus e violenza domestica Coronavirus e violenza domestica I carabinieri arrestano tre uomini violenti. Due hanno minacciato violentemente le proprie madri, uno la propria moglie
Le violenze si verificano tra le mura domestiche, il CAV è sempre operativo Le violenze si verificano tra le mura domestiche, il CAV è sempre operativo CAV “Titina Cioffi”: Essere costrette a casa con un uomo violento è pericoloso e le donne in pericolo hanno grandi difficoltà a relazionarsi con l’esterno
Donne maltrattate e perseguitate. Tre arresti a Cerignola Donne maltrattate e perseguitate. Tre arresti a Cerignola Uomini violenti maltrattavano e perseguitavano ex compagne. Arrestati in flagranza di reato
I Carabinieri contro la violenza sulle donne I Carabinieri contro la violenza sulle donne Progetto dei comandi Provinciali Carabinieri Puglia, cortometraggio per la “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”
CAV Titina Cioffi manifesta contro i femminicidi CAV Titina Cioffi manifesta contro i femminicidi “Il silenzio per rompere il silenzio” è la marcia organizzata dal CAV Titina Cioffi e le realta sociali del territorio
© 2001-2023 CerignolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CerignolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.